Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Bubblegum Crash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bubblegum Crash
バブルガムクラッシュ!
(Baburugamu Kurasshu!)
BUbblegum Crash.jpg
Logo dell'anime
Genere fantascienza, cyberpunk
OAV
Autore Toshimichi Suzuki
Regia Hiroshi Ishiodori, Hiroyuki Fukushima
Soggetto Emu Arii
Char. design Kenichi Sonoda
Mecha design Hideki Kakinuma, Shinji Aramaki
Musiche Michihiko Oota, Takehito Nakazawa
Studio JVC, ARTMIC Studios
1ª edizione 25 maggio – 21 dicembre 1991
Episodi 3 (completa)
Aspect ratio 4:3
Durata ep. 45 min
Preceduto da Bubblegum Crisis

Bubblegum Crash (バブルガムクラッシュ! Baburugamu Kurasshu!?) è un serie anime OAV che consta di tre episodi pubblicati nel 1991. È un sequel diretto di Bubblegum Crisis.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La saga della Knight Sabers continua con il gruppo che cerca di scoprire chi o cosa si nasconde dietro la recente serie di furti omicidi e malfunzionamenti di Boomers, che sono in qualche modo correlati con la creazione di un modello di intelligenza artificiale avanzata. E in questi nuovi episodi non mancheranno neppure conflitti interni al gruppo delle Sabers.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano Pubblicazione
Giappone
1 Illegal Army 25 maggio 1991
2 Geo Climbers -
3 Melt Down 21 dicembre 1991

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  • Sigle di apertura
Hateshinai Tabi - Hajimari no Toki cantata da Ryooko Tachikawa
  • Sigle di chiusura
Cool Eyes cantata da Ryooko Tachikawa (ep 1)
Saigo Ni... cantata da Nanami Hayase (ep 2)
Over the Pressure - Toki o Koete cantata dalle Knight Sabers (ep 3)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga