Brwa Nouri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brwa Nouri
Brwa Nouri (2016, cropped).jpg
Nazionalità Svezia Svezia
Iraq Iraq (dal 2016)
Altezza 178 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Bali United
Carriera
Giovanili
1994-1998 Vasalund
1999-2004 AIK
Squadre di club1
2005-2006 AIK 3 (0)
2006 Åtvidaberg 5 (1)
2007-2008 Väsby United 30 (2)
2008 Gröndals IK 10 (2)
2009-2013 Dalkurd 116 (37)
2014-2018 Östersund 121 (18)
2018- Bali United 13 (0)
Nazionale
2003Svezia Svezia U-173 (0)
2004-2006Svezia Svezia U-193 (1)
2016-Iraq Iraq7 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 febbraio 2019

Brwa Hekmat Nouri (Urmia, 27 gennaio 1987) è un calciatore svedese naturalizzato iracheno, centrocampista del Bali United.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nouri è nato in Kurdistan, ma è arrivato in Svezia all'età di un anno insieme alla sua famiglia.[1]

Dopo aver fatto parte delle giovanili del Vasalund, nel 1999 è passato all'AIK. Qui nel 2004 ha vinto il titolo nazionale Under-19, sotto la guida di Mikael Stahre.[2]

Nel 2005 ha collezionato 3 presenze con la prima squadra, impegnata nel campionato di Superettan a seguito della retrocessione dell'anno precedente. A fine stagione l'AIK centra immediatamente il ritorno in Allsvenskan, ma Nouri non verrà più utilizzato anche a causa di problemi giudiziari fuori dal campo: aveva 19 anni quando è stato arrestato insieme ad altre undici persone e condannato poi per crimini legati a sostanze stupefacenti. In un'intervista il giocatore ha dichiarato che in quegli anni aveva iniziato a procurarsi denaro grazie a rapine, risse e pestaggi.[3]

Tra il 2006 e il 2008 è stato quindi girato in prestito in campionati minori, con le parentesi all'Åtvidaberg (Superettan), al Väsby United (prima Division 1 poi Superettan) e al Gröndal (Division 1).

Prima della stagione 2009 è stato contattato da un osservatore del Dalkurd, formazione creata da immigrati curdi. Inizialmente il giocatore non era interessato a lasciare Stoccolma per trasferirsi a Borlänge, ma poi ha accettato l'offerta.[3] Ha conquistato la promozione dalla quarta alla terza serie al termine della prima delle cinque stagioni trascorse con il Dalkurd.

A partire dalla stagione 2014 è diventato un giocatore dell'Östersund, ingaggiato a parametro zero.[4] Al termine della Superettan 2015, la squadra ha conquistato la prima promozione in Allsvenskan della propria storia. Nouri ha contribuito con 4 reti e 9 assist in 27 partite giocate, guadagnandosi così la possibilità di giocare il suo primo campionato di Allsvenskan nel corso della stagione successiva.

Nouri è stato tra gli artefici della cavalcata che ha portato l'Östersund prima a vincere una storica Coppa di Svezia, poi ad arrivare ai sedicesimi di finale dell'UEFA Europa League 2017-2018. Nella gara di ritorno del secondo turno preliminare, alla Türk Telekom Arena contro il Galatasaray, Nouri ha realizzato il rigore che ha ipotecato il passaggio del turno, mentre il pubblico locale lo insultava per le sue origini curde.[5] Ha segnato dal dischetto anche nell'andata del terzo turno a Salonicco contro il PAOK (trasformazione rivelatasi cruciale per il passaggio del turno grazie alla regola dei gol in trasferta) e nella fase a gironi quando ha deciso dagli undici metri l'incontro casalingo contro l'Hertha Berlino.[6] Con la squadra già qualificata per i sedicesimi, un rigore di Nouri all'87' minuto della sfida dell'Olympiastadion di Berlino avrebbe potuto far chiudere l'Östersund addirittura in testa al suo girone, ma il debuttante portiere dell'Hertha Jonathan Klinsmann ha respinto il suo tiro.[7]

Nel luglio 2018, pochi giorni dopo la cessione di Ken Sema, con anche l'altra stella della squadra Saman Ghoddos in odore di trasferimento, Nouri è stato ceduto agli indonesiani del Bali United. Il giocatore ha lasciato così l'Östersund a cinque mesi dalla scadenza del contratto.[8]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo 2003-2006 ha collezionato alcune presenze con le Nazionali giovanili svedesi, le quali non gli hanno impedito di essere convocato nella Nazionale maggiore irachena.[9] La prima convocazione, ricevuta nel 2016 in vista di un doppio incontro valido per le qualificazioni ai Mondiali 2018, non lo ha visto scendere in campo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Östersund: 2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SV) Brwa Nouri har skrivit på för ÖFK, ostersundsfk.se, 13 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2016).
  2. ^ (SV) Nouri om att möta AIK: "Kommer dra ut mitt hjärta", aftonbladet.se, 25 ottobre 2015.
  3. ^ a b (SV) "Dalkurd har räddat mitt liv", dt.se, 30 ottobre 2010.
  4. ^ (SV) Officiellt: Brwa Nouri klar för Östersunds FK, fotbolltransfers.com, 13 dicembre 2013.
  5. ^ (SV) Nouri: ”Helvetet? Det här var Disneyland”, fotbolltransfers.com, 21 luglio 2017.
  6. ^ (SV) Östersunds drömläge att nå slutspel, aftonbladet.se, 28 settembre 2017.
  7. ^ (SV) ÖFK tappade gruppsegern – efter sen straffmiss, svt.se, 7 dicembre 2017.
  8. ^ (SV) Klart: Stjärnan lämnar Östersunds FK direkt, expressen.se, 25 luglio 2018.
  9. ^ (EN) Radhi Shenaishil names 23-man squad ahead of World Cup Qualifiers., socceriraq.net, 30 settembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]