Bruno de Keyzer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bruno de Keyzer (Maintenon, 11 agosto 1949Villerville, 25 giugno 2019) è stato un direttore della fotografia francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bruno de Keyzer inizia la propria carriera cinematografica a metà degli anni settanta come assistente nella troupe di Sven Nykvist, per Luna nera di Louis Malle e L'inquilino del terzo piano di Roman Polański.[1] Lavora poi con Pasqualino De Santis (Il diavolo probabilmente di Robert Bresson), Robert Fraisse (Madame Claude di Just Jaeckin) e Bernard Zitzermann (L'école est finie di Olivier Nolin).

Dopo aver curato la fotografia di alcuni cortometraggi e di videoclip musicali per Marianne Faithfull,[1] esordisce come direttore della fotografia di un lungometraggio cinematografico con Una domenica in campagna (1984), diretto da Bertrand Tavernier, conquistandosi il Premio César per la migliore fotografia e iniziando una collaborazione che prosegue per altri tre film del regista: Round Midnight - A mezzanotte circa (1986), Il quarto comandamento (1987) e La vita e niente altro (1989). Il sodalizio professionale si ricompone poi a distanza di vent'anni, con L'occhio del ciclone - In the Electric Mist (2009) e La princesse de Montpensier (2010).

Dalla fine degli anni ottanta lavora regolarmente anche all'estero, in particolare nel Regno Unito,[1] dove collabora tra gli altri con Thaddeus O'Sullivan, Mark Peploe, Gerard Stembridge. Lavora anche con il tedesco Volker Schlöndorff (L'orco) e il messicano Arturo Ripstein (La reina de la noche).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Stefano Masi, Dizionario mondiale dei direttori della fotografia, p. 221

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano Masi, Dizionario mondiale dei direttori della fotografia, Recco, Le Mani, 2007. ISBN 88-8012-387-4 p. 221

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2166181 · ISNI (EN0000 0001 1438 2095 · LCCN (ENno2003065907 · GND (DE137754884 · BNF (FRcb13989723j (data)