Bruno Fornaciari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bruno Fornaciari
Fornaciari bruno.gif

Regio Prefetto di Milano
Durata mandato 1 agosto 1930 - 24 luglio 1935
Monarca Vittorio Emanuele III
Capo del governo Benito Mussolini

Ministro dell'Interno
Durata mandato 25 luglio - 9 agosto 1943
Capo del governo Pietro Badoglio

Bruno Fornaciari (Sondrio, 1881Roma, 1959[1]) è stato un politico italiano, fu il primo prefetto di Milano di stampo fascista, iscritto dal maggio del 1926 al Partito Nazionale Fascista, e quello che rimase più a lungo nel ruolo di prefetto di Milano, in totale quasi cinque anni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Sondrio nel 1881, conseguendo una laurea in giurisprudenza che gli permette di entrare nella carriera amministrativa, lavorando nelle città di Pavia e Genova.[2] Grazie all'attività presso la Direzione generale della sanità pubblica, riuscì ad ottenere nel 1909 la medaglia d'argento al merito.[2] È stato per pochi giorni Ministro dell'interno del Governo Badoglio I dal 25 luglio 1943 al 9 agosto 1943.[2]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al merito civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al merito civile
— 1909

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata (PDF), su archivi.beniculturali.it. URL consultato il 19 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2013).
  2. ^ a b c Bruno Fornaciari (01/08/1930 - 24/07/1935) - Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316449699