Bruno Alicata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bruno Alicata

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVI, XVII
Gruppo
parlamentare
XVI:
- Il Popolo della Libertà

XVII:
- Forza Italia - Il Popolo della Libertà XVII Legislatura

Circoscrizione Sicilia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia (Dal 2013)
In precedenza:
Forza Italia (1994-2009)
Il Popolo della Libertà (2009-2013)
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Avvocato Civilista

Bruno Alicata (Siracusa, 19 dicembre 1956) è un politico italiano.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Aderisce a Forza Italia nel 1994, divenendo Consigliere provinciale a Siracusa.

Nel 2008 viene eletto senatore per Il Popolo della Libertà. Fa parte della 13ª Commissione permanente (Territorio, ambiente, beni ambientali).

Nel 2009 propone, insieme ai senatori Salvo Fleres del PdL e Giovanni Legnini del PD, un discusso emendamento al decreto Milleproroghe[1], che permetterebbe ai call-center di fare telefonate promozionali anche a quegli utenti che hanno negato il consenso a ricevere tali chiamate. L'emendamento ha provocato le proteste del garante per la protezione dei dati personali [2] e delle associazioni dei consumatori[3].

Alle elezioni politiche del 2013 viene rieletto senatore.

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia.[4]

Ricandidato senatore anche nel 2018, non viene più rieletto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]