Broccato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Broccato francese di seta

Il broccato è un tessuto operato, con complessi disegni colorati, realizzato con un telaio Jacquard[1]. Si ottiene inserendo nella tessitura una serie di elementi supplementari sia in ordito che in trama, necessita quindi di più orditi, uno per il fondo e altri per la legatura del disegno, e più trame. È una elaborazione del damasco.

Le trame supplementari si chiamano trame broccate e concorrono a costruire il disegno che si stacca dal fondo di un altro colore. I fili supplementari, sia di trama che di ordito sul rovescio sono liberi e formano delle briglie quando non sono legati, e quindi non compaiono sul diritto, perché non occorrono per il disegno[2].

Il materiale che lo costituisce è la seta, di titolo finissimo, che lo impreziosisce e gli conferisce l'aspetto lucido, con l'eventuale aggiunta di fili in oro e argento.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nasce verso il XIV secolo quando si cominciò ad impreziosire i tessuti in damasco con fili d'oro e d'argento e con effetti in rilievo. Tessuto prezioso sia per il materiale, la seta, sia per la complessità della lavorazione era esclusiva dei nobili, del clero e dei regnanti. Importanti centri di produzione del nobile tessuto, in Italia furono Venezia, Firenze, Genova e Milano[3].

Dal XIX secolo la sua produzione cominciò ad essere fatta con telai Jaquard, cosa che abbassò di molto i tempi di esecuzione e quindi i costi.

Oggi l'uso di questo tessuto è particolarmente diffuso nel campo dell'arredamento per cuscini, poltrone, tendaggi; nell'arredo sacro, per paramenti e addobbi, nella ricostruzione storica con capi d'abbigliamento per palii e sfilate.

A dispetto del nome Il broccatello appartiene alla famiglia dei lampassi, ha come caratteristica il fondo, costruito con ordito e trama in canapa o lino quindi rigido, da cui si staccano i disegni, con un altro ordito e trame lanciate in seta, che risultano in rilievo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Broccato - Dizionario dell'abbigliamento
  2. ^ Broccato nell’Enciclopedia Treccani
  3. ^ broccato - Sapere.it

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda