Brioni Maggiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brioni Maggiore
Veliki Brijun
Fažana, Blick zur Insel Brijuni.jpg
Brioni Maggiore vista da Fasana
Geografia fisica
Localizzazionemare Adriatico
Coordinate44°54′49″N 13°45′45″E / 44.913611°N 13.7625°E44.913611; 13.7625Coordinate: 44°54′49″N 13°45′45″E / 44.913611°N 13.7625°E44.913611; 13.7625
Arcipelagoisole Brioni
Superficie5,723 km²
Dimensioni5,5 × 2,165 km
Sviluppo costiero14,091 km
Altitudine massima54,7 m s.l.m.
Geografia politica
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione istriana
ComunePola
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Brioni Maggiore
Brioni Maggiore
voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Brioni Maggiore[1][2][3][4] (in croato Veliki Brijun) è un'isola disabitata della Croazia e fa parte dell'arcipelago delle isole Brioni, lungo la costa istriana.

Amministrativamente appartiene all'istituzione pubblica del Parco nazionale di Brioni[5] del comune di Pola[6], nella regione istriana.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il piccolo faro di porto Brioni e l'insediamento di Peroi sullo sfondo.

Brioni Maggiore e l'isola più grande dell'arcipelago delle isole Brioni e si estende nella sua parte centrale e meridionale[7]. È separata da Brioni Minore, 125 m[8] più a nord, dalla Bocca Stretta[9][10] (Tisnac)[7] e dalla terraferma dal canale di Fasana[11][12][13] (Fažanski kanal)[7] e, nel punto più ravvicinato (rt Hrvati, a nordest di punta Cristo[14][15], rt Proština[7]), dista da quest'ultima 1,75 km[16].

Brioni Maggiore è un'isola dalla forma irregolare che si inarca creando una vasta insenatura aperta verso ovest[7]. L'arco misura pressappoco 5,5 km[17] di lunghezza, tra punta Barbana[9] (rt Vrbanj)[7] e punta Peneda[9][18] o Pineda[1] (rt Peneda)[7], e raggiunge una larghezza massima di 2,165 km[19] nella parte centrale. Ha una superficie di 5,723 km²[5][20] e uno sviluppo costiero di 14,091 km[5][20]. Al centro, su monte Guardia[9] (Velika Straža), raggiunge un'elevazione massima di 54,7 m s.l.m.[7]

Le coste sono un susseguirsi di promontori e insenature.
Tra i primi, oltre alle già citate punta Barbana e punta Peneda, rispettivamente il punto più occidentale e più meridionale dell'isola, vanno ricordati:

  • punta Rancon[9][21] (rt Kosir)[7], l'estremità orientale;
  • punta Saluga[9][22] (rt Slavuja)[7], e punta Marban[9][23] (rt Mrtvi), due punte a nord di punta Rancon;
  • punta Cavran[9][24] (rt Kavran)[7], a sud di punta Rancon;
  • punta Naviglio[9] (rt Brodina)[7], a nordovest di punta Peneda;
  • punta Valizi[9] (rt Draga)[7], a nord di punta Naviglio.

Tra le insenature vanno ricordate:

  • val di Torre[9] (Ribnjak)[7] a nordest, tra punta Torre[9][25] (rt Turanj)[7] e punta Carmen[9][26] (rt Garme)[7];
  • porto Brioni[9][27] (luka Brijuni)[7], a sud di punta Carmen e a ovest di punta Saluga;
  • val Catena[9] (uvala Verige)[7], tra punta Marban e punta Rancon;
  • uvala Rankun[7], compresa tra punta Cavran e rt Kozlac[7], che a sua volta si suddivide in altre due insenature, uvala Kozlac e uvala Kosir[7];
  • valle Laura o Valdaura[28] (uvala Javorika)[7], che si apre verso sud tra punta Lastra[9][18] (rt Ploče)[7] e il promontorio che termina in punta Cavrarolla[9] (rt Kamik);
  • val Terra Alta[9] o val Torre Alta[29] (uvala Borova)[7] a sud, tra punta Cavrarolla e punta Peneda;
  • val di Lago[9][30] (uvala Jezero)[7] a sudovest;
  • porto Bon[9][31] (uvala Dobrika)[7] e val Madonna[9][32] (uvala Gospa)[7] a ovest, due insenature che formano la parte centrale dell'arco dell'isola;
  • val Barbana[9] (uvala Vrbanj)[7] e val Pojer[9][33] (uvala Vrnjak)[7], due insenature a nordovest.

Lungo le coste sono presenti alcuni fari: uno a punta Salsa[9] (rt Slanik)[7] a est di val Pojer, uno a punta Valizi, uno a punta Peneda, uno che si affaccia sulla Bocca Stretta e uno a porto Brioni[7].

Isole adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

A ovest di Brioni Maggiore ci sono alcuni degli isolotti dell'arcipelago:

A sudest invece ci sono:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Resti della villa romana presso val Catena

Come gran parte dell'arcipelago, Brioni Maggiore fu abitata fin dalla preistoria, come testimoniano i reperti di pietre, ossa e ceramiche risalenti al Neolitico (4000 a.C.) e all'Eneolitico (3000 a.C.)[34]. Sull'isola si possono ancora vedere i resti di insediamenti dell'età del Bronzo (2000 a.C.) e del periodo dei castellieri (tra età del Bronzo ed età del Ferro)[34]. Di questo periodo rimangono tumuli, mura, necropoli e rovine[34].
Nel II secolo fu occupata dai Romani, che vi costruirono l'odierno villaggio di Brioni[1] (Brijun), l'insediamento di fronte a porto Bon e quello nei pressi di val Catena.
Dalla caduta dell'Impero romano l'isola ha cambiato più volte proprietario: prima gli Ostrogoti, poi i Bizantini (che costruirono un castrum sul precedente insediamento romano di porto Bon), quindi i Veneziani. Infine, nel 1893, fu acquistata dall'industriale austriaco Paul Kupelwieser[35] che vi costruì un complesso alberghiero con piscine, campi da golf e da tennis, un ippodromo e un parco per la caccia. Fece costruire circa 80 edifici e fece arrivare l'acqua da Fasana.
Su invito di Paul Kupelwieser, il microbiologo Robert Koch soggiornò per un periodo su Brioni Maggiore e aiutò a debellare l'isola dalla malaria[35].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Cfr. "I. Maggiore", "Pta. Pineda" e "Brioni" nella Cartografia di base DeAgostini sul Geoportale Nazionale del Ministero dell'Ambiente (visualizzabile dal menù "Strumenti": Servizi: "WMS" → Ente: "wms.pcn.minambiente.it" → Servizio: "Cartografia di base - De Agostini").
  2. ^ Alberi,  pp. 1787.
  3. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 406, ISBN 978-88-85339293.
  4. ^ Cfr. "isola Brioni maggiore" in Marieni, p. 55.
  5. ^ a b c (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), su razvoj.gov.hr, 2012, p. 3. URL consultato il 20 febbraio 2017.
  6. ^ (HR) Javna ustanova Nacionalni park Brijuni [Ente pubblico Parco nazionale di Brioni] (a cura di), Nacionalni park Brijuni - Plan Upravljanja (razdoblje provođenja plana od 2017. do 2026. godine) [Parco nazionale di Brioni - Pianificazione manageriale (periodo di implementazione del piano dal 2017 al 2026] (PDF), su np-brijuni.hr, 2016, p. 18 Tab. 6. URL consultato il 28 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2017).
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae (HR) Mappa topografica della Croazia, su preglednik.arkod.hr. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  8. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x Alberi,  p. 1794.
  10. ^ Vadori,  p. 586.
  11. ^ Alberi,  p. 1777.
  12. ^ Vadori,  p. 429.
  13. ^ Fasana, Canale di, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  14. ^ Alberi,  p. 1875.
  15. ^ Vadori,  p. 546.
  16. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  17. ^ Lunghezza di Brioni Maggiore su Wikimapia.
  18. ^ a b Vadori,  p. 545.
  19. ^ Larghezza di Brioni Maggiore su Wikimapia.
  20. ^ a b Duplančić, p. 13.
  21. ^ Vadori,  p. 541.
  22. ^ Vadori,  p. 547.
  23. ^ Vadori,  p. 544.
  24. ^ Vadori,  p. 540.
  25. ^ Vadori,  p. 550.
  26. ^ Vadori,  p. 539.
  27. ^ Vadori,  p. 478.
  28. ^ Alberi,  p. 1790.
  29. ^ Vadori,  p. 593.
  30. ^ Vadori,  p. 596.
  31. ^ Vadori,  p. 594.
  32. ^ Vadori,  p. 595.
  33. ^ Vadori,  p. 608.
  34. ^ a b c Cfr. "Brijunski otoci" in (HR) R. Matijašić e Đ. Fabjanović, Istarska enciklopedia [Enciclopedia istriana], su istra.lzmk.hr. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  35. ^ a b (HR) Nacionalni park Brijuni [Parco nazionale di Brioni], su dream-croatia.com. URL consultato il 27 febbraio 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]