brian d foy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
brian d foy nel 2008

brian d foy [sic][1] (...) è un programmatore statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È stato autore ed editore di The Perl Review, rivista sul linguaggio di programmazione Perl, e co-autore di diversi libri sul linguaggio, tra i quali Learning Perl, Intermediate Perl e Mastering Perl. È uno dei fondatori di Perl Mongers e fondatore dei White Camel Awards,[2] e interviene frequentemente in conferenze come The Perl Conference e Yet Another Perl Conference (YAPC). È autore di diversi moduli su CPAN e mantainer della sezione perlfaq della documentazione di Perl. È stato partner di Stonehenge Consulting Services dal 1998 al 2009.[3][4]

Nel 2014 ha ridato vita al progetto PerlPowerTools (PPT),[5] avviato nel febbraio 1999 da Tom Christiansen per creare una toolbox unificata per BSD reimplementando i comandi Unix in Perl.

Ortografia del nome[modifica | modifica wikitesto]

Su sua stessa indicazione, il nome "brian d foy" andrebbe sempre scritto tutto maiuscolo oppure tutto minuscolo, preferibilmente minuscolo, e la "d" non deve essere punteggiata, in quanto non è un'abbreviazione, né omessa, in quanto è parte integrante della seconda parte del nome ("d foy").[1]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b brian d foy, brian d foy style guide, su www252.pair.com/comdog. URL consultato il 15 aprile 2008.
  2. ^ White Camel Awards: 2004 recipients, su perl.org. URL consultato l'11 agosto 2010.
  3. ^ brian d foy, su oreillynet.com. URL consultato il 18 gennaio 2011.
  4. ^ chromatic, People Behind Perl: brian d foy, su perl.com, 2005. URL consultato il 13 agosto 2011.
  5. ^ PerlPowerTools, su PerlPowerTools.com. URL consultato il 5 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90607948 · ISNI (EN0000 0001 1076 0837 · LCCN (ENno2005080728 · GND (DE130469386 · BNF (FRcb15062863p (data)