Brian Horrocks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brian Gwynne Horrocks
Horrocks portrait.jpg
Il Lieutenant General Horrocks, foto del marzo 1945
7 settembre 1895 – 4 gennaio 1985
Nato aRanikhet
Morto aChichester
Dati militari
Paese servitoRegno Unito Regno Unito
Forza armataBritish Army
Gradolieutenant general
GuerreSeconda guerra mondiale
CampagneCampagna di Francia
Campagna del Nord Africa
Fronte Occidentale
BattaglieBattaglia di Alam Halfa
Seconda battaglia di El Alamein
Campagna di Tunisia
Battaglia di Normandia
Operazione Market-Garden
Comandante diXIII Corpo d'armata
X Corpo d'armata
XXX Corpo d'armata
voci di militari presenti su Wikipedia

Brian Gwynne Horrocks (Ranikhet, 7 settembre 1895Chichester, 4 gennaio 1985) è stato un generale britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale britannico durante la seconda guerra mondiale, Brian Horrocks, dopo aver partecipato con distinzione come comandante di battaglione alla campagna di Francia del 1940, mostrò notevoli doti di comando e di preparazione nelle campagne in Nordafrica del 1942-1943; in particolare, al comando del XIII Corpo d'armata della Ottava armata britannica, ebbe un ruolo di grande rilievo nelle battaglie di Alam Halfa e di El Alamein, guadagnandosi la piena fiducia e la considerazione del generale Montgomery.

Gravemente ferito da un attacco aereo tedesco a Biserta nel giugno 1943, dopo la vittoriosa conclusione della campagna di Tunisia, Horrocks ritornò in servizio nel 1944, al comando del potente XXX Corpo d'armata britannico dopo lo sbarco in Normandia, distinguendosi ancora nella rapidissima avanzata in Belgio dopo il crollo del fronte tedesco, durante la sfortunata operazione Market-Garden e nelle fasi finali della guerra in Europa nel 1945.

Altamente stimato dai comandanti Alleati Eisenhower, Montgomery e Brooke, Horrocks si dimostrò un capace comandante operativo, esperto di manovre con mezzi corazzati, abile nei rapporti con la truppa e affidabile esecutore sul campo delle manovre offensive pianificate; viene considerato forse il più abile comandante di corpo d'armata dell'esercito britannico durante la seconda guerra mondiale[senza fonte].

Ha partecipato ai Giochi olimpici di Parigi del 1924 nel Pentathlon moderno.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Correlli Barnett, I generali del deserto, BUR, Milano, 2001 ISBN 88-17-12540-7
  • Basil H.Liddel Hart, Storia militare della seconda guerra mondiale, Mondadori, Milano, 1996
  • Cornelius Ryan, Quell'ultimo ponte, Mondadori, Milano, 2000

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN77465051 · ISNI (EN0000 0001 1072 0974 · LCCN (ENn50030827 · GND (DE132090694