Autostrada A35 (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da BreBeMi)
Autostrada A35
BreBeMi
Autostrada A35 Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Lombardia Lombardia
Province Brescia Brescia
Bergamo Bergamo
Milano Milano
Italia - mappa autostrada A35.svg
Dati
Classificazione Autostrada
Inizio Innesto su Autostrada A4 a Castegnato (BS)
Fine Innesto su A58-TEM, presso Pozzuolo Martesana (MI)
Lunghezza 62,1 km
Data apertura 23 luglio 2014
Gestore Brebemi S.p.A.
Pedaggio sistema chiuso

L'autostrada A35, nota anche con la sigla BreBeMi dalle iniziali delle tre province interessate Brescia Bergamo e Milano, collega le città di Brescia e Milano con un percorso posizionato più a sud rispetto al tracciato dell'autostrada A4. L'A35 è gestita dalla omonima società Brebemi[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La segnaletica in A4 direzione Milano per la connessione con l'A35

Nonostante il collegamento tra il capoluogo lombardo e Brescia sia già assicurato dall'autostrada Serenissima, la A4, la necessità di prendere in considerazione una soluzione alternativa si è mostrata di anno in anno più impellente. Questo perché il tratto in questione della suddetta autostrada presenta volumi di traffico particolarmente consistenti, essendo percorso mediamente da 100 000 veicoli al giorno, con punte di 140 000[2]. Ad aggravare la situazione è il transito di molti mezzi pesanti (punte di 40 000 al giorno)[2].

In considerazione di questi elementi si decise in primo luogo di portare le corsie del tratto dell'A4 Milano-Bergamo a 4 per senso di marcia più corsia di emergenza, ampliamento completato nel 2007. L'autostrada diretta avrebbe comunque consentito un risparmio in termini di chilometri percorsi, in virtù del tracciato che permettesse di evitare la deviazione verso nord per toccare Bergamo e la successiva discesa verso sud per Brescia o Milano.

Si è cominciato a parlare di un collegamento autostradale diretto tra le due città all'inizio degli anni novanta. Dal primo studio di prefattibilità (1996) si sono succeduti uno studio d'approfondimento, due studi di fattibilità (1999 e 2000) e infine un progetto preliminare, posto come base per la gara d'appalto. Dal 2001, anno di presentazione del progetto preliminare, al 2009, si è svolto l'iter autorizzativo. Dopo il parere positivo del CIPE e la conseguente delibera (2005), il progetto definitivo è stato approvato il 26 giugno 2009.[3]

I lavori di costruzione sono iniziati il 22 luglio 2009 e sono terminati nella primavera del 2014. L'autostrada è stata inaugurata, contestualmente all'apertura del tratto ARCO TEEM della Tangenziale Est Esterna di Milano (A58), come da programma, il 23 luglio 2014, alla presenza del presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, del ministro dei trasporti Maurizio Lupi e del presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.[4]

Da quando è stato aperto l'intero tratto della A58 (16 maggio 2015) la A35 ha avuto, nelle settimane immediatamente successive, un aumento del traffico di circa il 30%.[5]

Il 13 novembre 2017 è stato attivato l'ultimo tassello mancante dell'intero sistema: il collegamento diretto con l'Autostrada A4 nelle immediate vicinanze della città di Brescia.[6]

La A35 all'altezza dell'uscita di Treviglio

I costi[modifica | modifica wikitesto]

L'autostrada, che la società di gestione dichiara essere stata realizzata in finanza di progetto, aveva un costo preventivato di circa 800 milioni di euro, a carico dei privati che pianificavano il rientro della cifra investita tramite l'incasso dei pedaggi[7]; al momento dell'inaugurazione, tuttavia, i costi erano lievitati fino a 2 439 milioni di euro[8][9], in gran parte coperti dalla Banca europea degli investimenti (prestito da 700 milioni)[10] e dalla Cassa depositi e prestiti (820 milioni[10]).

Inoltre l'elevato pedaggio (circa 15 eurocent/km contro i 7 dell'A4 che copre lo stesso percorso[11]) e il fatto che l'autostrada sia sostanzialmente un doppione del preesistente tratto di A4 che collega Milano a Brescia hanno fatto sì che il traffico previsto di 60 000 veicoli al giorno, ritenuto necessario per rientrare dell'investimento in tempi ragionevoli, non sia mai stato raggiunto, attestandosì invece sulle 20 000 unità[10]; il governo italiano, con la legge finanziaria del 27 dicembre 2014, e la Regione Lombardia hanno quindi stanziato complessivamente 360 milioni di euro[10]; il primo, sotto la denominazione di Fondo interconnessione tratte autostradali, ha stanziato 300 milioni erogabili in quindici tranche annuali di 20 milioni dal 2017 al 2031[10][12], mentre la seconda ha stanziato 60 milioni[10]; la manovra è stata ampiamente criticata da vari politici e da Legambiente, che hanno sottolineato sia l'inutilità dell'autostrada, incapace di finanziarsi con il proprio traffico, sia l'inopportunità di finanziare con denaro pubblico un'opera approvata sotto la condizione che dovesse essere interamente finanziata da privati[10]; per quanto riguarda altresì i finanziamenti promessi dalla Regione Lombardia, le polemiche hanno riguardato l'inopportunità di elargire 60 milioni di euro a una struttura in perdita invece di finanziare sanità e istruzione pubblica nella Regione[13].

Le società coinvolte[modifica | modifica wikitesto]

La Società di Progetto Brebemi S.p.A. ha per oggetto la progettazione, costruzione e gestione dell'opera. Essa è controllata all'86,82%% da Autostrade Lombarde S.p.A. che, a propria volta, ha come soci Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova, Autostrade Centropadane, Milano Serravalle-Milano Tangenziali, associazioni industriali, camere di commercio ed enti locali[14].

La società Concessioni Autostradali Lombarde S.p.A. (50% ANAS, 50% Infrastrutture Lombarde che è al 100% della regione Lombardia) ha per oggetto il "monitoraggio dell'iter approvativo della Convenzione Unica di Concessione, il monitoraggio delle attività di Brebemi preliminari all'elaborazione del progetto definitivo, attività tecniche connesse all'accordo di Programma promosso da Regione Lombardia, rilascio/diniego attestazioni di compatibilità tecnica di interventi urbanistici in fascia di salvaguardia"[15].

Dal punto di vista esecutivo l'opera è stata realizzata dal consorzio emiliano BBM (costituito dalle imprese Pizzarotti, Consorzio Cooperative Costruzioni e Unieco) in qualità di contraente generale dell'appalto affidato dalla concessionaria Brebemi s.p.a. Il contratto è stato firmato nell'ottobre 2009[16].

Descrizione del tracciato[modifica | modifica wikitesto]

La mappa della BreBeMi (in rosa) con le attuali autostrade e con le future autostrade Pedemontana e Raccordo Autostradale Ospitaletto-Montichiari
Casello di Bariano

La A35 costituisce una connessione diretta tra Brescia e Milano, rispetto all'A4, in quanto passando per la bassa bergamasca attraverso Treviglio, evita la deviazione verso nord della Serenissima per raggiungere Bergamo.

Considerando lo sviluppo dell'opera da est a ovest, l'inizio della BreBeMi si situa in collegamento diretto sull'autostrada A4, poco dopo il casello di Brescia Ovest (barriera di Castegnato). L'autostrada riceve anche il traffico proveniente dalla Tangenziale Sud di Brescia, la SP BS 11. Sino al 13 novembre 2017 l'inizio della A35 si trovava sulla SP 19 al confine[17] tra la frazione Pedrocca di Cazzago San Martino e Travagliato, come proseguimento di un raccordo A35-tangenziale di Brescia. Inizialmente questo raccordo era classificato come strada extraurbana secondaria di 7,2 km[18], ma è stato riqualificato in un collegamento autostradale nel contesto dell'interconnessione con l'A4: in pratica il precedente raccordo è stato trasformato in proseguimento dell'autostrada A35 sino alla connessione con la A4, con l'aggiunta di nuove uscite e svincoli nonché la barriera in entrata dalla A4.

Dopo aver incontrato la barriera di esazione di Castegnato, inaugurata nel novembre 2017 con il resto dell'interconnessione A35-A4, l'autostrada incontra l'inizio della corda molle (A21 racc) ovvero il raccordo Ospitaletto (sulla A4) – Poncarale (sulla A21) – Montichiari Aeroporto, in parte già riqualificato ad autostrada.

L'A35 prosegue verso ovest attraverso 6 km di autostrada senza pedaggio fino al raggiungimento della barriera di esazione Chiari est. Prima della barriera vi sono i caselli liberi (ovvero senza stazione) di Travagliato Est e Ovest (riqualificati in uscite autostradali grazie all'interconnessione con l'A4), di Rovato e successivamente di Castrezzato. In direzione Milano appena prima della barriera c'è pure l'uscita Chiari est.

La BreBeMi, nel suo tratto a pedaggio, ha sei svincoli di uscita, uno sviluppo di 42 km, tre viadotti (funzionali al guado dei fiumi Oglio, Serio e Adda) e una galleria (sottopassaggio della ex SS 11 e della futura linea ferroviaria AV/AC Milano-Brescia tra i caselli di Treviglio e Caravaggio). L'autostrada confluisce poi nella tangenziale Est Esterna di Milano (A58) nel territorio compreso tra Melzo e Pozzuolo Martesana. Per raggiungere Milano, dalla TEEM si potrà procedere lungo due strade provinciali esistenti riqualificate in superstrade: la strada provinciale SP 14 Rivoltana a sud (nel tratto Liscate-viale Forlanini) e la strada provinciale SP 103 Cassanese a nord (nel tratto Melzo-tangenziale Est A51, via Rombon). Il collegamento tra la A58 e il tratto riqualificato della SP 14 Rivoltana è assicurato dal tratto di strada extraurbana principale Variante di Liscate[19], che si sviluppa per 4 km dal comune di Comazzo e quello di Liscate, dove è situata la seconda barriera di pedaggio.

Tabella percorso[modifica | modifica wikitesto]

Autostrada A35 Italia.svg BRESCIA - MILANO
BreBeMi
Tipo Indicazione ↓km↓[senza fonte] Note Area
AB-Kreuz-grün.svg Autostrada A4 Italia.svg Italian traffic signs - strada europea 64.svg Autostrada A4 (Verona-Vicenza-Padova-Venezia) 0
Italian traffic signs - stazione.svg Barriera Castegnato 0
AB-AS-grün.svg Italian traffic signs - strada extraurbana principale.svg Tangenziale Sud di Brescia
Italian traffic signs - icona centro.svg Brescia centro
BS
AB-AS-grün.svg Travagliato Est 0
AB-AS-grün.svg Travagliato Ovest 0
AB-AS-grün.svg Autostrada A21racc Italia.svg Autostrada A21 racc Ospitaletto-Montichiari
Italian traffic signs - strada europea 64.svg Autostrada A4 Italia.svg Venezia (casello di Ospitaletto)
Autostrada A21 Italia.svg Cremona-Piacenza (casello di Brescia Sud)
0
AB-AS-grün.svg Rovato 3,6
AB-AS-grün.svg Castrezzato 5,5
AB-AS-grün.svg Chiari Est[20] 5,9
Italian traffic signs - stazione.svg Barriera Chiari est 6,2
AB-AS-grün.svg Chiari ovest 10,8
AB-AS-grün.svg Calcio 18 BG
AB-AS-grün.svg Romano di Lombardia
Strada Statale 591 Italia.svg Strada statale 591 Cremasca (Bergamo-Crema-Codogno)
25
AB-AS-grün.svg Bariano 29,3
AB-AS-grün.svg Caravaggio
Italian traffic signs - icona chiesa.svg Santuario di Santa Maria della Fonte di Caravaggio
35
AB-AS-grün.svg Treviglio
Strada Statale 42 Italia.svg Strada statale 42 del Tonale e della Mendola (Verdello-Bergamo-Lovere)
Strada Statale 11 Italia.svg Strada statale 11 Padana Superiore (Torino-Brescia-Verona-Venezia-Trieste)
39,2
AB-Kreuz-grün.svg Autostrada A58 Italia.svg Tangenziale Est Esterna di Milano
Autostrada A1 Italia.svg Autostrada A1 (Bologna-Firenze-Roma-Napoli)
Autostrada A4 Italia.svg Autostrada A4 (Torino-Bergamo-Venezia)
Autostrada A51 Italia.svg Tangenziale Est di Milano
49,8 MI

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Uscita della A35 al casello di Castrezzato

Lo sviluppo complessivo della BreBeMi[21] è di 62,1 km, così ripartiti:

  • in rilevato: 37,9 km
  • in trincea: 19,2 km
  • in viadotto: 3,7 km
  • in galleria: 1,3 km

Tra le dotazioni dell'autostrada, sono presenti caselli completamente automatizzati, un impianto di illuminazione lungo tutto il tracciato – ritenuto necessario per le frequenti nebbie che investono il territorio interessato – quattro aree di servizio attualmente non in funzione, due aree di sosta e parcheggio, nonché centri di manutenzione e un centro operativo della Brebemi SpA. L'intera autostrada è costituita da tre corsie per senso di marcia più corsia d'emergenza. Il tratto tra la TEEM e la SP 14 Rivoltana è invece costituito da due corsie per senso di marcia più corsia d'emergenza.

Progetti correlati[modifica | modifica wikitesto]

I progetti legati alla realizzazione dell'autostrada direttissima Brescia-Milano riguardano per lo più l'accessibilità del capoluogo lombardo da est. Sono inclusi nel progetto BreBeMi, e risultano a carico dell'omonima società, gli ampliamenti a due corsie per senso di marcia con carreggiate separate della SP 14 Rivoltana e della SP 103 Cassanese.

Rivoltana e cassanese.jpg

Per quanto riguarda la SP 14, l'adeguamento riguarderà il tratto compreso tra Liscate (punto d'arrivo della BreBeMi diramazione, con collegamento alla TEEM) e la A51 – tangenziale est in prossimità dello svincolo per Linate – Viale Forlanini.

A proposito della SP 103, invece, l'onere dell'ampliamento a due corsie per senso di marcia è diviso tra la società appaltatrice della BreBeMi e la provincia di Milano. L'opera interesserà la strada provinciale dallo svincolo TEEM di Pozzuolo Martesana (poche centinaia di metri a nord dell'imbocco della BreBeMi) all'innesto con la A51 – tangenziale est, in corrispondenza dello svincolo di Lambrate.

Riassumendo, l'accesso alla BreBeMi da Milano nord avverrà tramite la SP 103 convertita in superstrada da Lambrate (A51) a Pozzuolo Martesana (TEEM), nonché tramite la stessa TEEM, funzionale al progetto BreBeMi nel tratto tra il suddetto svincolo e l'interconnessione con la nuova autostrada (tra Pozzuolo Martesana e Melzo). L'accesso alla BreBeMi da Milano sud sarà invece garantito dalla SP 14 (anch'essa convertita in superstrada) tra viale Forlanini e Liscate, dove si dovrà imboccare la variante di Liscate fino alla TEEM (Comazzo) e poi percorrere 4 km di TEEM in direzione nord, fino alla già menzionata interconnessione posta tra Pozzuolo Martesana e Melzo.

Anche in provincia di Bergamo sono previsti lavori di collegamento con la viabilità ordinaria composti essenzialmente da raccordi e rotonde. In particolare, è stata costruita una bretella da Brebemi per collegare anche l'alto cremasco (sul confine con la provincia di Bergamo) con la A35.[22]

Nel versante bresciano, i progetti aperti riguardano l'ampliamento della viabilità tra tangenziale sud di Brescia, SP 19-raccordo A21 (corda molle), SP BS 11 (ex SS 11 Padana Superiore), SP BS 510 (Brescia-Iseo): i lavori prevedono la costruzioni di bretelle, svincoli, raccordi, rotonde e ampliamenti di carreggiata. Sinteticamente, il progetto (suddiviso in vari lotti) si chiama "Tangenziale Sud Brescia, bretella di connessione alla SP BS 510 ed ex SS 510" e fa capo a Brebemi S.p.A.[23]

È inoltre prevista la costruzione di un raccordo (Interconnessione Pedemontana BreBeMi) a caratteristiche autostradali tra la BreBeMi e l'autostrada Pedemontana con un tracciato parallelo alla Tangenziale Est Esterna di Milano[24]. Questo raccordo è parte della futura autostrada Bergamo-Treviglio-Lodi[25].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Società di Progetto Brebemi S.p.A.
  2. ^ a b Descrizione dell'opera, autostrade.it. (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2012).
  3. ^ Storia, brebemi.it.
  4. ^ Renzi, Martina e Lupi all'inaugurazione Brebemi - BgNews in diretta Twitter, Bergamo News, 23 luglio 2014.
  5. ^ Brebemi «approfitta» di Teem Transiti aumentati del 35%, L'Eco di Bergamo, 26 maggio 2015. URL consultato il 6 giugno 2015.
  6. ^ Autostrade: inaugurata l'interconnessione tra l'A35 Brebemi e la A4 Torino Venezia, in MilanoToday. URL consultato il 14 novembre 2017.
  7. ^ Tappe del progetto, BreBeMi. URL consultato il 6 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2014).
  8. ^ Brebemi: 1 km d'autostrada costa il doppio rispetto alla Spagna, in Brescia Today, 30 gennaio 2012. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  9. ^ L'autostrada deserta, Legambiente: "Brebemi in rosso e vuota. Va espropriata", in la Repubblica, 18 luglio 2016. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  10. ^ a b c d e f g Michele Sasso, Brebemi, l’autostrada amica di Renzi e Maroni, in L'Espresso, 5 gennaio 2015. URL consultato il 6 gennaio 2015.
  11. ^ Pietro Tosca, Brebemi attacca e svela i pedaggi: 7 euro per un tratto di 45 chilometri, in Corriere della Sera, 13 giugno 2014. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  12. ^ Legge 23 dicembre 2014, n. 190. Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015), in Gazzetta Ufficiale della Repubblica, Supplemento ordinario n. 99, nº 300, Roma, IPZS, 29 dicembre 2014. URL consultato il 6 gennaio 2015.
  13. ^ Luigi Franco, Autostrada Brebemi, costi aumentati e pochi pedaggi: in arrivo i soldi dello Stato, in Il Fatto Quotidiano, 13 dicembre 2014. URL consultato il 6 gennaio 2015.
  14. ^ Autostrade Lombarde-Azionisti, autostradelombarde.it.
  15. ^ Concessioni Autostradali Lombarde, calspa.it.
  16. ^ Sito Brebemi, brebemi.it.
  17. ^ L'area che copriva lo svincolo sulla SP 19 (inizio A35) era per metà (zona nord-est) nel comune di Cazzago San Martino e per l'altra metà (zona sud-ovest) nel comune di Travagliato OpenStreetMap, openstreetmap.org.
  18. ^ Ordinanza Brebemi (PDF), brebemi.it.
  19. ^ Provvedimenti limitativi inerenti alla circolazione dei veicoli eccezionali e dei veicoli adibiti a trasporti eccezionali nell’anno 2015 (PDF), brebemi.it.
  20. ^ Uscita in direzione Milano, entrata in direzione Brescia.
  21. ^ I numeri del progetto, brebemi.it. URL consultato il 18 marzo 2009.
  22. ^ Dopo la Teem, le bretelle nella Bassa Ora la A35 Brebemi è ben collegata, L'Eco di Bergamo, 11 giugno 2015. URL consultato il 12 giugno 2015.
  23. ^ Sito Brebemi, tangenzialesudbrescia.autostradabrebemi.it.
  24. ^ I Soci e l'oggetto sociale, Autostrade Bergamasche S.p.A..
  25. ^ 2015: tra Bergamo e Treviglio un collegamento autostradale, L'Eco di Bergamo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]