La valle dei lupi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Brawn of the North)
La valle dei lupi
Brawn of the North (1922) - 2.jpg
Titolo originale Brawn of the North
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1922
Durata 8 rulli (81 min circa)
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1.37:1
Genere drammatico
Regia Jane Murfin e Laurence Trimble
Soggetto Jane Murfin e Laurence Trimble
Sceneggiatura Philip Hubbard
Casa di produzione Laurence Trimble & Jane Murfin Productions (con il nome Trimble-Murfin Productions)
Fotografia Charles Dreyer
Interpreti e personaggi

La valle dei lupi (Brawn of the North) è un film muto del 1922 diretto da Jane Murfin e Laurence Trimble. Una storia che si svolge nei boschi del nord con protagonista Strongheart (nella versione italiana, rinominato Fido[1]), un pastore tedesco che diventò una vera star del cinema americano; addestrato in origine come cane poliziotto, Strongheart (ma il suo vero nome era von Etzel Oeringen) venne "scoperto" in Europa da Trimble e Murfin, coppia di cineasti che nella vita erano marito e moglie e che collaborarono insieme a diversi film.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Laurence Trimble & Jane Murfin Productions (con il nome Trimble-Murfin Productions).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Associated First National Pictures, il film - presentato da Jane Murfin e Laurence Trimble - venne presentato in prima mondiale a Los Angeles 12 novembre 1922[2]. Nel 1924, uscì in Italia e in Austria, mentre nel 1925 venne distribuito in Germania.

Viene considerato un film perduto[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Continua il grandissimo successo del cane Strongheart, La Stampa del 14 maggio 1924
  2. ^ AFI
  3. ^ Silent Era

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema