Brancaleone (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brancaleone
comune
Brancaleone – Stemma Brancaleone – Bandiera
Brancaleone – Veduta
Cattedrale di Maria Santissima Annunziata
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
Città metropolitanaCoat of Arms of the Province of Reggio-Calabria.svg Reggio Calabria
Amministrazione
SindacoSilvestro Garoffolo (lista civica Brancaleone bene comune) dal 21-9-2020
Territorio
Coordinate37°57′50″N 16°06′04″E / 37.963889°N 16.101111°E37.963889; 16.101111 (Brancaleone)
Altitudine12 m s.l.m.
Superficie36,14 km²
Abitanti4 971[1] (31-05-2022)
Densità137,55 ab./km²
FrazioniCapo Spartivento, Fiumarella, Paese Nuovo, Pressocito, Razzà, Il Campo, Masafuni, Brancaleone Superiore, Pantano, Galati, Cardara, Rione Zelante, Raso
Comuni confinantiBruzzano Zeffirio, Palizzi, Staiti
Altre informazioni
Cod. postale89036
Prefisso0964
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT080014
Cod. catastaleB118
TargaRC
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[2]
Nome abitantibrancalusani
Patronosan Pietro Apostolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Brancaleone
Brancaleone
Brancaleone – Mappa
Posizione del comune di Brancaleone all'interno della città metropolitana di Reggio Calabria
Sito istituzionale

Brancaleone è un comune italiano di 4971 abitanti della città metropolitana di Reggio Calabria in Calabria.

È stata definita "città delle tartarughe di mare" perché sulle sue spiagge, così come su quelle dei comuni vicini, depone le uova la tartaruga comune (Caretta caretta), facendo di questo tratto di costa l'area più importante di deposizione in tutta l'Italia. L'associazione Naturalmente Brancaleone, situata nel comune calabrese, si occupa difatti del monitoraggio dei siti di nidificazione e di recupero e cura degli esemplari catturati accidentalmente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese era chiamato in passato Sperlonga o Sperlinga. Questa denominazione fu poi sostituita con Mottaleonis, composto da motta (rialzo) e leone, probabilmente con senso metaforico. Il nome attuale si crede sia un soprannome.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 272 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Scuole: Istituto Comprensivo Brancaleone-Africo; comprendente: -4 scuole elementari. -3 scuole medie. Scuole dell'infanzia: -Scuola dell'infanzia San Giuseppe. -Scuola dell'infanzia La Coccinella.

Cesare Pavese a Brancaleone[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 maggio del 1935 lo scrittore Cesare Pavese, in seguito ad altri arresti di intellettuali aderenti a "Giustizia e Libertà", venne sospettato di frequentare il gruppo di intellettuali a contatto con Leone Ginzburg, e venne trovata, tra le sue carte, una lettera di Altiero Spinelli detenuto per motivi politici nel carcere romano. Accusato di antifascismo, Pavese venne arrestato e incarcerato dapprima alle Nuove di Torino, poi a Regina Coeli a Roma e, in seguito al processo, venne condannato a tre anni di confino a Brancaleone Calabro.

Parco archeologico[modifica | modifica wikitesto]

  • Brancaleone Vetus parcho archeologico dell'antico abitato di Brancaleone di nome "Sperlonga", edificato prima dell'anno 1000 è andato distrutto a seguito del terremoto del 1783 [4].

[1].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il paese possiede una stazione a tre binari, non elettrica, che serve i paesi di Bruzzano Zeffirio e Staiti.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
21 novembre 1993 16 novembre 1997 Italo Pasquale Saladino lista civica sindaco
16 novembre 1997 13 giugno 1999 Italo Pasquale Saladino lista civica sindaco
13 giugno 1999 13 giugno 2004 Domenico Malara lista civica sindaco
13 giugno 2004 7 giugno 2009 Domenico Malara lista civica di centro sindaco
7 giugno 2009 25 maggio 2014 Francesco Moio lista civica sindaco
25 maggio 2014 31 luglio 2017 Francesco Moio lista civica Rinascita civica sindaco
31 luglio 2017 21 settembre 2020 Isabella Giusto commissario straordinario [5]
21 settembre 2020 in carica Silvestro Garoffolo lista civica Brancaleone bene comune sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio demografico anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  4. ^ Parco Archeologico urbano di Brancaleone Vetus, su museionline.info. URL consultato il 3 agosto 2018.
  5. ^ Commissione straordinaria ex art. 143 TUEL (ente sciolto per infiltrazioni mafiose)

Sport[modifica | modifica wikitesto]

A Brancaleone ha sede la squadra calcistica A.P.D. BRANCALEONE 1969, attualmente militante in Eccellenza, il massimo campionato regionale. Il Brancaleone gioca le partite casalinghe nello stadio comunale Pasquale Borrello, che si trova nei pressi del quartiere "Il Campo".

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • brancaleone calcio, su apbrancaleone.it. URL consultato il 14 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2008).
Controllo di autoritàVIAF (EN238756179 · LCCN (ENn89600930 · GND (DE4428491-3 · J9U (ENHE987007562762505171
  Portale Provincia di Reggio Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Reggio Calabria