Bozza:Libri Finti Clandestini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I collettivi Libri Finti Clandestini e 5X Letterpress
I collettivi Libri Finti Clandestini e 5X Letterpress presso il "Megazzino" di Spazienne, Garbagnate Milanese (MI) di fronte all'installazione realizzata per la mostra "T'ho detto piano"[1]

Libri Finti Clandestini è un collettivo cosmopolita formato dagli artisti El Pacino, Aniv Delarev e Yghor Kowalvsky che basa il proprio lavoro e la propria ricerca sul libro d’artista.[2][3]

Formazione e ricerca artistica[modifica | modifica wikitesto]

Fondato a Roma nell’estate del 2012 e successivamente stabilitosi a Milano negli anni successivi[4], Il collettivo Libri Finti Clandestini basa le proprie produzioni sul riuso di scarti cartacei, lavorando nell’ambito dell’economia circolare e dell'upcycling.[5] Recuperando infatti materiale da diversi ambiti quali tipografie, industrie abbandonate, magazzini e laboratori di stampa, il collettivo lavora con lo scopo di realizzare prodotti editoriali sperimentali, assemblati e rilegati manualmente, facendo dello scarto una fonte di rinascita.

La produzione artistica è nata con la manifattura di sketchbook e notebook[6] insieme a libri pop up in piccole tirature aventi come soggetto personaggi di inizio XX secolo[7][8], per passare poi a collaborazioni con artisti, street artist e illustratori per la creazione di libri d’artista in copia unica, fino ad arrivare alla sperimentazione in altri ambiti artistici, quali fotografia[9], stampa[10] e esplorazione dello spazio urbano[11], sempre mantenendo il libro al centro del percorso artistico.

VERTIGO
"Vertigo", libro pop up in copia unica realizzato da Libri Finti Clandestini sulla base di un taccuino Japanese Moleskine, esposto al One World Trade Center, a New York, in occasione della mostra "Detour 2.0 - See the world through creativity". (2022)[12]


Nel corso degli anni il progetto Libri Finti Clandestini ha preso parte a fiere internazionali come Chicago Art Book Fair, Taipei Art Book Fair, Toronto art Book Fair, I Never Read Art Book Fair Basel, Tokyo Art Book Fair e Bologna Children's Book Fair, ha fatto parte della “XV Biennale di Architettura di Venezia - Reporting from the Front" con la realizzazione di un libro pop up leporello collocato all’interno del Padiglione Italia per il progetto “Biblio Hub” in collaborazione con “Alterstudio Partners” [13][14]ed esposto a Milano nella mostra personale “Dal Caso Nasce Cosa” alla Libreria Galleria Demetra di Milano (2017) a cura di James Bradburne, direttore della Pinacoteca di Brera.

Attività didattica[modifica | modifica wikitesto]

Un’ulteriore e fondamentale parte del progetto Libri Finti Clandestini è l’attività didattica inerente l’autoproduzione editoriale con focus su tecniche di legatoria e cartotecnica[15] e la realizzazione di workshop relativi alla costruzione libri cartonati, libri pop up e su tecniche di autoproduzione in varie parti d’Italia, Europa e Asia in collaborazione con librerie e luoghi culturali.[16][17][18][19][20][21][22][23][24]

A partire dal 2021 è stata avviata una collaborazione con la Pinacoteca di Brera, la Biblioteca Braidense e Libri Finti Clandestini, a cura di James Bradburne, per la promozione del nascente “Centro Internazionale di Ricerca sulla Cultura dell’Infanzia”, attraverso la creazione di 12 lezioni video a cadenza mensile legate al tema della creazione di libri d’artista che promuovono la realizzazione di prodotti editoriali in maniera sperimentale e casalinga.[25][26]

Principali attività espositive[modifica | modifica wikitesto]

Mostre

  • "XV Biennale di Architettura di Venezia - Reporting from the Front ", in collaborazione con Alterstudio Partners.(2015)
  • "LOVOL Exhibition" at Yokohama Red Brick Warehouse, Yokohama, Giappone. (2015)[27][28]
  • "Dal Caso Nasce Cosa" presso la "Libreria Galleria Demetra", Esposizione di 100 libri d'artisti realizzati in collaborazione con altrettanti artisti a cura di James Bradburne e Arianna Calò. (2017)
  • "LIVELLI - 3rd Edition”, con 56 Fili, Galleria Varsi, Roma. (2018)[29]
  • "T'ho Detto Piano" presso "Megazzino", Spazienne, Garbagnate Milanese (MI). (2019)[30]
  • "Pop up books & Bizzarre creations", Seoul, Corea del Sud, B-Platform. (2019)[31]
  • "I had a dream” at The Africa Center of New York, mostra collettiva a cura di Moleskine Foundation. (2019)
  • "Swiss Original - Handmade Creative Project", Milano. (2019)[32]
  • "Bangkok Biennal at Exchange Pavilion". (2020)[33]
  • Gwangju Biennale - 광주비엔날레 , Corea del Sud, International Pavilion, a cura di Moleskine Foundation. (2021)
  • "In-Festa", con 5X Letterpress, a cura di Co_atto, Passante Ferroviario P.ta Garibaldi, Milano. (2021)[34]
  • "Mater Matris" Libreria 121 Corraini, Milano - con Dem e 5X Lettepress. (2021)[35]
  • "Ssplat-splatt", Lecce - con 5X Letterpress. (2021)[36]
  • "Oggetto Libro" 4° edizione - Milano, Biblioteca Braidense. (2022)[37]
  • "Detour 2.0: See the world through creativity", a cura di Moleskine Foundation, New York, One World Trade Center. (2022)[38]

Fiere di editoria

  • SPRINT Indipendent Publishers and Artist's Book Salon Milano (2013)[39]
  • Tokyo Art Book fair, Tokyo, Giappone (2015,2016, 2019)[40][41][42]
  • Chicago Art Book Fair, Illinois, USA (2018, 2019)[43][44]
  • Bologna Children's Book Fair (2018)
  • The Art Chapter, Milano (2017, 2018, 2019, 2021) [45]
  • Toronto Art Book Fair, Toronto, Canada (2018)[46]
  • I Never Read Art Book Fair Basel, Basilea, Svizzera (2015, 2016,2017,2018, 2019)[47]
  • Taipei Art Book Fair, Taipei, Taiwan (2018, 2019, 2020)
  • Wiels Art Book Fair, Bruxelles, Belgio (2016,2017,2018)[48][49][50]
  • Friends With Books, Berlino, Germania (2018)
  • Artists Book Salon, Londra, UK (2017)
  • AFA (Autoproduzioni Fichissime Anderground), Milano (2017,2018,2019)[51]
  • Fruit Exhibition, Bologna (2014, 2016, 2018, 2019) [52][53]
  • “Arts Libris” - Barcellona, Spagna (2019)[54]
  • “Torino Graphic Days”, Torino (2016, 2019, 2021)[55][56]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "T'ho detto Piano" - LFC & 5X (PDF), su www.spazienne.it.
  2. ^ Libri Finti Clandestini & 5X Letterpress, su zero.eu.
  3. ^ Libri Finti Clandestini, su www.onprintedpaper.com.
  4. ^ LIBRI ED EDITORIA - LFC, su www.exibart.com.
  5. ^ Libri pop up “clandestini”, su www.greenme.it.
  6. ^ Libri 'finti e clandestini': riciclare la carta diventa un'arte, su milano.repubblica.it.
  7. ^ Nordwand, su arte.sky.it.
  8. ^ Una scalata degli anni '30, su www.frizzifrizzi.it.
  9. ^ Memoria di luoghi che non sono o non sono più. Il libro fotografico di Amelia Dely, Tanguy Bombonera e Libri finti Clandestini, su formeuniche.org.
  10. ^ Māter Mātris, su www.frizzifrizzi.it.
  11. ^ Libri Finti Clandestini e il cielo in una stanza, su www.frizzifrizzi.it.
  12. ^ "Vertigo", su www.moleskinefoundationcollection.org.
  13. ^ Condividere conoscenza ed esperienze, inventiva e pertinenza, su www.topipittori.it.
  14. ^ BIBLIOHUB - LA BIENNALE VENEZIA, su www.alterstudiopartners.com.
  15. ^ Come autoprodursi un libro? Lo spiegano i vintage-tutorial di Libri Finti Clandestini, su www.artribune.com.
  16. ^ Un libro con la carta trovata in giro, su www.milanographicfestival.com.
  17. ^ Make Books Not War, su www.printclubtorino.it.
  18. ^ Legatoria… clandestina! Con Libri Finti Clandestini, su www.tipoteca.it.
  19. ^ Libri Finti Clandestini, quando la carta acquista nuova vita, su www.periodicodaily.com.
  20. ^ Libro aperto festival, su www.salernotoday.it.
  21. ^ ÓPLAB APRE LE SUE PORTE, su www.oplamerano.eu.
  22. ^ Disegnare il reale, su inviaggiocoltaccuino.blogspot.com.
  23. ^ Il fotolibro come medium espressivo, su www.jestfotografia.net.
  24. ^ Editoria Impossibile, su www.artetipi.it.
  25. ^ Il cantiere dei libri, su bibliotecabraidense.org.
  26. ^ Pop-ups and Pull-outs, su circi.education.
  27. ^ Lovol Exhibition, su https://vimeo.com/129531465.
  28. ^ LOVOL展–Colour Palette-, su arktyp.jp.
  29. ^ Livelli - Terza edizione, su ilgorgo.com.
  30. ^ "T'ho detto Piano" (PDF), su www.spazienne.it.
  31. ^ Pop up books & Bizzarre creations, su picturebook-illust.com.
  32. ^ Swiss Original Handmade Creative Project: a Milano la mostra sul talento creativo, su www.vanityfair.it.
  33. ^ AT EXCHANGE, su bangkok-biennial.firebaseapp.com.
  34. ^ Libri Finti Clandestini + 5X Letterpress, su https://www.coattoproject.com.
  35. ^ Māter Mātris, su www.frizzifrizzi.it/.
  36. ^ Libri Finti Clandestini e 5X Letterpress, su www.melobox.it.
  37. ^ Libri Finti Clandestini, AAA - Atipico Abecedario Astronomico, su www.youtube.com.
  38. ^ VERTIGO, su www.moleskinefoundationcollection.org.
  39. ^ Sprint 1, su www.sprintmilano.org.
  40. ^ TABF2015, su tokyoartbookfair.com.
  41. ^ TABF2016, su tokyoartbookfair.com.
  42. ^ TABF2019, su tokyoartbookfair.com.
  43. ^ CABF 2018, su cabf.no-coast.org.
  44. ^ CABF 2019, su cabf.no-coast.org.
  45. ^ The Art Chapter - Milano Art Book Fair, su boiteonline.org.
  46. ^ TABF 2018 (PDF), su www.torontoartbookfair.com.
  47. ^ INR Art Book fair Exhibitors, su http://www.ineverread.com/.
  48. ^ Wiels Art Book Fair 2017, su www.wiels.org.
  49. ^ Wiels Art Book Fair 2018, su www.wiels.org.
  50. ^ Wiels Art Book Fair 2019, su www.wiels.org.
  51. ^ AFA, su www.arte.go.it.
  52. ^ Fruit 3, su www.crudotdb.com.
  53. ^ Fruit 6, su www.fruitexhibition.com.
  54. ^ Arts Libris, su artslibris.cat.
  55. ^ Torino Graphic Days 2019, su www.graphicdays.it/.
  56. ^ LFC & 5X, su www.graphicdays.it/.