Bounce (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bounce
Bounce.jpg
Una scena del film
Titolo originale Bounce
Paese di produzione USA
Anno 2000
Durata 106 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, romantico
Regia Don Roos
Sceneggiatura Don Roos
Casa di produzione Miramax Films
Fotografia Robert Elswit
Montaggio David Codron
Musiche Mychael Danna
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Bounce è un film del 2000 diretto da Don Roos, con protagonisti Ben Affleck e Gwyneth Paltrow.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Buddy è un giovane single, pubblicitario di successo. Dopo la chiusura di un contratto con la compagnia aerea Infinity (che gli ha fornito un biglietto omaggio per Los Angeles), rimane bloccato da una tempesta di neve in aeroporto nell'attesa del volo per tornare a casa. Essendo estroverso per natura e lavoro conosce al bar dell'aeroporto Mimi, una ragazza di Dallas reduce da una conferenza che ha filmato con la sua videocamera, e Greg, uno scrittore televisivo e commediografo diretto anche lui nella sua stessa città; quest'ultimo racconta del difficile periodo che sta passando con sua moglie Abby e i loro due figli per via della lontananza da casa. Fortunatamente per Buddy, il suo aereo è l'unico che riuscirà a partire in serata ma, colpito dalla storia di Greg (che ha prenotato un volo successivo ormai cancellato) e desideroso di dargli una mano, rinuncia a partire e gli cede il proprio biglietto, in modo che il ragazzo possa raggiungere al più presto la famiglia e passare il Natale con loro, mentre lui e Mimi decidono di passare una notte insieme nell'albergo dell'aeroporto.

La mattina seguente, Buddy si sveglia apprendendo una terribile notizia: l'aereo sul quale era a bordo Greg (e che avrebbe dovuto prendere lui) è precipitato senza nessun sopravvissuto; tornato a casa resta vittima dei sensi di colpa diventando un alcolista.

Un anno dopo l'incidente (dopo un periodo in clinica), Buddy decide di andare a conoscere Abby, la vedova di Greg, come parte del suo dodecalogo di regole per la disintossicazione. Incontratala evita di accennare al fatto di aver conosciuto il marito e l'aiuta nel suo lavoro di consulente immobiliare; nonostante le piccole bugie della donna e la ritrosia di Buddy i due si innamorano, si amano e passano un weekend in un parco acquatico con i figli di lei. Il giorno dopo Mimi, ritrovata la videocassetta girata con Greg all'aeroporto, la porta a Abby come testimonianza delle ultime ore di vita del marito, e del fatto che pensasse a lei. Dalla visione della cassetta Abby scopre che Buddy conosceva Greg e la cessione del biglietto dell'aereo caduto al marito: sconvolta dal fatto lascia Buddy che, salutati i bambini, esce dalla casa e dalla vita di lei.

Solo dopo un processo che vede l'uomo come testimone (nel quale alcuni parenti delle vittime citano la compagnia aerea Infinity per scarsa osservanza delle norme di sicurezza), si rende conto dei reali sensi di colpa di Buddy, e che il donare il suo biglietto a Greg era stato un atto di generosità e di aiuto nei confronti di uno sconosciuto, come il voler aiutare Abby era un modo per ripagare la colpa che sentiva. Dopo la sua deposizione, Buddy si licenzia dal lavoro (avendo fatto perdere alla sua agenzia la compagnia aerea come cliente), ma Abby si riavvicina a lui.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema