Botanic Gardens Conservation International

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Botanic Gardens Conservation International nasce nel 1987 come organo ancillare dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura e rappresenta più di 700 membri, soprattutto orti e giardini botanici di 118 paesi.[1]

È un'associazione benefica (charity) con sede a Londra, ed è sostenuta sia dai Kew Gardens che dal Giardino botanico reale di Edimburgo.
Il Patrono del B.G.C.I. è Carlo, principe di Galles.

L'associazione ha progetti attivi in diversi paesi, ma opera soprattutto in Argentina, Cina, Giappone, Medioriente, Nord America e Russia.

Obiettivi[modifica | modifica wikitesto]

L'associazione si impegna per lo sviluppo della Global Strategy for Plant Conservation a livello sia globale che locale, secondo quanto stabilito dalla Convenzione sulla diversità biologica nel 2002, e sta cercando di costruire la più grande rete mondiale per la conservazione delle piante. Per questi scopi coordina e promuove le attività degli orti botanici membri.

Elenco dei membri italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 1090 9398
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica