Borsa di Amsterdam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La sede della Borsa di Amsterdam

La Borsa di Amsterdam (in olandese Amsterdamse effectenbeurs), ribattezzata Euronext Amsterdam nel 2000, è il principale mercato finanziario dei Paesi Bassi. Gli indici principali sono l'AEX (Amsterdam Exchange Index)[1] e l'AMX (Amsterdam Midkap Index).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La ex sede della Borsa di Amsterdam, edificio noto come Beurs van Berlage, è stato costruito nel 1903 e progettato dall'architetto Hendrik Petrus Berlage.

La Borsa di Amsterdam è la più antica al mondo ed è stata fondata nel 1607, per permettere alla Compagnia olandese delle Indie orientali di trovare fondi per finanziare il trasporto delle merci dall'Estremo Oriente.[1] Le azioni della Compagnia sono state le prime al mondo ad essere titoli al portatore facendo della stessa compagnia la prima società per azioni della storia.[2] Poco dopo furono anche introdotti le opzioni ed i futures i quali garantivano agli operatori di poter vendere o comprare i titoli nel futuro.[1]

Dalla fine del XVII secolo la borsa ebbe una sede permanente nella città di Amsterdam.[1] Tra il 1898 ed il 1903, sotto la guida dell'architetto olandese Hendrik Petrus Berlage fu costruita una nuova sede.[3] L'edificio, oggi non più utilizzato come sede degli scambi, è conosciuto col nome di Beurs van Berlage (Borsa di Berlage).

Nel 2000, insieme alla Borsa di Parigi e alla Borsa di Bruxelles ha dato vita all'Euronext, una borsa paneuropea a struttura federativa. Nel 2007, Euronext a sua volta, dopo aver federato altri mercati europei, ha dato vita, assieme alla Borsa di New York al NYSE Euronext che nel 2012 è stata acquistata da IntercontinentalExchange.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Euronext Amsterdam, Sito ufficiale Euronext. URL consultato il 27 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2014).
  2. ^ L'economia nel 1600, www.appuntieconomia.it. URL consultato il 27 febbraio 2015.
  3. ^ (EN) Beurs van Berlage in Amsterdam, www.amsterdam.info. URL consultato il 27 febbraio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]