Boris L'vovič Rozing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Boris L'vovič Rozing

Boris L'vovič Rozing, traslitterato anche Rosing (in russo: Борис Львович Розинг?; San Pietroburgo, 5 maggio 1869Archangel'sk, 20 aprile 1933), è stato un fisico, scienziato e docente russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi all'Università imperiale di San Pietroburgo divenne poi docente dell'Istituto di tecnologia di San Pietroburgo dove con il suo assistente Vladimir Koz'mič Zvorykin sviluppò un sistema per la trasmissione di segnali utilizzando un tubo catodico.[1]. La prima trasmissione risale al 1907.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «Un passo decisivo verso la televisione moderna, elettronica, fu l'invenzione del tubo a raggi catodici, sviluppato e perfezionato nel corso di diversi anni dal russo Vladimir Zworykin, all’inizio in collaborazione con Boris Rosing, suo docente all’Istituto di tecnologia di San Pietroburgo. I due costruirono un apparecchio dotato di un obiettivo analogo a quello delle macchine fotografiche e in grado di mettere a fuoco un’immagine su una superficie fotosensibile. Colpita dalla luce, questa superficie emetteva elettroni che, una volta raccolti, formavano un segnale elettrico proporzionale alla luce ricevuta.» (Nosengo).
  2. ^ «Boris Rosing trasmette una silouette in bianco e nero usando un tamburo meccanico di specchi come telecamera e un tubo catodico come apparato di riproduzione.» Dal disco di Nipkow al video digitale Mpeg, su ilsole24ore.com. URL consultato il 28 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2019).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicola Nosengo, Televisione, in Enciclopedia dei ragazzi, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2006. URL consultato il 28 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88396582 · LCCN (ENn2009029891 · GND (DE1171012446 · WorldCat Identities (ENn2009-029891