Boris Andreevič Vil'kickij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Boris Andreevič Vil'kickij, in russo: Борис Андреевич Вилькицкий[?] (San Pietroburgo, 22 marzo o 3 aprile 1885Bruxelles, 6 marzo 1961), è stato un navigatore, cartografo e geodeta russo, che ha esplorato l'oceano Artico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Pulkovo, sobborgo meridionale di San Pietroburgo, figlio di Andrej Ippolitovič Vil'kickij (1858-1913)[1] anch'egli cartografo e geodeta, Boris Vil'kickij si è laureato presso l'Accademia Navale Kuznetsov di San Pietroburgo, nel 1908. Ha partecipato alla guerra russo-giapponese del 1904-1905. Nel 1913-1915 ha preso parte alla spedizione idrografica artica sulle rompighiaccio Tajmyr, di cui era capitano, e Vajgač, capitanata da Pëtr Alekseevič Novopašennyj, allo scopo di esplorare ulteriormente la rotta del mare del Nord.

Le rompighiaccio Tajmyr e Vajgač (1913)

Nel 1913, la spedizione ha scoperto la Severnaja Zemlja e Malyj Tajmyr, chiamate rispettivamente "Terra dello zar Nicola II" e "isola dello zarevic Aleksej", l'isola di Starokadomskij e l'isola che porta il suo nome. Nel 1914-1915, ha fatto il primo viaggio attraverso il passaggio a nord-est, da Vladivostok ad Arcangelo, scoprendo l'isola di Novopašennyj (ora isola di Žochov). La spedizione è arrivata ad Arcangelo il 16 settembre 1915.

Nel 1918, è stato nominato capo della prima spedizione idrografica sovietica, che non ebbe mai luogo a causa del sequestro da parte degli interventisti ad Arcangelo. Nel 1920, Vil'kickij è emigrato in Gran Bretagna. Nel 1923 e nel 1924, è stato nel mare di Kara per spedizioni commerciali su invito delle organizzazioni sovietiche del commercio estero. Tra il 1926 e il 1928 ha lavorato come idrografo nel Congo Belga. È morto a Bruxelles nel 1961.

L'equipaggio di Boris Vil'kickij pianta la bandiera russa a capo Berg sull'isola della Rivoluzione d'Ottobre, (Severnaja Zemlja, 1913)

Luoghi dedicati[modifica | modifica sorgente]

Portano il nome di Vil'kickij in onore di Boris e del padre Andrej Ippolitovič:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Вилькицкий Андрей Ипполитович

Controllo di autorità VIAF: 84232907

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie