Borgo Pietro Lupo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Borgo Pietro Lupo
frazione
Borgo Pietro Lupo – Veduta
Scorcio della piazza principale di Borgo Pietro Lupo: in primo piano la fontana, sullo sfondo la chiesa e un edificio commerciale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
Città metropolitanaProvincia di Catania-Stemma.svg Catania
ComuneMineo-Stemma.png Mineo
Territorio
Coordinate37°20′29″N 14°37′33″E / 37.341389°N 14.625833°E37.341389; 14.625833 (Borgo Pietro Lupo)
Altitudine205 m s.l.m.
Abitanti15
Altre informazioni
Cod. postale95040
Prefisso0933
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiLuppini
Patronosant'Agrippina
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Borgo Pietro Lupo
Borgo Pietro Lupo

Borgo Pietro Lupo (detta anche Borgo Lupo) è l'unica frazione di Mineo nella città metropolitana di Catania.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio, costruito dall'Ente Siciliano Colonizzazione del Latifondo su incarico del governo fascista, il 16 dicembre 1940 e completato nel maggio 1941[1], prese il nome dal militare catanese Pietro Lupo, medaglia d'oro al valor militare.
L'intento era quello di farne il centro civico di un futuro paese, simile ad altre fondazioni siciliane di quel periodo (Pergusa, Borgo Cascino, Borgo Bonsignore, Borgo Baccarato, Borgo Giuliano, Borgo Vicarietto, etc..).

Nell'aprile 2003 fu presentato un progetto di recupero del borgo in chiave turistica[2], ma l'anno successivo un'interrogazione evidenziava come il borgo rimanesse in condizioni di abbandono[3].

Oggi ospita una popolazione di circa 15 abitanti[senza fonte], mentre il resto del paese è disabitato e le case completamente abbandonate.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nei pressi del borgo si trova il Castello di Mongialino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo su Borgo Lupo[collegamento interrotto] (in formato .pdf)
  2. ^ Comunicato stampa della Provincia di Catania 29 aprile 2003, su provincia.catania.it. URL consultato il 3 novembre 2007 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2008).
  3. ^ Comunicato stampa della Provincia di Catania 2 aprile 2004, su provincia.catania.it. URL consultato il 3 novembre 2007 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2008).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia