Bora Đorđević

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Borisav "Bora" Djordjević
Fotografia di Borisav "Bora" Djordjević
Nazionalità Serbia Serbia
Genere Rock
Political rap
Periodo di attività 1978 – in attività
Album pubblicati 39

Borisav "Bora" Đorđević (in serbo Борисав "Бора" Ђорђевић Pronuncia: Borisav "Bora" Giorgevich; Čačak, 1º novembre 1952) è un musicista e cantante serbo.

Noto anche con il soprannome di Bora Čorba, dal 1978 è il frontman della rock band Riblja čorba (letteralmente "minestrone di pesce").

Precedentemente ha fatto parte di altri gruppi musicali di Čačak e Belgrado negli anni settanta, come Zajedno, Suncokreti e Rani mraz (con Đorđe Balašević). Ha formato i Riblja Čorba il 15 settembre 1978 e la band divenne famosissima in pochi mesi. A causa dell'alcolismo e delle provocazioni nei testi delle canzoni, Đorđević divenne uno dei musicisti più controversi e discussi dell'allora Jugoslavia. Nel 1987 fu accusato di "insultare i lavoratori della Jugoslavia", tuttavia l'accusa cadde.

Con lo scoppio della crisi dei balcani, Đorđević divenne un attivo sostenitore delle truppe serbe nella Repubblica Serba e in Krajina ma fu anche un accanito oppositore del regime di Slobodan Milošević e manifestò la propria attitudine politica pubblicando a Banja Luka, nel 1996, il brano Njihovi dani (I loro giorni) con il proprio nome invece che con quello della band.

Come membro del Partito Democratico di Serbia, dopo i cambiamenti politici in Serbia, divenne consulente del Ministro della Cultura nel 2004 ma fu obbligato a dimettersi dalla carica l'anno seguente, dopo aver accusato i giornalisti dell'emittente televisiva B92 di essere "merde traditrici".

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 51534216