Boophis idae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Boophis idae
Immagine di Boophis idae mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Anura
Famiglia Mantellidae
Sottofamiglia Boophinae
Genere Boophis
Specie B. idae
Nomenclatura binomiale
Boophis idae
(Steindachner, 1867)
Sinonimi

Hyperolius idae
Steindachner, 1867

Boophis idae (Steindachner, 1867) è una rana della famiglia Mantellidae, endemica del Madagascar.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una rana di medie dimensioni che raggiunge lunghezze di 29-36 mm. La pelle dorsale, liscia, diviene leggermente granulosa nei maschi in fase riproduttiva; la colorazione di fondo è grigio-marrone, marrone giallastro o marrone scuro, spesso con piccole macchie nere bordate di verde. I fianchi hanno un caratteristico pattern maculato con chiazze biancastre, giallastre e turchesi. Le punte delle dita sono di colore arancio. La gola è di colore giallo e le iridi di colore arancio.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale della specie comprende le foreste pluviali del Madagascar centro-orientale, da Nosy Boraha sino a Ivohibe.[1]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

È una specie arboricola.[3]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List classifica Boophis idae come specie a basso rischio (Least Concern).[1]

È presente all'interno di diverse aree protette tra cui la riserva speciale di Analamazaotra, la Riserva speciale di Pic d'Ivohibe e il parco nazionale di Andasibe-Mantadia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) UCN SSC Amphibian Specialist Group. 2015, Boophis idae, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.3, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) Frost D.R. et al., Boophis idae, in Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 6.0, New York, American Museum of Natural History, 2014. URL consultato il 15 marzo 2013.
  3. ^ a b (EN) Boophis idae, su Amphibiaweb: Information on amphibian biology and conservation. URL consultato il 17 marzo 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Glaw F. and Vences M., Amphibians and Reptiles of Madagascar, 3rd edition, Köln, M. Vences and F. Glaw Verlags GbR., 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]