Bonoso di Sardica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bonoso (latino: Bonosius; floruit 392; ... – ...) è stato un vescovo romano.

Fu vescovo di Naisso (ora Niš in Serbia) o secondo altre fonti di Serdica (l'attuale Sofia, in Bulgaria). Ad Aquileia godette dell'amicizia di Sofronio Eusebio Girolamo.

Negò la verginità perpetua di Maria, così come Gioviniano di Roma ed Elvidio a Milano, e seguì Fotino di Sirmio nella negazione della divinità di Gesù Cristo.

Invitato a lasciare la sede vescovile, perché scomunicato dal concilio di Capua nel 391, non si sottomise e continuò la propaganda delle sue dottrine facendo proseliti che da lui presero il nome, i bonosiani. Di essi è segnalata la presenza fino al VII secolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]