Bonnie Maxon (wrestler)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bonnie Maxon Gray
Rain nel giugno 2010
Rain nel giugno 2010
Ring name (Ms.) Payton Banks
Bonnie Masón
Rain[1]
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Saint Paul, Minnesota, USA[1]
10 settembre 1981 (36 anni)[2]
Residenza Tampa, Florida
Altezza 165 cm
Peso 57 kg
Debutto Agosto 2000
Ritiro 24 gennaio 2014
Progetto Wrestling

Bonnie Maxon Gray, nota con il ringname Rain ed anche Ms. Payton Banks (10 settembre 1981[3]), è un'ex wrestler statunitense.

Primi anni nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Shimmer Women Athletes (2005–2009)[modifica | modifica wikitesto]

Total Nonstop Action Wrestling (2007–2008)[modifica | modifica wikitesto]

Appare nella puntata di Impact Wrestling dell'8 ottobre 2007 come spettatrice e tenendo in mano un cartetllo che recava la scritta "President of Robert Roode Fan Club" e nelle puntate successive ha continuato con questa gimmick fino all'episodio del 1º novembre dove, oltre ad essere notata a citata dagli annunciatori ha suscitato le gelosie dell'ex manager di Roode (Ms. Brooks) e dalla quale, alla fine di un match da loro vinto contro Chris Harris e Gail Kim[4], viene attaccata inconicnando una lite. In seguito, Bonnie viene vista nelle immediate vicinanze della Impact Zone e viene definita una stalker dai commentatori Mike Tenay e Don West.
Nell'episodio del 10 gennaio 2008 attacca Ms. Brooks[5] ed in seguito Roode annicnia di aver preso lei come valletta (al posto di Ms. Brooks) e di averle dato il nome di Ms. Payton Bank e decisione che genera una faida tra le due donne e che culmina in un match all'Against All Odds con la vittoria di Brooks.
Al Destination X partecipa allo Stand By Your Man Strap match seduta all'angolo di Roode mentre la Brooks sedeva all'angolo dell'avversario (Booker T) e poiché la stipulazione del match prevedeva che il perdente avrebbe visto la propria valletta venire legata, la vittoria di Roode permise a Ms. Payton di legare Brooks, fatto che avvenne fino a quando la moglie di Booker T (Sharmell) non intervenne a favore della Brooks liberandola[6].
Al Lockdown Booker T e Sharmell la sconfiggono in uno Six Sides of Steel Cage Intergender tag team cage match combattuto assieme a Roode e dove alla fine del match Roode incolpandola di essere la causa della sconfitta sembra volerla colpire ma poi non la tocca[7].
In seguito Bonnie lascia la TNA.

Asistencia, Asesoría y Administración (2009–2010)[modifica | modifica wikitesto]

Wrestlicious (2009–2010)[modifica | modifica wikitesto]

Women Superstars Uncensored (2009–2012)[modifica | modifica wikitesto]

Shine Wrestling (2012–2014)[modifica | modifica wikitesto]

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Championships and accomplishments[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i (EN) Rain, onlineworldofwrestling.com. URL consultato il 1º luglio 2017.
  2. ^ a b c (EN) The Radiant Rain, GLORY Wrestling. URL consultato il 17 aprile 2010.
  3. ^ (EN) Rain, onlineworldofwrestling.com.
  4. ^ (EN) Rain, onlineworldofwrestling.com.
  5. ^ (EN) Rain, onlineworldofwrestling.com.
  6. ^ (EN) Rain, onlineworldofwrestling.com.
  7. ^ (EN) Rain, onlineworldofwrestling.com.
  8. ^ a b c (EN) Shimmer Roster, su Shimmer Women Athletes, Visuex. URL consultato l'11 novembre 2009.
  9. ^ a b c d e f g h i (EN) 7/12 Shine #11 iPPV Results: Ybor City, FL (First Shine Champion crowned), wrestleview.com. URL consultato il 13 luglio 2013.
  10. ^ (EN) Leon: Wagnermaniacos Version Hardcore, Lucha Libre AAA World Wide, 20 ottobre 2009. URL consultato il 27 novembre 2009.
  11. ^ (EN) Dave Prazak's OWOW profile, Online World of Wrestling. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  12. ^ (EN) Pro Wrestling Illustrated (PWI) Female 50 for 2013, su The Internet Wrestling Database. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  13. ^ (EN) 2 New WSU Spirit Champions crowned over the same night, Divas of Destruction, 25 settembre 2011. URL consultato il 25 settembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]