Bonaventura dei Bonacolsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bonaventura dei Bonacolsi

Podestà di Modena
Durata mandato ? –
?

Bonaventura dei Bonacolsi (Mantova, ... – Mantova, 1326) è stato un politico italiano.

Stemma dei Bonacolsi

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bonaventura Bonacolsi, conosciuto come Butirone, era il figlio secondogenito di Giovanni dei Bonacolsi detto Gambagrossa. Fu vicario di Mantova e governatore di Modena. Morì a Mantova nel 1326.

Sposò Bonella Cavalcabò, figlia di Cavalcabò, marchese di Viadana, ed ebbero tre figli:

  • Guido
  • Pinamonte II
  • Ziliola (o Gigliola), unica superstite ed erede della nobile casata, rifugiata a Cremona presso la famiglia materna.

Promulgò, assieme al fratello Rinaldo, gli Statuti Bonacolsiani (Statuta dominorum Raynaldi et Botironi fratrum de Bonacolsis), datati tra il 1303 e il 1313, un codice legislativo, una raccolta giuridica acquisita successivamente dai Gonzaga che rimase alla base della vita mantovana fino al 1400 con Francesco I Gonzaga.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Amadei;Ercolano Marani (a cura di), I Gonzaga a Mantova, Milano, 1975. ISBN non esistente.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Podestà di Modena Successore
? ? ?