Bonaiuto Lorini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bonaiuto Lorini (Firenze, ... – Venezia, 1611 ?) è stato un ingegnere e architetto italiano.

Stemma dei Lorini di Firenze

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Firenze nella prima metà del Cinquecento da nobile famiglia e all'età di 22 anni fu al servizio di Cosimo I de' Medici[1] come ingegnere militare, imparando alla bottega di Bernardo Buontalenti.
Nel 1579 operò per la Repubblica di Venezia nel riassetto delle fortificazioni, collaborando con i maggiori responsabili della Serenissima, Giulio Savorgnan e Sforza Pallavicino, capitano generale delle fanterie. Si occupò delle fortificazioni di Bergamo, Brescia, Legnago, Palmanova, Peschiera e di Corfù e Zara. Intorno al 1580 ricevette la nomina di "ingegnere del Monferrato" dal duca di Mantova e del Monferrato Guglielmo Gonzaga.[2]

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gerardo Doti, Bonaiuto Lorini, in Dizionario biografico degli italiani, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2006. URL consultato il 6 marzo 2018.
  2. ^ Mariano Vignoli (a cura di), Castelli, guerre, assedi. Fortificazioni mantovane, bresciane e cremonesi alla prova del fuoco (XIII-XVIII secolo), Mantova, 2008.
Controllo di autoritàVIAF (EN181425499 · ISNI (EN0000 0004 4716 6753 · SBN IT\ICCU\TO0V\260745 · GND (DE100193331 · CERL cnp01377638