Bombycoidea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bombycoidea
Acherontia atropos, emerged DH 060 06 12 27-02 cr.jpg
Acherontia atropos
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Lepidoptera
Sottordine Glossata
Infraordine Heteroneura
Divisione Ditrysia
Superfamiglia Bombycoidea
Latreille, 1802
Sinonimi

Sphingoidea
Latreille, 1802

Famiglie

Bombycoidea Latreille, 1802 è una superfamiglia di lepidotteri, diffusa in tutti i continenti con 4723 specie (al 23.12.2011).[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Adulto[modifica | modifica wikitesto]

Fatte salve alcune eccezioni (e.g. Sphingidae), i membri di questo taxon non sono provvisti di spirotromba né di frenulum. Sono di regola grandi lepidotteri molto pelosi, dalle ali sviluppate. La colorazione è sgargiante in alcune famiglie (Sphingidae) mentre in altre è abbastanza omogenea (Brahmaeidae). Nell'ala posteriore, la regione umerale risulta allargata e sostenuta da due o più nervature umerali. Gli adulti sono di regola forti volatori.
Le antenne sono solitamente pettinate in ambo i sessi, anche se questo carattere è più evidente nel maschio. Nelle sfingi, al contrario, le antenne possono essere più o meno clavate, ed uncinate alle estremità (Chinery, 1987).

Uovo[modifica | modifica wikitesto]

Le uova vengono deposte sulle foglie delle piante ospiti, in formazioni ordinate e molto caratteristiche.

Larva[modifica | modifica wikitesto]

Il bruco può essere molto colorato ed anche di notevoli dimensioni. Nel caso delle sfingi presenta di solito un lungo processo detto cornetto che diparte dall'ottavo urotergite.

Pupa[modifica | modifica wikitesto]

L'impupamento può aver luogo in un bozzolo fissato alla pianta nutrice, oppure nella lettiera superficiale del sottobosco, come nelle sfingi. La colorazione è molto varia.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il taxon è distribuito in tutti i continenti, anche se non con tutte le famiglie.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Famiglie[modifica | modifica wikitesto]

Il taxon comprende 10 famiglie, per un totale di 497 generi e 4.723 specie, così suddivisi:

Va peraltro aggiunto che fino agli anni novanta del XX secolo, la famiglia Sphingidae veniva ascritta ad una superfamiglia distinta (Sphingoidea), date le marcate differenze anatomiche rispetto al resto del taxon.

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

È stato riportato un sinonimo:

  • Sphingoidea Latreille, [1802] (incl.)

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nieukerken, E. J. van, Kaila, L., Kitching, I. J., Kristensen, N. P., Lees, D. C., Minet, J., Mitter, C., Mutanen, M., Regier, J. C., Simonsen, T. J., Wahlberg, N., Yen, S.-H., Zahiri, R., Adamski, D., Baixeras, J., Bartsch, D., Bengtsson, B. Å., Brown, J. W., Bucheli, S. R., Davis, D. R., De Prins, J., De Prins, W., Epstein, M. E., Gentili-Poole, P., Gielis, C., Hättenschwiler, P., Hausmann, A., Holloway, J. D., Kallies, A., Karsholt, O., Kawahara, A. Y., Koster, S. (J. C.), Kozlov, M. V., Lafontaine, J. D., Lamas, G., Landry, J.-F., Lee, S., Nuss, M., Park, K.-T., Penz, C., Rota, J., Schintlmeister, A., Schmidt, B. C., Sohn, J.-C., Solis, M. A., Tarmann, G. M., Warren, A. D., Weller, S., Yakovlev, R. V., Zolotuhin, V. V., Zwick, A., Order Lepidoptera Linnaeus, 1758. In: Zhang, Z.-Q. (Ed.) Animal biodiversity: An outline of higher-level classification and survey of taxonomic richness (PDF), in Zootaxa, vol. 3148, Auckland, Nuova Zelanda, Magnolia Press, 23 dicembre 2011, pp. 212–221, ISSN 1175-5334, OCLC 70871314. URL consultato il 15 dicembre 2014.
  2. ^ (EN) Lemaire, C. & Minet, J., The Bombycoidea and their Relatives, in Kristensen, N. P. (Ed.) - Handbuch der Zoologie / Handbook of Zoology, Band 4: Arthropoda - 2. Hälfte: Insecta - Lepidoptera, moths and butterflies, Kükenthal, W. (Ed.), Fischer, M. (Scientific Ed.), Teilband/Part 35: Volume 1: Evolution, systematics, and biogeography, ristampa 2013, Berlino, New York, Walter de Gruyter, 1999 [1998], pp. 321 - 354, ISBN 978-3-11-015704-8, OCLC 174380917. URL consultato il 17 dicembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]