Bombardino (bevanda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bombardino
Bombardino (6561397095).jpg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLombardia
Zona di produzioneItalia
Dettagli
Categoriabevanda
SettoreBevande alcoliche, distillati e liquori
Ingredienti principalipanna, zabaione caldo, brandy e caffè

Il bombardino è una bevanda a base di panna, zabaione caldo, brandy e caffè (la ricetta varia a seconda delle zone). Ha origini lombarde: nasce a Livigno, in provincia di Sondrio, alla baita del Mottolino nel 1972[1] [2], ma è ormai diffuso in molte località sciistiche di tutta Italia, del Ticino e della Francia alpina.

È venduto nelle baite e sulle piste da sci. Il suo nome deriva infatti dalla vampata di calore che ne seguirebbe l'ingerimento, reazione dovuta sia alla temperatura della bevanda che alla gradazione alcolica (circa 30°).

Esistono tre varianti sempre a base di zabaione caldo[3]:

  • Calimero (zabaione e caffè espresso),
  • Pirata (zabaione e rum),
  • Scozzese (zabaione e whisky).

Origine[modifica | modifica wikitesto]

La leggenda narra che un giovane lombardo che stava sciando allo Stelvio iniziò ad avere freddo e con un suo amico volle creare una bevanda forte in modo tale che il giovane si riscaldasse allora creò questa bevanda a base di Vov e rum con panna e appena lo assaggiò Esclamò: "CHE BOMBARDA" da lì il nome bombardino


In seguito un lavorante diffuse la ricetta alle baite concorrenti finché il bombardino non diventò bevanda servita comunemente in altre mescite del paese ed in seguito pressoché in tutte le località sciistiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Bombardino compie 45 anni «E ora lo difenderemo sul web», su laprovinciadisondrio.it. URL consultato il 23 Febbraio 2018.
  2. ^ Andrea Tibaldi, Bombardino, su Cibo360.it. URL consultato il 23 Febbraio 2018.
  3. ^ Bombardino, su Artimondo Magazine. URL consultato il 23 Febbraio 2018.