Bombardier Aerospace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bombardier Aerospace
Logo
Stato Canada Canada
Borse valori Borsa di TorontoBBD.A
Fondazione 1986
Sede principale Montreal
Gruppo Bombardier Inc.
Persone chiave Guy C. Hachey[1]
(Presidente e COO)
Settore Aeronautico
Prodotti Aeromobili
Fatturato 9,4 miliardi di US $[2] (2009)
Dipendenti 28.000[2] (2009)
Sito web

Bombardier Aerospace è una divisione della Bombardier Inc. In termini di fornitura annuale è la quarta società al mondo per la produzione di aerei commerciali, mentre è al terzo posto per la fornitura annuale complessiva di aerei di ogni tipo.[3][4]

La sede principale si trova a Montréal in Canada.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La divisione aerospaziale di Bombardier nacque con l'acquisizione nel 1986 della Canadair Ltd., società che fino a quel momento era di proprietà del Governo canadese e che aveva registrato quella che era fino ad allora la perdita più grande nella storia delle aziende canadesi.

Dopo aver acquisito la Canadair ed averla riportata alla redditività, Bombardier acquistó nel 1989 la Short Brothers, un'azienda di Belfast che era sull'orlo del fallimento.

Fece seguito nel 1990 l'acquisto della statunitense Learjet di Wichita nel Kansas, costruttrice del famoso velivolo business Learjet, anche lei con grossi problemi finanziari.

Infine nel 1992 venne acquisita la De Havilland Aircraft of Canada, una controllata della Boeing con sede a Toronto nell'Ontario e in forte perdita.[6]

Prodotti & Servizi[modifica | modifica wikitesto]

CRJ200ER
Il cockpit di un CRJ200

Aerei commerciali[modifica | modifica wikitesto]

CS100 nel primo volo

Aerei regionali[modifica | modifica wikitesto]

Aerei business[modifica | modifica wikitesto]

Aerei anfibi[modifica | modifica wikitesto]

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

  • Servizi per la difesa
  • Flexyjet
  • Skyjet

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Leadership Team of Bombardier Aerospace, bombardier.com. URL consultato il 16 gennaio 2011.
  2. ^ a b (EN) About Bombardier Aerospace, bombardier.com. URL consultato il 16 gennaio 2011.
  3. ^ (EN) "Embraer commercial aircraft deliveries drop 25% in 2009", www.flightglobal.com. URL consultato il 29 settembre 2010.
  4. ^ (EN) "Bombardier Aerospace Delivers 302 Aircraft in Fiscal Year 2009/10", www.marketwire.com. URL consultato il 29 settembre 2010.
  5. ^ (EN) "Bombardier Contacts", www.aerospace.bombardier.com. URL consultato il 29 settembre 2010.
  6. ^ (EN) "History", www.aerospace.bombardier.com. URL consultato il 29 settembre 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN124283886