Bolt (browser)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bolt
software
Schermata di esempio
GenereBrowser
Sistema operativoWindows Phone
BlackBerry OS
LinguaggioJava
Sito webwww.boltbrowser.com/

BOLT Browser è un browser Web per smartphone in grado di eseguire applicazioni Java ME. Il browser BOLT è offerto gratuitamente ai consumatori e dietro licenza agli operatori di rete mobile e ai produttori di cellulari. BOLT è prodotto da Bitstream Inc., la società che in precedenza ha prodotto ThunderHawk per operatori di reti mobili e produttori di telefoni.

Il BOLT è stato originariamente introdotto nella versione beta privata il 15 gennaio 2009[1] ed è stato reso disponibile al pubblico il 16 febbraio 2009[2] quando la beta pubblica è stata annunciata al Mobile World Congress di Barcellona. Oggi BOLT può essere installato su telefoni basati su Java con Java MIDP 2 e CLDC 1.0 o superiore.[3] Una versione ottimizzata di BOLT è stata applicata per gli smartphone BlackBerry[4] e funziona con dispositivi Windows Mobile e Palm OS che utilizzano un gestore MIDlet o un emulatore Java. BOLT è stato creato utilizzando il motore di rendering WebKit per visualizzare un layout di pagina Web completo come trovato sui browser Web desktop.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Introduzione nella fase beta[modifica | modifica wikitesto]

Prima versione beta[modifica | modifica wikitesto]

Versione 0.86[5]

BOLT è stato reso disponibile al pubblico il 16 febbraio 2009.

Le principali caratteristiche sono:

  • Navigazione web veloce, sicura e da desktop in entrambi i telefoni di fascia alta e di fascia bassa
  • Streaming video su siti Web come YouTube, vids.myspace.com, video.yahoo.com, blip.tv, dailymotion.com e metacafe.com
  • Supporto per XML, ATOM e RDF formati di feed RSS
  • Schermo diviso e modalità a schermo intero per una facile navigazione e visualizzazione
  • Aggiungi e seleziona facilmente i preferiti e visualizza la cronologia di navigazione
  • Scorciatoie di tasti intuitive per facilitare la navigazione e la selezione del contenuto
  • Crittografia a 128-bit Secure Sockets Layer (SSL) per l'accesso sicuro alle pagine web
  • Filtro dei server per proteggere gli utenti da spyware e altri malware
  • Notifica di errore del certificato
  • Possibilità di cancellare cronologia e cookies
  • Supporto per JavaScript e AJAX

Beta2[modifica | modifica wikitesto]

Versione 0.94[6]

Questa beta di BOLT è stata resa disponibile al pubblico il 1 aprile 2009.

Tra le nuove funzioni, tale versione include:

  • Controllo e velocità di scorrimento BlackBerry notevolmente migliorati
  • Una nuova modalità di ingrandimento 3XL (extra large) con un contenuto 33,3% più grande rispetto a 2XL
  • Possibilità di selezionare i collegamenti sui dispositivi touchscreen come BlackBerry Storm (eliminati i clic involontari)
  • Selezione automatica del Wi-Fi come opzione predefinita quando Wi-Fi è abilitato e disponibile
  • Salva e visualizza le pagine localmente sul telefono
  • Supporto per le cartelle nei preferiti
  • Una nuova funzione di visualizzazione
  • Miglioramento della lente di ingrandimento trascinando in modalità schermo diviso sul BlackBerry Storm

Beta3[modifica | modifica wikitesto]

Versione 1.04[7]

Questa beta di BOLT è stata resa disponibile al pubblico il 29 giugno 2009.

Tra le nuove funzioni, tale versione include:

  • Copia e incolla dei testi
  • Inserimento e modifica del testo direttamente all'interno delle caselle di testo online
  • Carica file come video su YouTube o immagini su Photobucket
  • Ordina i preferiti e disponili in cartelle personalizzate
  • Passaggio della visualizzazione dei siti Web con o senza immagini visualizzate
  • Supporto per l'alfabeto cirillico
  • Aggiunta di RuTube ai siti Web di video supportati

Versioni commerciali[modifica | modifica wikitesto]

Versione 1.5[modifica | modifica wikitesto]

Versione 1.5

Questa versione di BOLT è stata rilasciata il 7 ottobre 2009.[8]

Tra le nuove funzioni, tale versione include:

  • Supporto cache per accelerare la capacità degli utenti di spostarsi rapidamente avanti e indietro tra le pagine Web attualmente visualizzate in precedenza tramite l'uso della navigazione indietro e avanti.
  • Download Manager per scaricare facilmente i file direttamente da BOLT e la possibilità di salvarli in cartelle specifiche sul telefono cellulare (richiede il supporto JSR75 sul dispositivo).
  • Supporto per lo streaming di video di qualsiasi lunghezza che supera le limitazioni sulla capacità di alcuni telefoni di riprodurre video di lunghezze più ampie. Il nuovo approccio garantisce che i video clip vengano riprodotti su tutti i dispositivi, per qualsiasi video di lunghezza.
  • Video Wizard per assistere gli utenti nella configurazione del loro dispositivo per una riproduzione video ottimale.
  • Barra di ricerca dedicata nella home page, per ricerche online più facili e veloci.
  • Migliorata la capacità di gestire i feed RSS consentendo agli utenti di organizzare e archiviare i feed proprio come fanno con i loro preferiti e segnalibri.
  • Miglioramenti per dispositivi touch screen come semplici controlli del volume per il lettore multimediale BOLT che ora offre controlli del volume sullo schermo.
  • Miglioramenti per i server BOLT nel cloud, che aumentano il già veloce browser mobile BOLT di un ulteriore 10-20 percento.

Versione 1.6[modifica | modifica wikitesto]

Versione 1.6[9]

Questa versione del browser BOLT è stata rilasciata il 7 dicembre 2009. Questa versione include una serie di importanti miglioramenti alla progettazione, nonché miglioramenti incrementali guidati dagli utenti di BOLT. Per tutte le reti di dati mobili che lo supportano, BOLT 1.6 offre una connettività completa basata su socket che può aumentare la velocità di rendering della pagina di BOLT di ben il 15%. BOLT 1.6 include anche un nuovo gestore di password, che consente di salvare nomi utente e password dal browser per accedere più facilmente e velocemente ai siti Web e alle applicazioni online preferite degli utenti.

Tra le nuove funzioni, tale versione include:

  • 100 percento sul test Acid3
  • Supporto socket
  • Gestore di password
  • Possibilità di impostare come browser predefinito su BlackBerry

Versione 1.7[modifica | modifica wikitesto]

Versione 1.7[10]

Questa versione di BOLT è stata rilasciata il 15 febbraio 2010.

Tra le nuove funzioni, tale versione include:

  • Widgets
  • Integrazione con Twitter
  • Scorciatoie da tastiera per lo zoom
  • Interfaccia utente può essere impostata in russo o spagnolo
  • Supporto per download simultanei

Seconda generazione[modifica | modifica wikitesto]

2.0 beta[modifica | modifica wikitesto]

Versione 2.0[11]

Questa versione di BOLT è stata rilasciata il 23 marzo 2010.

Tra le nuove funzioni, tale versione include:

2.1 versione commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione di BOLT è stata rilasciata il 24 maggio 2010.

Tra le nuove funzioni, tale versione include:

2.3 versione commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione di BOLT è stata rilasciata il 6 ottobre 2010.[14]

BlackBerry specifiche caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito le funzionalità disponibili nella versione sui mobile BlackBerry[15]

  • Premere il tasto 'Spazio' per inserire un punto (.) Nella barra degli indirizzi URL
  • Premere il tasto 'Esc' per tornare alla pagina Web precedente
  • In una pagina Web, premere il tasto Spazio e il tasto Maiusc per spostarsi su uno schermo (funzione non applicabile per i dispositivi BlackBerry serie 8100, 8200 e 7100)
  • Premere 'T' per spostarsi all'inizio di una pagina Web (funzione non applicabile per i dispositivi BlackBerry serie 8100, 8200 e 7100)
  • Premere 'B' per spostarsi nella parte inferiore di una pagina Web (funzione non applicabile per i dispositivi BlackBerry serie 8100, 8200 e 7100).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

  • 15 gennaio 2009: BOLT viene introdotto come beta privata[16]
  • 16 febbraio 2009: BOLT viene reso disponibile al pubblico al Mobile World Congress.[17]
  • 1 aprile 2009: Beta2 viene rilasciata al CTIA Wireless 2009 a Las Vegas. Questa versione include miglioramenti, correzioni per i bug minori e nuove funzionalità.[18]
  • 29 giugno 2009: Beta3 viene rilasciato, una versione lite viene annunciata. Beta3 include included miglioramenti importanti, correzioni su piccoli bug e nuove funzionalità.[19]
  • 7 ottobre 2009: BOLT 1.5 viene rilasciato. Prima versione commerciale segna la fine del beta testing.[20]
  • 23 marzo 2010: BOLT 2.0 Versione Beta viene annunciato dagli sviluppatori di Bitstream Inc.Il più grande cambiamento è l'inclusione della navigazione a schede[21]
  • 24 maggio 2010: BOLT 2.1 viene rilasciato, introducendo il supporto video HTML5[22]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 16 gennaio 2009 - BOLT private beta (ver 0.73) recensito come il browser mobile più veloce.[23]
  • 30 marzo 2009 - BOLT (versione 0.86) esaminato come unico browser per smartphone in grado di riprodurre video in streaming[24]
  • 29 maggio 2009 - 1 su 6 utenti BOLT risiede in India (versione corrente Beta2 0,94).[25]
  • 23 giugno 2009 - BOLT supera 1 milione di installazioni (versione corrente Beta2 0,94).[26]
  • 28 luglio 2009 - BOLT supera oltre 100 milioni di pagine Web renderizzate (versione corrente Beta3 1.04).[27]

Chiusura[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 il sito Web ufficiale fa visualizzare il seguente messaggio:

Dear BOLT User, 

The free BOLT mobile browsing service has been discontinued. 
Unfortunately, the economic circumstances prevent us from
running a free service going forward. We apologize for any
inconvenience and thank you for your loyalty and support. 

The BOLT Team

Inoltre, il browser visualizzava un banner che indicava che il servizio sarebbe stato interrotto il 14 dicembre. Né il sito Web né le e-mail corrispondenti inviate agli utenti hanno menzionato la possibilità di una versione a pagamento.

A partire dal 14 dicembre 2011, gli impianti esistenti di BOLT sono stati resi offline.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

BOLT Indiano[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione di BOLT è stata rilasciata il 29 novembre 2010[28]

BOLT è la prima soluzione completa di navigazione mobile a supportare pienamente le lingue indiane, in particolare le nove lingue parlate come prima lingua da circa 1,3 miliardi di persone che vivono in India e nelle regioni circostanti. Questa prima soluzione di questo tipo per produttori di cellulari e operatori mobili ha interfacce utente in linguaggio indiano, la capacità di rendere perfettamente il testo Indic su una pagina Web e la capacità di offrire agli utenti finali l'inserimento del testo indiano nel browser. Le lingue supportate sono Hindi, Bengali, Gurumukhi, Telugu, Tamil, Kannada, Gujarati, Malayalam e Oriya.

BOLT lite[modifica | modifica wikitesto]

BOLT Lite è un browser Web scaricabile gratuitamente che offre la navigazione nei telefoni cellulari di fascia bassa.

BOLT lite è stato ottimizzato per l'installazione e l'esecuzione su dispositivi mobili entry-level con memoria limitata e risorse di sistema. Questa versione leggera conserva la maggior parte delle funzionalità. Anche se alcune delle funzionalità di BOLT non sono incluse nella versione lite (ad esempio input inline, supporto video, Download Manager), la velocità di download di BOLT e il layout in stile PC vengono mantenuti, offrendo una navigazione in stile desktop rapida e completa per una gamma ancora più ampia di dispositivi. È basato sulla tecnologia di navigazione ThunderHawk di Bitstream.

Requisiti di sistema[modifica | modifica wikitesto]

BOLT Browser ha i seguenti requisiti di sistema per funzionare.[29]

Versione Java[modifica | modifica wikitesto]

BOLT può essere installato su quasi tutti i dispositivi basati su Java poiché il browser richiede solo Java MIDP 2 e CLDC 1.0 o versioni successive.

BOLT funziona anche su dispositivi Palm con supporto J2ME.

Versione Android[modifica | modifica wikitesto]

BOLT per Android è stato rilasciato per beta test privati nel maggio 2011 e la versione 3.0 è stata successivamente resa disponibile sul mercato Android nell'ottobre 2011.

Versione Blackberry[modifica | modifica wikitesto]

BOLT non funziona bene con i dispositivi BlackBerry. Gli utenti devono installare la versione specifica dedicata al noto marchio.

Versione Windows[modifica | modifica wikitesto]

BOLT funziona bene su determinati dispositivi Windows Mobile 6 tra cui HTC Touch, MOTO Q, MOTO Q9c (con sistema operativo Windows Mobile 6.1) e MOTO Q9h. Tuttavia, BOLT non supporta il dispositivo Windows Mobile MOTO Q8.

Funzionalità[modifica | modifica wikitesto]

Server[modifica | modifica wikitesto]

I server proxy utilizzati dall'architettura cloud BOLT si trovano negli Stati Uniti.

Split screen rendering[modifica | modifica wikitesto]

Il rendering a schermo diviso è una tecnologia BOLT brevettata in cui una vista compressa del layout di pagina in stile desktop è visibile nella parte superiore 2/3 dello schermo. Un rettangolo di ingrandimento è disponibile per scorrere su quest'area. Una vista ingrandita dell'area selezionata viene visualizzata nella parte inferiore di 1/3 dello schermo. Questa tecnologia consente all'utente di visualizzare i layout di stile desktop delle pagine Web senza compromettere la leggibilità su schermi di piccole dimensioni.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le funzionalità che distinguo il browser BOLT sono:[30]

Navigazione a schede[modifica | modifica wikitesto]

L'esperienza di navigazione a schede consente all'utente di navigare contemporaneamente su più di un sito.

Compressione dei dati[modifica | modifica wikitesto]

I server basati sul cloud comprimono i dati che raggiungono il dispositivo fino a 24 volte, con un conseguente aumento dei tempi di caricamento delle pagine di due o tre volte rispetto agli altri browser.

Layout desktop[modifica | modifica wikitesto]

BOLT offre una modalità speciale per facilitare la visualizzazione delle pagine Web.[31] La modalità a schermo diviso presenta una lente di ingrandimento rettangolare che galleggia su una mini-mappa ingrandita dell'intera pagina Web sui 2/3 superiori dello schermo e una visualizzazione ingrandita del contenuto sotto la lente di ingrandimento sul 1/3 in basso dello schermo. La lente d'ingrandimento che circonda la mini-mappa consente all'utente di trovare rapidamente le informazioni e navigare i siti Web con facilità.

Backup dei preferiti[modifica | modifica wikitesto]

BOLT consente all'utente di eseguire il backup dei preferiti nella memoria del dispositivo e ripristinarli direttamente tramite BOLT. Esegui il backup dei preferiti sull'account utente in BOLT Space e ripristinali indipendentemente dal dispositivo, dalla sua piattaforma, dal tipo BOLT (BOLT o BOLT Lite) e dalla posizione.

Audio/video streaming[modifica | modifica wikitesto]

BOLT supporta lo streaming audio e video basato su HTML5.

Supporta anche il supporto di video flash in streaming esteso.

Supporto widget[modifica | modifica wikitesto]

Integrazione avanzata dei social[modifica | modifica wikitesto]

BOLT offre l'integrazione di Facebook - pubblica messaggi, link o URL da qualsiasi pagina visualizzata in BOLT direttamente sull'account Facebook senza allontanarti dalla pagina visualizzata al momento. BOLT offre supporto per la chat di Facebook e altre applicazioni chat basate sul Web. Offre inoltre supporto per le app Web di YouTube: cerca e visualizza i video direttamente in BOLT.

Tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

Il browser mobile BOLT è compatibile con la maggior parte dei telefoni cellulari. Offre una navigazione Web in stile desktop che include la possibilità di riprodurre video in streaming.

Schermo diviso[modifica | modifica wikitesto]

Una funzione di visualizzazione a schermo diviso brevettata e scorciatoie di tasti intuitive rendono semplice la navigazione nelle pagine Web. BOLT è costruito utilizzando la tecnologia di navigazione mobile di Bitstream ThunderHawk.

WebKit motore per rendering[modifica | modifica wikitesto]

BOLT è stato realizzato utilizzando il motore di rendering WebKit per offrire lo stesso layout di pagina web trovato sui browser desktop e include conformità agli standard elevati come AJAX e supporto flash video. La tecnologia client/server di Bitstream, i caratteri mobili e le tecnologie di rendering dei caratteri velocizzano la distribuzione dei contenuti consentendo implementazioni di massa sul mercato, una migliore leggibilità e consentendo a BOLT di inserire più informazioni in schermi più piccoli. La tecnologia di navigazione mobile ThunderHawk sottostante di BOLT supporta sia le piattaforme J2ME, sia gli ambienti non J2ME attraverso un SDK C ++.[32]

Tecnologie web[modifica | modifica wikitesto]

  • BOLT non supporta Flash, ma supporta il formato FLV (come nei siti Web di streaming video tra cui www.youtube.com, www.myspace.com, video.google.com, ecc.).[33]
  • BOLT fornisce il supporto JavaScript di versione 3 di ECMA Script 262 per moduli di siti Web, applicazioni e altre informazioni.
  • BOLT consente la visualizzazione di pagine AJAX scritte utilizzando lo standard ECMA-262 versione 3/JavaScript 1.6. Le pagine Web che utilizzano eventi correlati al timer non sono attualmente supportate.
  • BOLT supporta il contenuto WAP 1.x - WML e contenuto WAP 2.x - XHTML-MP con WCSS e ECMAScript-MP.

Sicurezza e privacy[modifica | modifica wikitesto]

BOLT è firmato con certificati di terze parti di VeriSign e Thawte.[34] Queste "firme" consentono al sistema operativo del dispositivo di confermare l'autenticità di BOLT, fornire accesso alle API di dispositivi protette e garantire che sia privo di malware e/o virus. Le applicazioni firmate consentono di utilizzare BOLT con un numero inferiore di finestre di dialogo per consentire l'accesso ai file e alla rete dal sistema operativo del dispositivo.

Tuttavia, alcune piattaforme tra cui Motorola P2K non consentono l'installazione di architetture firmate. Per abilitare l'installazione su questi dispositivi, viene offerta anche una versione senza firma di BOLT, senza certificato.

Crittografia a 128-bit secure (SSL)[modifica | modifica wikitesto]

BOLT utilizza un protocollo crittografato chiamato Secure Sockets Layer (SSL) per accedere a pagine Web sicure. Anche la connessione tra il dispositivo e il server BOLT è crittografata.[35]

Filtro[modifica | modifica wikitesto]

Notifica certificazione errore[modifica | modifica wikitesto]

Un certificato è un documento elettronico che può aiutare a identificare il proprietario di un sito Web e può aiutare a prendere decisioni sulla fiducia nel sito con inserimento di informazioni personali o finanziarie. BOLT segnala l'errore del certificato in caso di problemi con un certificato o l'utilizzo del certificato da parte del server.

Blocco pop-up[modifica | modifica wikitesto]

Cookies permanenti[modifica | modifica wikitesto]

BOLT memorizza i cookie sui server di BOLT e conserva informazioni specifiche del sito sugli utenti, come le preferenze del sito e il contenuto dei carrelli della spesa.

Standards[modifica | modifica wikitesto]

Il browser BOLT passa il test Acid3 con un punteggio perfetto del 100%.[36] Acid3 è una pagina di test del progetto Web Standard che verifica quanto un browser Web supporti determinati standard web.

Lingue disponibili[modifica | modifica wikitesto]

BOLT è disponibile in inglese, spagnolo, russo e indiano.[37]

BOLT supporta la visualizzazione di siti Web in tutte le lingue che usano l'alfabeto latino e molte altre basate sull'alfabeto latino. Utilizzando l'utility "Installa Fonts", è anche possibile visualizzare i siti Web in varie lingue che usano l'alfabeto cirillico.[38]

Licenza[modifica | modifica wikitesto]

Allview ha selezionato il browser mobile BOLT di Bitstream Inc. come partner ufficiale per browser mobile e precaricherà BOLT sull'intera linea di telefoni Allview venduti in tutta Europa.[39]

KC Mobile, un produttore e fornitore di telefoni cellulari con sede in Corea per il mercato cinese dei telefoni cellulari, precaricherà il browser mobile BOLT come browser Web predefinito nei telefoni da distribuire in tutto il mondo. I cellulari KC sono venduti in Cina, Europa, Russia, Sud America e Asia.[40]

L'edizione BOLT OEM rappresenta una grande evoluzione della tecnologia e dell'architettura di navigazione mobile dell'azienda Thunderhawk. Bitstream ha ottimizzato l'applicazione browser BOLT e l'architettura cloud computing basata su WebKit che la supporta per rendere l'edizione BOLT OEM il modo più semplice per produttori di cellulari e operatori wireless di offrire ai propri clienti la navigazione Web in stile desktop su telefoni cellulari di tutti i tipi.[41] Le opportunità di co-branding e white labeling rendono BOLT particolarmente attraente per gli OEM e gli operatori di rete mobile che beneficeranno dei numerosi vantaggi.[42]

BOLT ha collaborato con GetJar. Gli abbonati ottengono l'accesso immediato alla libreria di applicazioni GetJar tramite un link al negozio di applicazioni del marchio GetJar nella pagina dei preferiti.[43]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Il browser BOLT ha ricevuto numerosi premi e citazioni nei media. Alcuni dei premi importanti sono:

  • Mobile Merit Awards | 2010 | Runner Up in Overall Consumer Application and Service Delivery Platform categories. Il BOLT Mobile Browser è stato nominato Runner Up nel Mobile Merit Awards 2010 in due categorie: Migliore applicazione mobile e migliore piattaforma di erogazione dei servizi.[44]
  • CTIA E-Tech Awards | 2010 | First Place in Mobile Applications – Entertainment/Social Networking Category[45]
  • Mobile Star Awards | 2009 | Superstar Award in Consumer App: Web Browser category. Il browser mobile BOLT ha ottenuto il massimo riconoscimento nell'ottavo programma annuale Mobile Star Awards, vincendo il premio SUPERSTAR nella categoria Consumer App: Web Browser. Altri candidati in questa categoria includevano Apple - Safari per iPhone, Opera Mobile e Skyfire.[46]
  • Stevie Awards | 2009 | Finalist for Most Innovative Company of the Year[47]
  • CNET Webware 100 Award Finalist | 2009 | Finalist Browsing category[48]
  • Tech Awards Circle | 2009 | Bronze Award per il miglior software Consumer / SOHO[49]
  • PC Magazine | 29 dicembre 2009 | 4 stelle/5[50]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bitstream BOLT mobile browser goes into private beta - we’ve got invites, MobileCrunch, 15 gennaio 2009.
  2. ^ BOLT Joins Browser Wars on the Mobile Front, CMS Wire, 19 febbraio 2009.
  3. ^ BOLT Browser FAQ, Bitstream Inc., 16 febbraio 2009. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  4. ^ BOLT Browser FAQ, Bitstream Inc., 16 febbraio 2009. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  5. ^ Jamie Lendino, BOLT 0.86 (beta), PC Magazine, 13 marzo 2009.
  6. ^ Free App of the Day: BOLT Browser, Wireless and Mobile News, 5 aprile 2009.
  7. ^ Bolt Beta 3 Browser Review, WAP Review, 30 giugno 2009.
  8. ^ Faster, More Fully Featured BOLT Browser Blasts Out of Beta, Bitstream. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2010).
  9. ^ Sascha Segan, BOLT 1.6, PC Magazine, 29 dicembre 2009.
  10. ^ Bolt 1.7 Adds Widgets, Twitter Integration, Flash Video and Download Manager Enhancements, WAP Review, 15 febbraio 2010.
  11. ^ Bolt 2.0 busts out tabbed browsing, IntoMobile, 23 marzo 2010. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2010).
  12. ^ BOLT Browser 2.0 Beta Review, Tech Bottle, 24 marzo 2010. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2018).
  13. ^ New version of Bolt browser fully supports HTML5 video, HTML5 Trends, 25 maggio 2010. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2014).
  14. ^ Full Stream Ahead as BOLT Delivers Support for HTML5 Audio and Video Streaming, Bitstream. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2011).
  15. ^ Bolt Browser Beta3 Released - Adds Copy and Paste; Brings WebKit4 Rendering and More to your Browsing Experience, CrackBerry.com, 29 giugno 2009.
  16. ^ Bolt Browser News and Referral Codes, WAP Review, 19 gennaio 2009.
  17. ^ Bitstream Launches Free Public Beta of the BOLT Mobile Browser, Bitstream Inc. Press Release, 16 febbraio 2009. URL consultato il 3 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2012).
  18. ^ Bitstream Releasees New Beta Version of BOLT Mobile Browser, Bitstream Inc. Press Release, 1º aprile 2009. URL consultato il 2 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2009).
  19. ^ Lightning Strikes a Third Time As Bitstream Releases Faster, Better BOLT Mobile Browser, Bitstream Inc. Press Release, 29 giugno 2009. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2012).
  20. ^ Faster, More Fully Featured BOLT Browser Blasts Out of Beta, Bitstream Inc. Press Release, 7 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2010).
  21. ^ BOLT Mobile Browser Invites People to Put Their Favorite Websites on Our Tabs, Bitstream Inc. Press Release, 23 marzo 2010. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2012).
  22. ^ Second Generation BOLT Mobile Browser Now Available to OEMs and MNOs around the World, Bitstream Inc. Press Release, 24 maggio 2010. URL consultato il 26 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 18 giugno 2010).
  23. ^ Bolt Web Browser for BlackBerry, BerryReview, 16 gennaio 2009.
  24. ^ First Look: Bolt Mobile Browser, CNET, 31 marzo 2009. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2011).
  25. ^ India on the map again: 1 in 6 BOLT users is INDIAN!, FoneArena, 29 maggio 2009. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2009).
  26. ^ Bolt Mobile Browser Celebrates Milestone, PDAStreet, 23 giugno 2009.
  27. ^ Bolt Mobile Browser renders 100 million pages!, GoMo News, 28 luglio 2009. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2016).
  28. ^ BOLT is First Mobile Browser with Complete Indic Language Support, Bitstream. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2011).
  29. ^ BOLT browser platforms, Bitstream. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2011).
  30. ^ Features, Bitstream. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2011).
  31. ^ Copia archiviata, su boltbrowser.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  32. ^ Copia archiviata, su bitstream.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2011).
  33. ^ Copia archiviata, su boltbrowser.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  34. ^ Copia archiviata, su boltbrowser.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  35. ^ Copia archiviata, su boltbrowser.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  36. ^ BOLT passes Acid3, Bitstream. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2011).
  37. ^ Copia archiviata, su boltbrowser.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  38. ^ Copia archiviata, su boltbrowser.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2011).
  39. ^ Copia archiviata, su bitstream.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2010).
  40. ^ Copia archiviata, su bitstream.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2010).
  41. ^ Copia archiviata, su bitstream.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2010).
  42. ^ Copia archiviata, su bitstream.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2010).
  43. ^ Copia archiviata, su bitstream.com. URL consultato il 16 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2010).
  44. ^ 2010 MOBILE MERIT AWARDS WINNERS ANNOUNCED!, Mobile Merit Awards. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2011).
  45. ^ CTIA E-Tech Award Winners, Pureness, Samsung I8530 & BOLT, CTIA E-Tech Awards. URL consultato il 7 gennaio 2011.
  46. ^ 2010 Mobile Star Awards, Mobile Star Awards. URL consultato il 7 gennaio 2011.
  47. ^ 2009 Honorees, Stevie Awards. URL consultato il 7 gennaio 2011.
  48. ^ The Finalists, CNET Webware. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2016).
  49. ^ Tech Awards Circle Winners Represent Best of Tech 2010, Tech Awards Circle. URL consultato il 7 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2010).
  50. ^ Sascha Segan, BOLT 1.6, PC Magazine. URL consultato il 7 gennaio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]