Bocconi Legal Papers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bocconi Legal Papers
Stato Italia Italia
Lingua italiana, inglese
Periodicità semestrale
Genere editoria giuridica, law review
Formato on-line e cartaceo
Fondazione 2008
Sede Milano
Editore Egea
ISSN 2036-2285
Sito web http://www.bocconilegalpapers.it
 

Bocconi Legal Papers è una rivista giuridica completamente gestita da studenti,[1] e un'iniziativa ufficiale della Scuola di Giurisprudenza dell'Università Bocconi. Fondata nel 2008 come progetto di due alunni, essa si compone oggi di una struttura consolidata e di due versioni: una pubblicazione cartacea e una pubblicazione on-line.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

L’Editorial Board di Bocconi Legal Papers è composto da studenti, mentre l’Advisory Board è costituito da professori esperti dell’Università Bocconi.

L’Editorial Board si occupa principalmente dell’attività di raccolta, selezione, correzione e pubblicazione di contributi e articoli, sottoposti alla revisione da autori di tutto il mondo, aventi ad oggetto il diritto. 

Il Board si divide tra Editori di primo livello ed Editori di secondo livello. Ogni membro entra a far parte della rivista come Editore di primo livello con il compito di correggere ex novo gli articoli soggetti a revisione. Coloro che, avendo acquisito una certa esperienza, diventano Editori di secondo livello sono responsabili dell’attività di editing di secondo livello. L’obiettivo di questi ultimi non è solo quello di controllare il lavoro degli Editori di primo livello, ma anche quello di dare loro un feedback al fine di migliorare le loro capacità di revisione.

Il contributo revisionato dagli Editori viene inviato all’autore per accettazione e da ultimo sottoposto all’Advisory Board per il controllo di natura scientifica sullo stesso.

Tutte le fasi di editing sono coordinate dall’Editore Capo. L’attività di gestione della rivista è affidata al Direttore Editoriale eletto alla fine di ogni anno accademico, mentre il Vice Direttore svolge funzioni di supporto e sostituzione.

La raccolta dei contributi per il cartaceo si svolge indicativamente a partire dalla pubblicazione del numero precedente. La redazione diffonde una call for papers in cui viene specificato il tipo di articoli che verrà raccolto per la successiva pubblicazione.

Le copie cartacee sono acquistabili direttamente dal sito della Libreria Egea e sono fruibili in formato elettronico, grazie all'inclusione nelle banche dati giuridiche HeinOnline ed EBSCOhost.

Gli articoli pubbicati nella versione online sono accessibili sui siti www.bocconilegalpapers.it e www.bepress.com

[2] In tale ottica, l'idea alle spalle di questa collana di working papers è quella di aggiungere un ulteriore livello di critica costruttiva, prima della pubblicazione definitiva di un articolo in una rivista peer-reviewed,[3] rendendo in tal modo possibili sinergie con le riviste peer-reviewed già esistenti in Europe e in Italia, e facilitando altresì l'integrazione delle pubblicazioni giuridiche studentesche nel tessuto accademico ed editoriale europeo.[4]

Storia e pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Bocconi Legal Papers è stata nata nell’aprile del 2008, col titolo Italian Legal Scholarship Unbound Working Paper Series. A seguito dell'avvenuta affiliazione della pubblicazione con la Scuola di giurisprudenza Bocconi, il primo nome della rivista è stato cambiato in Bocconi School of Law Student-Edited Papers[5]. Infine, nel 2013, la rivista ha cambiato nuovamente nome, venendo ribattezzata Bocconi Legal Papers. Tra gli studiosi più rinomati ad aver pubblicato con Bocconi Legal Papers vi sono Piergaetano Marchetti, Jagdeep Bhandari, Giovanni Iudica e Ugo Mattei.

Bocconi School of Law Student-Edited Papers ha inoltre pubblicato, con licenza Creative Commons, un manuale di citazione giuridica[6].

Bocconi Legal Papers partecipa attivamente alla Giornata del Giurista che si celebra ogni anno presso l’Università Bocconi, occupandosi della redazione del materiale informativo ex ante ed ex post. Negli ultimi anni la Giornata si è contraddistinta per aver affrontato tematiche di attualità. Nel 2013, per esempio, la Giornata verteva sul tema della "crisi" e delle diverse sfaccettature e ripercussioni che essa ha nel mondo del diritto, mentre nel 2014 si è focalizzata sulle innovazioni del diritto. Nel 2015, invece, la Giornata è stata intitolata “L’esposizione universale del diritto”, prendendo spunto dall’Expo che si tiene a Milano proprio nello stesso anno.

Numero 0[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di aprile 2013 è stato pubblicato il primo numero della rivista, relativo al diritto ambientale, stampato dalla Casa Editrice Egea. Vi hanno contribuito alcuni docenti dell’Università Bocconi, tra cui i professori Paolo Dell'Anno, Angelo Busani, Fabrizio Fracchia e Giovanni Tuzet, unitamente ad alcuni cultori della materia di lingua spagnola, i cui contributi sono presenti nel volume nella loro lingua madre.

Numero 1[modifica | modifica wikitesto]

Il numero 1 – edito nel mese di luglio 2013 – è dedicato al tema del bilanciamento dei diritti. In tale numero si possono trovare i contributi di Anna Maria Lecis Cocco-Ortu, Matteo Carrer, Francesco Duranti, Anna Lorenzetti, Giancarlo Rolla, Daniela Vitiello, Sondra Faccio Simone Cotura e Luigi Prosperi.

Numero 2[modifica | modifica wikitesto]

Con il numero 2 – pubblicato a dicembre 2013 – si è voluto dare un taglio leggermente diverso alla rivista, optando per un approccio meno generalistico e circoscrivendo l’ambito di attenzione del numero al “diritto dell’economia”, lato sensu inteso. L’intenzione degli editors della rivista di allora è stata, infatti, quella di avvicinarsi alla trattazione di ambiti del diritto che connotano maggiormente la tradizione giuridica dell’Università Bocconi. La call for papers del numero in questione, tuttavia, pur indirizzandosi verso uno specifico ambito del diritto, non vuole escludere a priori la raccolta di contributi attinenti ad ambiti diversi, ed è per questo che è stato scelto un tema ampio (per quanto non generalissimo come nel caso dei precedenti numeri), in grado di attraversare trasversalmente molteplici discipline. Da allora, si riserva la pubblicazione cartacea ai soli papers il cui contenuto sia ascrivibile all’ambito del “diritto dell’economia”, destinando invece alla pubblicazione on-line gli altri contributi che da tale ambito esulano da tale ambito. Il numero accoglie i contributi di Cory Howard, Zachary Meyer, Andrea Zulli e Andrea Bozza, Tomas Azevedo, Vincenzo De Sensi, Alessandro Turina, Giusy Antonelli, Ilaria Espa e Marco Muratore.

Numero 3[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo numero della rivista, datato giugno 2014, è stato dedicato all’insigne giurista Ariberto Mignoli, Maestro indiscusso nelle discipline di diritto commerciale, a dieci anni dalla Sua scomparsa. Professore di lungo corso presso l’Università Bocconi, egli è stato per decenni attento architetto del capitalismo italiano, partecipando a vicende di vitale importanza, quali la nascita della Consob e del Testo Unico della Finanza, i processi di privatizzazione di inizio anni Novanta e la redazione del patto parasociale di Mediobanca. Tale numero ha accolto l'eminente contributo del Professor Piergaetano Marchetti, ora Professore Emerito di Diritto Commerciale presso l’Università Bocconi, che del Mignoli ha raccolto la preziosa e ricca eredità. Al volume hanno inoltre contribuito eminenti Docenti dell'Ateneo e Avvocati: Filippo Annunziata, Gaia Balp e Annamaria Monti, Mario Notari, Cristina Rossello, Mandavi Jayakar e Aditya Parolia, Valentine Chessa e Sara Migliorini, Paolo Gallo, Alessandro Giovannini, Renato Rolli e Nicola Posteraro. Inoltre, il testo contiene le due prolusioni pronunciate dal Professor Mignoli: "Società e Giurisprudenza" e "La Società per Azioni oggi", già edite da Giuffrè, che le ha gentilmente concesse ai fini di divulgazione scientifica.

Numero 4[modifica | modifica wikitesto]

Il quarto numero della rivista si focalizza, analogamente al numero 2, sul “diritto dell’economia”, in linea con la peculiare tradizione giuridica dell’Università Bocconi. La scelta è stata quella di lasciare aperta la trattazione a contributi che analizzino gli aspetti più diversi del “diritto dell’economia”, allo scopo di evidenziare come sia possibile garantire comunque un approccio multidisciplinare pur all’interno di un’area tematica specifica, senza escludere in linea di principio nessuna branca del diritto. Al numero hanno collaborato eminenti Docenti dell’Università Bocconi, tra i quali Andrea Giannelli, Francesco Mucciarelli e Giuseppe Matteo Vaccaro Incisa ed inoltre Stefano Maria Corso, Biancamaria Raganelli, Brandon Gatto, Daniel Hooper Smith, Domenico Carolei, Luigi Chiarella, Annemarie Großhans e Niccolò Landi.

Numero 5[modifica | modifica wikitesto]

Gli editors del numero in argomento, nell’intento di dare un taglio nuovo alla rivista, hanno lanciato una call for papers a tema, avente come main focus “Law and Technology”. Il numero 5 si propone quindi di raccogliere contributi inerenti al tema del rapporto tra il diritto e le nuove sfide che lo stesso vive costantemente come conseguenza dell’avanzamento tecnologico.

Redazioni[modifica | modifica wikitesto]

Advisory Board[modifica | modifica wikitesto]

Luigi Arturo Bianchi; Damiano Canale; Cesare Cavallini; Massimo Ceresa-Gastaldo; Angelo Contrino; Maurizio Del Conte; Giuseppe Franco Ferrari; Fabrizio Fracchia; Andrea Giannelli; Federico Ghezzi; Attilio Guarneri; Giovanni Iudica; Stefano Liebman; Maria Paola Mariani; Annamaria Monti; Francesco Mucciarelli; Mario Notari; Oreste Pollicino; Giorgio Sacerdoti; Alessandro Pietro Scarso; Marco Ventoruzzo.

Anno Accademico 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Editoriale: Cecilia Bonazza. Vice Direttore: Alessandra Moroni. Editore Capo: Teodora Marconi.

Editori di II livello: Giada Coleschi, Flavia Guerrieri, Rosa Parmose, Giulio Palazzo, Elena Militello.

Editori di I livello: Francesco Giovanni Angelini, Tabita Costantino, Margherita Farina .

Anno Accademico 2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Editoriale: Maria Lucia Passador. Vice Direttore: Giovanni Gaudio. Editore Capo: Rosaria Giambersio.

Editori di II livello: Cecilia Bonazza, Stefano Calabria, Giada Coleschi, Flavia Guerrieri, Teodora Marconi, Alessandra Moroni, Rosa Parmose, Federica Rigato, Vincenzo Antonio Speciale, Federico Urbani.

Editori di I livello: Francesco Giovanni Angelini, Alberto Coletti, Tabita Costantino, Margherita Farina, Chiara Marchisotti, Elena Militello, Giulio Palazzo, Ginevra Ripa.

Anno Accademico 2012-2013[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Editoriale: Michela Riminucci. Vice Direttore: Pietro Fazzini. Editore Capo: Gioia Ronci.

Editori di II livello: Serena Brugnola, Giovanni Gaudio, Rosaria Giambersio, Maria Lucia Passador, Francesca Uberti

Editori di I livello: Carlo Amato, Cecilia Bonazza, Stefano Calabria, Alberto Coletti, Giulia De Amico, Chiara Marchisotti, Luca Mariani, Federica Rigato, Giulia Rimoldi, Ginevra Ripa, Vincenzo Antonio Speciale, Maria Grazia Trivigno, Federico Urbani.

Anno Accademico 2011-2012[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Editoriale: Domenico Garofalo. Vice Direttore: Federica Fainelli. Editore Capo: Valentina Piacentini.

Editori di II livello: Serena Brugnola, Diego D'Alessandro, Davide Diverio, Pietro Fazzini, Giovanna Laganà, Michela Riminucci, Andrea Rocco, Gioia Ronci, Federico Zanzi

Editori di I livello: Stefano Calabria, Marco Calaciura, Alberto Coletti, Giulia De Amico, Chiara Donadi, Giovanni Gaudio, Rosaria Giambersio, Chiara Marchisotti, Luca Mariani, Maria Lucia Passador, Elisabetta Patelli, Federica Rigato, Giulia Rimoldi, Ginevra Ripa, Vincenzo Antonio Speciale, Maria Grazia Trivigno, Francesca Uberti

Anno Accademico 2010-2011[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Editoriale: Villy de Luca. Vice Direttore: Fabrizio Esposito. Editore Capo: Gian Diego Pini.

Editori di II livello: Lorenzo Bonera, Federica Fainelli, Domenico Garofalo, Valentina Piacentini, Daniele Sutto,

Editori di I livello: Ana Grbec, Caterina Marchionni, Valentina Mariucci, Stefano Ridulfo.

Anno Accademico 2009-2010[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Editoriale: Anna Salvo e Danilo Santoboni.

Editori di II livello: Marco Bassini, Michela Borin, Francesco Cappello, Antonio Carbone, Aurora Crucil, Villy de Luca, Penio Gospodinov Penev, Gian Diego Pini.

Editori di I livello: Lorenzo Bonera, Fabrizio Esposito, Federica Fainelli, Federica Pantana, Gaetano Petroni, Giulia Sassaroli, Daniele Sutto.

Febbraio 2009/Settembre 2009[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Editoriale: Matteo Mattioni. Managing Editor: Aurora Crucil, Anna Salvo e Danilo Santoboni,

Editori di II livello: Jacopo Busnach Ravenna, Valentina Miscia, Federico Mottola Lucano, Paola Pellini, Luigi Russi.

Editori di I livello: Marco Bassini, Michela Borin, Francesco Cappello, Antonio Carbone, Villy de Luca, Penio Gospodinov Penev, Federica Longo, Federico Longobardi, Gian Diego Pini.

Marzo 2008/Febbraio 2009[modifica | modifica wikitesto]

Fondatore e direttore Editoriale: Luigi Russi Vice-direttore: Federico Longobardi

Editori di II livello: Matteo Mattioni.

Editori di I livello: Jacopo Busnach Ravenna, Federica Longo, Valentina Miscia, Federico Mottola Lucano, Paola Pellini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Longobardi, F. & Russi, L.(2009), A Tiny Heart Beating: Student-Edited Legal Periodicals in Good Ol' Europe, German Law Journal 10:7, pag. 1140
  2. ^ Longobardi, F. & Russi, L.(2009), A Tiny Heart Beating: Student-Edited Legal Periodicals in Good Ol' Europe, German Law Journal 10:7, pag. 1144
  3. ^ Italian Legal Scholarship Unbound, Il Nuovo Diritto-Sezione News, 20 giugno, 2009
  4. ^ Longobardi, F. & Russi, L.(2009), A Tiny Heart Beating: Student-Edited Legal Periodicals in Good Ol' Europe, German Law Journal 10:7, pagg. 1144-45
  5. ^ Preface, in Bocconi School of Law Student-Edited Papers (ed), Law & Globalization - Making Sense of a Connected World (Saarbrücken: VDM Publishing, 2009), pag. vi. ISBN 978-3-639-19471-5
  6. ^ Busnach Ravenna, J., LexIndex - Regole per una corretta citazione giuridica (Milano: Italian Legal Scholarship Unbound Working Paper Series, 2008 - rivisto e modificato nel 2013)