Bobby Brown (cestista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby Brown
Bobby Brown cropped.jpg
Brown con la maglia dei Minnesota Timberwolves
Nome Robert Douglas Brown III
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 79 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Squadra Houston Rockets
Carriera
Giovanili
????-2003 Westchester High School
2003-2007 Fullerton Titans
Squadre di club
2007-2008 Alba Berlino 34 (443)
2008-2009 Sacramento Kings 47 (245)
2009 Minnesota T'wolves 21 (116)
2009-2010 N.O. Hornets 22 (145)
2010 L.A. Clippers 23 (70)
2010 Prokom Gdynia 4 (95)
2010-2011 Aris Salonicco 20 (234)
2011-2012 EWE Oldenburg 34 (576)
2012-2013 Mens Sana Siena 30 (520)
2013-2015 Dong. Leopards 71 (2.239)
2015-2016 Shenzhen Leopards 37 (1.080)
2016 Beşiktaş 6 (105)
2016- Houston Rockets 25 (62)
Nazionale
2015 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Flag of PASO.svg Giochi Panamericani
Bronzo Toronto 2015
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 settembre 2017

Robert Douglas "Bobby" Brown III (Los Angeles, 24 settembre 1984) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 ha lasciato l'università statale della California, Fullerton per candidarsi al Draft NBA dello stesso anno. Tuttavia non verà scelto da nessuna delle franchigie NBA.

Alba Berlino (2007-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2007 ha firmato con l'ALBA Berlino, con cui ha vinto la Bundesliga. Ha inoltre disputato l'Eurocup, segnando in una partita 44 punti, seconda migliore prestazione di sempre.

L'approdo in NBA: Sacramento, Minnesota, New Orleans e Clippers (2008-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 ha disputato la Summer League con i New Orleans Hornets. Successivamente firmò un contratto biennale con i Sacramento Kings, approdando così in NBA, nonostante potesse vantare offerte molto più ricche da squadre europee, come Barcellona e Maccabi Tel Aviv.[1]

Il 19 febbraio 2009 viene ceduto insieme a Shelden Williams ai Minnesota Timberwolves in cambio di Calvin Booth e Rashad McCants.[2]

Il 9 settembre 2009 viene ceduto insieme a Darius Songaila ai New Orleans Hornets in cambio di Antonio Daniels e una seconda scelta al Draft 2014.

Il 26 gennaio 2010 viene ceduto ai Los Angeles Clippers in cambio di una seconda scelta protetta al draft 2014 e di un cifra in denaro.[3] Va così a giocare nella squadra della sua città.

A fine anno rimase free agent e andò a giocare la Summer League con i Toronto Raptors,[4] ma senza impressionare la dirigenza della franchigia canadese che non lo confermerà nel roster alla fine della manifestazione.

Il ritorno in Europa: Polonia, Grecia, Germania e Italia (2010-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 settembre 2010 firma con il Prokom Gdynia, squadra militante in Polska Liga, ma rescinde il suo contratto nel successivo dicembre. Disputa comunque l'Eurolega, con una media di 10,3 punti in 26 minuti a partita, tirando però solo con lo 0,333.

Il 3 dicembre 2010 firma un contratto di 2 mesi con l'Aris Salonicco.

Il 5 agosto 2011 firma con l'EWE Oldenburg, facendo così ritorno in Bundesliga.

L'8 agosto 2012 firma un contratto annuale con la Montepaschi Siena, in Serie A. Il 4 gennaio 2013, nella vittoria per 98-92 contro il Fenerbahçe Ülker, segna 41 punti, record del decennio. Grazie a questa prestazione viene inoltre nominato MVP del mese di gennaio di Eurolega. Con una media di 18,8 punti a partita in 24 partite di Eurolega vince l'Alphonso Ford Trophy. Ha inoltre avuto una media di 5,3 assist e 1,7 rimbalzi a partita, tirando dal campo con lo 0,411. È andato in doppia cifra in 22 partite, superando i 20 punti in 10 occasioni e i 30 punti 2 volte.

I due anni e mezzo in Cina (2013-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2013 firma con i Dongguan Leopards, squadra militante in CBA. Il 27 dicembre 2013, nella vittoria per 137-135 al tempo supplementare con i Sichuan Blue Whales, ha realizzato 74 punti, seconda migliore prestazione di sempre in CBA dopo i 75 punti segnati da Quincy Douby.

La parentesi al Beşiktas (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 marzo 2016 firma fino al termine della stagione in Turchia con il Beşiktaş.[5]

Il ritorno in NBA: Houston Rockets (2016-)[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 settembre 2016 firma un contratto con gli Houston Rockets,tornando così in NBA dopo 6 anni dall'ultima volta (dove lui vestì la maglia dei Los Angeles Clippers).[6]

Durante la pre-season i Rockets adaronno a giocare in Cina una partita contro i New Orleans Pelicans. Tuttavia Brown (che giocò per due anni e mezzo nel Campionato Cinese) si rese protagonista di un episodio negativo: Brown scrisse le proprie iniziali sulla Grande Muraglia Cinese e immortalò il proprio gesto su Weibo (social network cinese famosissimo), facendo infuriare tutta la Cina.[7][8]

Alla fine della pre-season figurerà nel roster definitivo degli Houston Rockets.[9] Viene tagliato dai razzi il 6 dicembre 2016 per fare spazio a Donatas Motiejūnas,[10] salvo poi essere ripreso dalla franchigia texana 11 giorni dopo in quanto Motiejūnas non tornò a fare parte del roster.[11]

Statistiche NBA[modifica | modifica wikitesto]

Regular Season[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra PG PI MPG FG% 3P% FT% RPG APG SPG BPG PPG
2008-2009 Sacramento Kings 47 1 14,4 38,1 33,0 76,5 0,8 1,9 0,3 0,0 5,2
2008-2009 Minnesota T'wolves 21 1 12,2 41,6 38,9 88,9 0,8 1,4 0,3 0,1 5,5
2009-2010 N.O. Hornets 22 0 14,9 39,5 25,8 100 0,8 2,1 0,4 0,0 6,6
2009-2010 L.A. Clippers 23 0 8,3 32,9 28,1 71,4 0,9 1,8 0,3 0,0 3,0
2016-2017 Houston Rockets 25 0 4,9 38,3 40,0 100 0,2 0,6 0,0 0,0 2,5
Carriera 138 2 11,4 38,4 32,3 81,7 0,7 1,6 0,3 0,0 4,6

Playoffs[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPG FG% 3P% FT% RPG APG SPG BPG PPG
2017 Houston Rockets 5 0 4,4 50,0 45,5 - 0,4 0,2 0,0 0,0 5,0

Statistiche Eurolega[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra PG PI MPG FG% 3P% FT% RPG APG SPG BPG PPG PIR
2009-2010 Prokom Gdynia 6 5 26,1 33,3 25,0 87,5 1,0 1,8 0,8 0,2 10,7 4,3
2012-2013 Mens Sana Siena 24 24 32,6 41,1 34,4 89,0 1,7 5,3 0,5 0,1 18,8 17,4
Carriera 30 29 31,3 39,8 33,2 88,8 1,6 4,6 0,5 0,1 17,2 14,8

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Mens Sana Siena: 2012-2013
Alba Berlino: 2007-2008
Mens Sana Siena: 2013
Gdynia: 2010

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Mens Sana Siena: 2012-2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Their prerogative: Kings agree with Bobby Brown, su ESPN.com, 24 luglio 2008. URL consultato il 06 dicembre 2016.
  2. ^ Wolves Acquire Shelden Williams and Bobby Brown, su THE OFFICIAL SITE OF THE MINNESOTA TIMBERWOLVES. URL consultato il 06 dicembre 2016.
  3. ^ CLIPPERS: Clippers Acquire Bobby Brown From New Orleans in Exchange for 2014 Conditional Second Round Pick, su www.nba.com. URL consultato il 06 dicembre 2016.
  4. ^ Raptors Announce 2010 Las Vegas Summer League Roster | THE OFFICIAL SITE OF THE TORONTO RAPTORS, su www.nba.com. URL consultato il 06 dicembre 2016.
  5. ^ Beşiktaş Jimnastik Kulübü, su www.bjk.com.tr. URL consultato il 1° dicembre 2016.
  6. ^ Rockets Announce Training Camp Roster | Houston Rockets, in Houston Rockets. URL consultato il 1° dicembre 2016.
  7. ^ Bobby Brown fa infuriare i cinesi: il gesto assurdo poi le scuse. URL consultato il 06 dicembre 2016.
  8. ^ Rockets' Bobby Brown slammed for writing on Great Wall of China, in Houston Chronicle. URL consultato il 06 dicembre 2016.
  9. ^ Houston Rockets 2017 Team Roster - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 1° dicembre 2016.
  10. ^ Rockets bringing back Donatas Motiejunas, in Houston Chronicle. URL consultato il 17 dicembre 2016.
  11. ^ Houston Rockets on Twitter, in Twitter. URL consultato il 17 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]