Blut und Boden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo del "Reichsministerium für Ernährung und Landwirtschaft" (Ministero per l'alimentazione e l'agricoltura).

Il sintagma tedesco Blut und Boden (traducibile in «sangue e suolo», «sangue e terra») è uno slogan razzista parte dell’ideologia denominata omonimamente[1][2][3] che divenne parte di quella nazionalsocialista e fu ideata da colui che dal 1933 al '42 sarà il ministro all'alimentazione e agricoltura del governo nazista: Richard Walther Darré.[4][5][6][7] Darré usava il termine Blut ("sangue") come richiamo alle sue teorie razziste e Boden ("suolo") alle sue teorie sull'agricoltura. Riteneva i contadini la base della società tedesca e la spina dorsale di quella che per lui era la razza nordica; affermando che «l'anima tedesca con il suo calore è radicata nell'agricoltura ed in senso reale da questa si sviluppa». Asseriva che, tramite l’attuazione di determinate riforme, una nuova nobiltà sarebbe sorta e, nuovamente spina dorsale della nazione tedesca, sarebbe divenuta fonte di dirigenti aggressivi. Ossia quella che per Darré sarebbe stata un’élite nordica basata sulla purezza del sangue invece che sull’artificiosa distinzione della ricchezza.[8] Lo slogan oltre a ricorrere spesso negli scritti di Darré — il titolo stesso d'uno di questi, composto nel 1929, è Neuadel aus Blut und Boden (traducibile "nuova nobiltà dal sangue e dal suolo") — diede anche il nome alla casa editrice omonima e dal '34 al periodico, tramite questa pubblicato, Odal. Monattschrift für Blut un Boden ("Odal. Mensile per il sangue e il suolo", fondato dall’allora ministro nazista nel 1933 inizialmente col nome di Deutsche Agrarpolitik. Monatsschrift für Deutsches Bauerntum - “Politica agraria tedesca. Mensile per i contadini tedeschi”).[3][8][9] L’ideologia fu adottata anche dalle frange banderiste dell’Organizzazione dei nazionalisti ucraini (OUN-B) che dall'aprile 1941 iniziarono a usare la bandiera dai colori rosso e nero a simbolizzare il Blut und Boden.[10]


È impiegato per indicare romanticamente i criteri di appartenenza del popolo tedesco alla propria nazione. La formula ha origine giuridica, derivando dalla combinazione dei criteri dello ius sanguinis (ereditarietà della cittadinanza) e dello ius soli (cittadinanza acquisita in base al luogo di nascita).

Nonostante il concetto di Blut und Boden sia precedente all'ascesa del movimento nazionalsocialista in Germania, esso è stato largamente utilizzato da Adolf Hitler e Joseph Goebbels nei discorsi di propaganda nella Germania nazista per fornire le direttive delle basi su cui avrebbe dovuto sorgere il corpus giuridico, sociale e razziale tedesco, ovvero su un rapporto armonioso tra il popolo tedesco e il suolo della Grossdeutschland.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Thomas Lekan, Regionalism and the Politics of Landscape Preservation in the Third Reich, in Environmental History, vol. 4, n. 3, Chicago, The University of Chicago Press, luglio 1999, pp. 384–404, DOI:10.2307/3985133, ISSN 1084-5453 (WC · ACNP), JSTOR 3985133. URL consultato il 10 maggio 2022.
  2. ^ (EN) Frank H. W. Edler, Philosophy, Language, and Politics: Heidegger's Attempt to Steal the Language of the Revolution in 1933-34, in Social Research: An International Quarterly, vol. 57, 1, Philosophy and Politics II, Baltimora, The Johns Hopkins University Press, primavera 1990, pp. 197–238, ISSN 1944-768X (WC · ACNP), JSTOR 40970583. URL consultato il 12 maggio 2022.
  3. ^ a b Andrea D'Onofrio, "Odal" e la politica agraria del nazismo, in Studi Storici, vol. 32, n. 2, Roma, Fondazione Istituto Gramsci, aprile-giugno 1991, pp. 383–413, ISSN 0039-3037 (WC · ACNP), JSTOR 20565452. URL consultato il 10 maggio 2022.
  4. ^ (EN) Morgan Margulies, Eco-Nationalism: A Historical Evaluation of Nationalist Praxes in Environmentalist and Ecologist Movements, in Consilience, n. 23, New York, Columbia University, 2021, pp. 22–29, DOI:10.7916/consilience.vi23.6226, ISSN 2156-1400 (WC · ACNP), JSTOR 26979904. URL consultato l'11 maggio 2022.
  5. ^ Darré, Richard Walter, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 10 maggio 2022.
  6. ^ (EN) Brigitte L. Nacos, Robert Y. Shapiro and Yaeli Bloch-Elkon, Donald Trump: Aggressive Rhetoric and Political Violence (PDF), in Perspectives on Terrorism, vol. 14, n. 5, Terrorism Research Initiative, Institute of Security and Global Affairs, ottobre 2020, pp. 2–25, ISSN 2334-3745 (WC · ACNP), JSTOR 26940036. URL consultato l'11 maggio 2022.
  7. ^ (EN) Peter Staudenmaier, Organic Farming in Nazi Germany: The Politics of Biodynamic Agriculture, 1933–1945, in Environmental History, vol. 18, n. 2, Chicago, The University of Chicago Press, aprile 2013, pp. 383–411, DOI:10.1093/envhis/ems154, ISSN 1084-5453 (WC · ACNP), JSTOR 24690427. URL consultato il 10 maggio 2022.
  8. ^ a b (EN) Clifford R. Lovin, Blut Und Boden: The Ideological Basis of the Nazi Agricultural Program, in Journal of the History of Ideas, vol. 28, n. 2, Filadelfia, University of Pennsylvania Press, aprile-giugno 1967, pp. 279–288, DOI:10.2307/2708423, ISSN 1086-3222 (WC · ACNP), JSTOR 2708423.
  9. ^ Andrea D'Onofrio, Razza, sangue e suolo. Utopie della razza e progetti eugenetici nel ruralismo nazista (PDF), Napoli, Università degli Studi di Napoli Federico II. ClioPress - Dipartimento di Discipline Storiche “Ettore Lepore”, gennaio 2007, ISBN 9788888904085. URL consultato il 12 maggio 2022.
  10. ^ (EN) Per Anders Rudling, Eugenics and racial anthropology in the Ukrainian radical nationalist tradition, in Science in Context, vol.1: Scientific Medicine and the Politics of Public Health: Minorities in Interwar Eastern Europe, n. 32, Cambridge University Press, 24 maggio 2019, pp. 67-91, DOI:10.1017/S0269889719000048, ISSN 1474-0664 (WC · ACNP). URL consultato il 10 maggio 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2002009705 · GND (DE4345310-7 · J9U (ENHE987007561433305171
  Portale Nazismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nazismo