Blu (Zucchero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blu
ArtistaZucchero
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1º ottobre 1998
Durata5:46
Album di provenienzaBluesugar
GenerePop
Rock
EtichettaPolydor
ProduttoreCorrado Rustici
RegistrazioneAbbey Road Studios (Regno Unito Regno Unito, Londra), Windmill Lane RS (Irlanda Irlanda, Dublino), Capri Digital Studios (Italia Italia, Italia)
FormatiCD singolo, CD Maxi
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (vendite 50.000+)
Zucchero - cronologia
Singolo precedente
(1997)
Singolo successivo
(1999)

Blu è un singolo di Zucchero pubblicato il 1º ottobre 1998 dalla Polydor come primo estratto dall'album Bluesugar.[1]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è stato proposto in tre versioni, una italiana con testo di Pasquale Panella, una inglese dal titolo Blue, usata per il mercato internazionale, il cui testo è stato scritto da Bono, e una versione in lingua spagnola, dal titolo Blu (Lo que sueño) incisa con Rosana per l'edizione latina dell'album Bluesugar.

Nel 2004 la versione inglese della canzone viene inserita all'interno della raccolta Zu & Co. Blue appare, qui, incisa in due versioni, una destinata al mercato italiano ed internazionale in duetto con Sheryl Crow ed una seconda, più rara, in duetto con Ilse DeLange, destinata al solo mercato olandese. Inoltre è l'unico brano di quell'album ad essere pubblicato nella raccolta All the best.

Nel 2014, durante il concerto al Madison Square Garden di New York per l'Americana Tour, Zucchero ha eseguito dal vivo la canzone in duetto con Elisa.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Zucchero eccetto dove diversamente indicato.

CD singolo[modifica | modifica wikitesto]

Blu
  • COD: Polydor 567 840-2
  1. Blu (Edit Italian Version) – 4:05 (testo: Zucchero, Pasquale Panella)
  2. Nothing to Lose – 4:49 (testo: Zucchero, Alberto Salerno, C. Difford)
  • COD: Polydor 5002 502
  1. Blu (Edit Italian Version) – 3:59 (testo: Zucchero, P. Panella)
  2. Blu – 5:48 (testo: Zucchero, P. Panella)
Blue
  • COD: Polydor 5002 503
  1. Blue (Edit English Version) – 3:59 (testo: Zucchero, Bono)
  2. Blu (Edit Italian Version) – 3:59 (testo: Zucchero, P. Panella)
Blue (ft. Ilse DeLange)
  • COD: Universal 987 044-8 (2005)
  1. Blue (feat. Ilse DeLange) (Edit English Version) – 4:03 (testo: Zucchero, Bono)
  2. Blue (feat. Ilse DeLange) – 4:47 (testo: Zucchero, Bono)

CD Maxi[modifica | modifica wikitesto]

Blue (Remixes)
  • COD: Polydor 561 193-2
  1. Blue – 4:32 (testo: Zucchero, Bono)
  2. Blue (Instrumental) – 4:30
  3. Blue (Edit English Version) – 3:59 (testo: Zucchero, Bono)
Blue
  • COD: Polydor 567 841-2
  1. Blue (Edit English Version) – 4:05 (testo: Zucchero, Bono)
  2. Nothing to Lose – 4:49 (testo: Zucchero, A. Salerno, C. Difford)
  3. Eppure non t'amo – 4:43
  4. Blu (Edit Italian Version) – 4:05 (testo: Zucchero, P. Panella)
Blu (Lo que sueño)
  • COD: Universal CDP2-00282 (1999)
  1. Blu (Lo que sueño) (feat. Rosana) – 4:05 (testo: Zucchero, Rosana)
  2. Blu (Edit Italian Version) – 3:59 (testo: Zucchero, P. Panella)
  3. Blue – 5:49 (testo: Zucchero, Bono)

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Posizioni massime[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione
Italia Italia 3
Paesi Bassi Paesi Bassi 10
Svizzera Svizzera 35
Francia Francia 70

Accuse di plagio[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla pubblicazione di Bluesugar, e del suo singolo Blu, Zucchero fu accusato di plagio dal collega Michele Pecora. Quest'ultimo, che in passato si era avvalso della collaborazione del bluesman reggiano per la composizione del brano Te ne vai, accusò Zucchero di avere copiato la melodia e parte di testo di Era lei, per il suo brano Blu.[3] All'epoca andò in onda su Striscia la notizia un servizio in cui Zucchero si vide consegnare il Tapiro d'Oro da Valerio Staffelli e reagì in modo adirato, complice la convinzione che il servizio su di lui fosse finito (e durante il quale aveva mantenuto contegno e ironia) e l'ulteriore incalzare delle domande di Staffelli. La vicenda, finita in tribunale, si risolse con la completa assoluzione di Zucchero, Pasquale Panella (coautore del testo del brano) e della casa discografica Universal Music Group.[4][5] Anni più tardi, Zucchero ha raccontato nel suo libro autobiografico Il suono della domenica - Il romanzo della mia vita che, nonostante l'assoluzione ("dal punto di vista musicale l'accusa era ridicola, facendo una ricerca sulle scale discendenti e ascendenti il perito dimostrò che ci sono almeno duemila canzoni che possono assomigliare a questa"), nessuno, men che meno il creatore di Striscia la notizia Antonio Ricci, si era preoccupato di commentare la conclusione della vicenda.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zucchero – Blu, su discogs.com. URL consultato il 12 gennaio 2018.
  2. ^ ork-jovanotti-elisa-sting-079f545c-cb7f-11e3-b768-8b37958dddda.shtml Zucchero, festa concerto a New York con Jovanotti, Elisa e Sting [collegamento interrotto], su corriere.it. URL consultato il maggio 2016.
  3. ^ Michele Pecora: «Sono indignato con Zucchero», su rockol.it. URL consultato il 16 marzo 2016.
  4. ^ Zucchero: 'Blu' non è un plagio, su rockol.it. URL consultato il 16 marzo 2016.
  5. ^ Zucchero non ha plagiato: lo dice il perito M° Riccardo Malipiero, su rockol.it. URL consultato il 22 aprile 2019.
  6. ^ Zucchero Fornaciari, Il suono della domenica - Il romanzo della mia vita, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 2011.