Blood Fire Death

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blood Fire Death
Bathory - Blood Fire Death.jpg
ArtistaBathory
Tipo albumStudio
Pubblicazione8 ottobre 1988
Durata43:45
Dischi1
Tracce9
GenereBlack metal[1]
Viking metal[1][2]
EtichettaBlack Mark Production
ProduttoreQuorthon
Registrazionefebbraio 1988, Heavenshore Studio di Stoccolma
Bathory - cronologia
Album successivo
(1990)
L'immagine in copertina è tratta dal dipinto Åsgårdsreien di Peter Nicolai Arbo

Blood Fire Death è il quarto album in studio del gruppo musicale black metal svedese Bathory, pubblicato nel 1988 dalla Tyfon Grammofon.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Segna il passaggio del sound della band dal black propriamente detto all'introduzione di nuovi stilemi che caratterizzeranno il nascituro genere viking metal, di cui la band comincia a dettare le coordinate a partire da questo album.[2]

La nona traccia non è contenuta nella versione in musicassetta.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Le prime lettere di ogni verso della traccia The Golden Walls of Heaven formano la parola "SATAN", così come quelle di Dies Irae formano la frase "CHRIST THE BASTARD SON OF HEAVEN".[2]

L'artwork deriva dal dipinto Åsgårdsreien di Peter Nicolai Arbo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Odens Ride over Nordland – 2:59
  2. A Fine Day to Die – 8:35
  3. The Golden Walls of Heaven – 5:22
  4. Pace 'till Death – 3:39
  5. Holocaust – 3:25
  6. For All Those Who Died – 4:57
  7. Dies Irae – 5:11
  8. Blood Fire Death – 10:28
  9. Outro – 0:58

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal