Bleeding Love

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bleeding Love
LeonaLewisBleedingLoveVideo.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaLeona Lewis
Tipo albumSingolo
Pubblicazione19 ottobre 2007
Durata4:24 (album version)
4:01 (radio edit)
Album di provenienzaSpirit
GenerePop soul
Contemporary R&B
EtichettaSony BMG/Syco
ProduttoreRyan Tedder
Registrazione2007
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[1]
(vendite: 10 000+)
Belgio Belgio[2]
(vendite: 15 000+)
Giappone Giappone
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)[3]
(vendite: 140 000+)
Canada Canada[4]
(vendite: 80 000+)
Danimarca Danimarca (2)[5]
(vendite: 60 000+)
Finlandia Finlandia[6]
(vendite: 10 000+)
Germania Germania[7]
(vendite: 300 000+)
Italia Italia (3)[8]
(vendite: 120 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[9]
(vendite: 20 000+)
Regno Unito Regno Unito (2)[10]
(vendite: 1,200.000+)
Spagna Spagna[11]
(vendite: 40 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[12]
(vendite: 4 000 000+)
Svezia Svezia[13]
(vendite: 20 000+)
Leona Lewis - cronologia
Singolo precedente
(2006)
Singolo successivo
(2008)

Bleeding Love è un singolo della cantautrice britannica Leona Lewis, pubblicato il 19 ottobre 2007 come primo estratto dal primo album in studio Spirit.

Il singolo ha raggiunto la vetta di 34 paesi, tra cui Regno Unito, Stati Uniti, Australia e Giappone. È ad oggi il brano più celebre dell'interprete britannica, risultando persino il singolo più venduto a livello mondiale del 2008.

Informazioni generali[modifica | modifica wikitesto]

È una ballad pop scritta da Ryan Tedder e Jesse McCartney[14]. Nel brano la cantante fa uso dell'Auto-Tune.

McCartney scrisse il testo del brano con in mente la sua fidanzata. In seguito dichiarò: "Continuavo a pensare di essere innamorato tanto da star male. Erano quattro mesi che non vedevo la mia ragazza, allora volevo mollare tutto sul serio e tornare a casa da lei. La amavo tanto da star male. Era come sanguinare, una ferita aperta."[15] Nel testo della canzone, la protagonista dichiara di essere completamente accecata dall'amore. I suoi amici la mettono in guardia e cercano di dissuaderla dall'innamorarsi così perdutamente, ma lei continua a soffrire per la persona che ama accettando il dolore, rappresentato metaforicamente da una ferita aperta che "sanguina amore".[16]

Il singolo è stato pubblicato il 19 ottobre 2007 in Regno Unito e Irlanda ed è diventato il singolo più venduto dell'anno in Inghilterra. È stato pubblicato nel resto del mondo nei primi mesi del 2008

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Leona Lewis interpreta "Bleeding Love" durante il suo Labyrinth Tour nel 2010.

"Bleeding Love" fu acclamata da parte della critica. Showbiz Spy la descrisse come una canzone "alimentata da emozioni", e aggiunse: "questa traccia mette in mostra magistralmente le straordinarie doti vocali di Leona e dal primo momento in cui apre bocca non ci si può dimenticare più la sua bellissima voce, capace di intensità da infarto e di un approccio più leggero e spensierato."[17] Digital Spy scrisse che "certamente il miglior singolo pubblicato da una star di X Factor" e la definì "un pezzo pop molto brillante, in grado di offrire il tipo di ballata romantica che i fan della Lewis di X Factor senza dubbio aspettavano con ansia, suggerendo inoltre un che di street credibility sotto forma di beat corposi e piuttosto alla moda".[18]

Tuttavia un critico di BBC America commentò che "anche l'originale parte di percussione non può impedire che 'Bleeding Love' suoni datata, come un pezzo dimenticato di qualche album di fine anni '90 di Mariah Carey. Uno di quei brani mid-tempo – troppo lenti per ballare, troppo veloci per il foxtrot. In realtà, con quel suo beat di percussioni da marcia, assomiglia a 'Hollaback Girl' di Gwen Stefani più di qualunque altra ballata. [...] La Lewis imbriglia intelligentemente la voce, senza mai sfociare in quei tratti melismatici che hanno caratterizzato notoriamente Christina Aguilera."[19] Billboard's per primo recensì il singolo negli Stati Uniti, scrivendo "un debutto colossale e immortale [...] non solo un pezzo da novanta che resta dopo al primo ascolto, ma è anche hip hop, soulful, farcito di beat e presenta una prova vocale notevole."[20] The Village Voice scrisse che "Bleeding Love" era una "macchina emo-pop perfettamente concepita... la Mariah di un tempo ne è già invidiosa".[21]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, diretto da Melina Matsoukas, è stato girato in un appartamento costruito negli studi di Los Angeles[22][23] e segue le storie di sei coppie diverse. Il video è andato in onda per la prima volta il 17 ottobre 2007[24] ed è diventato in breve tempo uno dei video più visti nel web.

È stato girato anche un secondo videoclip per la promozione americana del singolo, diretto da Jesse Terrero[25] e girato a New York.

Cronologia delle pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data Etichetta Formati Catalogo
Irlanda 19 ottobre 2007 Syco CD
Regno Unito[26] 21 ottobre 2007 Download digitale
22 ottobre 2007 CD 88697175622
Nuova Zelanda 3 dicembre 2007 Sony BMG
Svezia 6 dicembre 2007
Australia[27] 15 dicembre 2007 CD
Stati Uniti[28] 18 dicembre 2007 Download digitale
Italia[29] 11 gennaio 2008 CD
Germania[30] 11 gennaio 2008
Paesi Bassi[31] 28 gennaio 2008

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • CD single (88697175622)
  1. Bleeding Love (Album Version) – 4:21 (Ryan Tedder, Jesse McCartney)
  2. Forgiveness"[32] – 4:26 (Kara DioGuardi, Leona Lewis, Salaam Remi)
  • Maxi single (88697222422)[33]
  1. Bleeding Love (Album Version) – 4:21 (Tedder, McCartney)
  2. Forgiveness – 4:21 (DioGuardi, Lewis, Remi)
  3. A Moment Like This – 4:17 (Jörgen Elofsson, John Reid)
  4. Bleeding Love (video)
  • U.S. CD Promotional Single (88697218242)[34]
  1. Bleeding Love (Radio Edit) – 3:59 (Tedder, McCartney)
  2. Bleeding Love (Album Version) – 4:21 (Tedder, McCartney)
  3. Bleeding Love (Call Out Hook) – 0:10 (Tedder, McCartney)
  • U.S. digital CD single (886972980522)[35]
  1. Bleeding Love (Album Version) – 4:21 (Tedder, McCartney)

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

Il giorno della pubblicazione nel Regno Unito, il singolo ha venduto 66,000 copie[36], mentre alla fine dell'anno, a dieci settimane dalla pubblicazione ha venduto 788,000 copie. Per questo, il singolo è stato certificato disco di platino in Gran Bretagna. Con grande airplay radiofonico si è espansa anche nel resto del mondo, a partire dall'ultimo trimestre del 2007 a gran parte del 2008, ha fatto addirittura meglio nel resto del mondo, occupando la quasi totalità delle vette delle classifiche, vendendo milioni di copie digitali.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel giorno della pubblicazione, il singolo ha raggiunto la vetta della classifica dei download legali da iTunes in Irlanda e Regno Unito, mentre è entrato nella classifica dei singoli ufficiale britannica il 28 ottobre alla numero 1, restandoci per sette settimane consecutive, aggiudicandosi così il record di artista femminile con un singolo alla numero 1 per maggior numero di settimane. Il singolo stato il più venduto in Irlanda per otto settimane consecutive, mentre ha debuttato alla numero 9 in Nuova Zelanda. Ha raggiunto la numerosi paesi tra cui la Croazia, la Slovenia, il Lussemburgo, l'Ungheria, l'Estonia e la Lettonia. In Giappone è diventata la prima canzone non nipponica a raggiungere la vetta della classifica.

Classifica italiana[modifica | modifica wikitesto]

Italia
Settimana 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19
Posizione
26
17
8
4
3
3
2
3
5
4
7
3
5
10
13
6
10
10
13

Classifiche internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2007) Posizione
Regno Unito[46] 1
Irlanda[47] 1
Classifica (2008) Posizione
Australia[48] 4
Austria[49] 3
Canada[50] 2
Francia[51] 42
Germania[52] 2
Giappone[53] 8
Spagna[54] 40
Svezia[55] 23
Svizzera[56] 2
Regno Unito[57] 76
Stati Uniti[58] 2

Classifiche decennali[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2000 (2000–2009) Posizione
Australia[59] 23
Germania[60] 18
Regno Unito[61] 11
Stati Uniti[62] 17

Versione di Jesse McCartney[modifica | modifica wikitesto]

Bleeding Love
ArtistaJesse McCartney
Autore/iRyan Tedder, Jesse McCartney
GenereContemporary R&B
Soul
Pop
Edito daHollywood/EMI Records
Pubblicazione
IncisioneDeparture
Data2008
Durata3:51
Departure – tracce
Precedente
"Not Your Enemy"
(12)
Successiva

Bleeding Love inoltre, è una bonus track dell'ultimo album di Jesse McCartney, Departure. La canzone è una ballata R&B scritta dallo stesso cantante e da Ryan Tedder.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certificazioni, IFPI.
  2. ^ Ultra Top 50, su ultratop.be.
  3. ^ (EN) ARIA Certificazioni singoli 2008, ARIA.
  4. ^ (EN) Certificazioni 2008, CRIA (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2014).
  5. ^ (EN) Certificazioni 2008, IFPI (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2010).
  6. ^ "Musiikkituottajat - Tilastot - Kulta- ja platinalevyt", su ifpi.fi. URL consultato l'11 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2014).
  7. ^ (EN) Certificazioni 2008, IFPI. URL consultato il 4 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2012).
  8. ^ Certificazioni 2008 (PDF), su musicaedischi.it. URL consultato il 4 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2009).
  9. ^ (EN) Certificazioni 2008, RIANZ.
  10. ^ Certificazioni, BPI.
  11. ^ Certificazioni 2008 (PDF), Promusicae (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2011).
  12. ^ (EN) American single certifications – Leona Lewis – Bleeding Love[collegamento interrotto], RIAA. URL consultato il 3 agosto 2011.4
  13. ^ Certificazioni, IFPI.
  14. ^ Note di copertina di Bleeding Love, Leona Lewis, Sony BMG, 88697175622, CD, 2007.
  15. ^ JESSE MCCARTNEY - MCCARTNEY WROTE BLEEDING LOVE ABOUT GIRLFRIEND, Contact Music, 28 aprile 2008. URL consultato il 31 maggio 2009.
  16. ^ Z100 Z Morning Zoo Interview| Information, Z100.com. URL consultato il 1º luglio 2008.
  17. ^ Leona Lewis Is Back With "Bleeding Love", Showbiz Spy, 17 settembre 2007. URL consultato il 17 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2007).
  18. ^ Leona Lewis: 'Bleeding Love', Digital Spy. URL consultato il 21 ottobre 2007.
  19. ^ Leona Lewis' New Single...Any Thoughts?, BBC America, 17 settembre 2007. URL consultato il 18 settembre 2007.
  20. ^ Chuck Taylor, Bleeding Love: Leona Lewis, Billboard. URL consultato il 19 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 22 gennaio 2008).
  21. ^ Tom Breihan, Grading The iTunes Hits, Village Voice Media. URL consultato il 28 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2008).
  22. ^ Bleeding Love video shoot, su leonalewismusic.co.uk, 1º ottobre 2007. URL consultato il 1º ottobre 2007 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2007).
  23. ^ Leona's Dressed To Thrill, Daily Star, 3 ottobre 2007. URL consultato il 4 ottobre 2007.
  24. ^ Bleeding Love video, RCA Label Group, 17 ottobre 2007. URL consultato il 18 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2007).
  25. ^ Leona Lewis - Bleeding Love (NY Video), Video Static, 20 dicembre 2007. URL consultato il 9 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2008).
  26. ^ Hear Bleeding Love!, 14 settembre 2007. URL consultato il 14 settembre 2007 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2007).
  27. ^ Leona Lewis New Single + Video 'Bleeding Love' Is Here!, Sony BMG Australia, 10 dicembre 2007. URL consultato il 10 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2008).
  28. ^ Bleeding Love - Single, iTunes Store (USA). URL consultato il 18 dicembre 2007 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2013).
  29. ^ Leona Lewis - Bleeding Love, Internet Bookshop. URL consultato il 22 dicembre 2007 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2008).
  30. ^ Leona Lewis (German website), su leonalewismusic.de. URL consultato il 9 dicembre 2007.
  31. ^ Nederland, get ready for Leona Lewis!, NewsWeb, 13 dicembre 2007. URL consultato il 13 dicembre 2007.
  32. ^ Leona Lewis Bleeding Love, Sony BMG. URL consultato il 14 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2007).
  33. ^ Leona Lewis - Bleeding Love (Song), SwissCharts.com. URL consultato il 23 gennaio 2008.
  34. ^ Leona Lewis Bleeding Love USA Promo 5" CD SINGLE (426587)
  35. ^ Single available at Target Stores, su leonalewismusic.co.uk (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2008).
  36. ^ Yahoo Music News, Yahoo Music, 24th October 2007. URL consultato il 24 ottobre 2007.
  37. ^ a b ultratop.be - Leona Lewis - Bleeding Love
  38. ^ Canadian Hot 100 | Billboard.com
  39. ^ Music News, Reviews, Articles, Information, News Online & Free Music | Billboard.com
  40. ^ Copia archiviata, su ifop.com. URL consultato il 21 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2008).
  41. ^ Copia archiviata, su tsutaya.co.jp. URL consultato il 24 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2008).
  42. ^ Ελληνικό Chart, su ifpi.gr. URL consultato il 21 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2004).
  43. ^ Čns Ifpi
  44. ^ a b https://www.billboard.com/bbcom/esearch/chart_display.jsp?cfi=379&cfgn=Singles&cfn=The+Billboard+Hot+100&ci=3093861&cdi=9742098&cid=04%2F26%2F2008
  45. ^ Kereső - lista és dátum szerint - Archívum - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége
  46. ^ UK Year End Chart 2007 (PDF), ChartsPlus. URL consultato il 14 marzo 2009.
  47. ^ 2007 Irish Singles Chart, Irma. URL consultato il 25 luglio 2009.
  48. ^ 2008 Australian Singles Chart, Aria. URL consultato il 25 luglio 2009.
  49. ^ 2008 Austrian Singles Chart, Austriancharts. URL consultato il 25 luglio 2009.
  50. ^ (EN) Billboard Canadian Hot 100 Songs - Year end 2008, Billboard. URL consultato l'11 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2015).
  51. ^ 2008 French Singles Chart, Disqueenfrance. URL consultato il 25 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2012).
  52. ^ MTV | Single Jahrescharts 2008 | charts, Mtv.de, 16 dicembre 2008. URL consultato il 31 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2009).
  53. ^ Billboard Charts - Year-end Singles - Billboard Japan Hot 100 Songs, in Billboard, Nielsen Business Media. URL consultato il 9 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2013).
  54. ^ Spain Year End Chart 2008 (PDF), PROMUSICAE. URL consultato il 23 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2011).
  55. ^ (SV) Årslista Singlar – År 2008, Swedish Recording Industry Association. URL consultato il 5 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2013).
  56. ^ 2008 Swiss Singles Chart, Hitparade. URL consultato il 25 luglio 2009.
  57. ^ UK Year End Chart 2008 (PDF), ChartsPlus. URL consultato il 14 marzo 2009.
  58. ^ Music News, Reviews, Articles, Information, News Online & Free Music | Billboard.com. Billboard. Ultimo accesso: 22 February 2010.
  59. ^ http://www.aria.com.au/pages/documents/2000sDecadeChartssingles.pdf
  60. ^ Die ultimative Chart Show | Hits des neuen Jahrtausends | Download, RTL.de. URL consultato il 24 febbraio 2011.
  61. ^ Chart of the Decade, Episode 4, British Broadcasting Corporation, 31 dicembre 2009. URL consultato il 31 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2012).
  62. ^ Top 100 Music Hits, Top 100 Music Charts, Top 100 Songs & The Hot 100, Billboard.com, 31 dicembre 2009. URL consultato il 24 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2009).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica