Blade Runner (videogioco 1997)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blade Runner
videogioco
Blade Runner (videogioco).png
La fase iniziale del gioco
PiattaformaMicrosoft Windows
Data di pubblicazione31 ottobre 1997
GenereAvventura grafica
TemaFilm
SviluppoWestwood Studios
PubblicazioneVirgin Interactive
Modalità di giocoSingolo giocatore
Periferiche di inputMouse, tastiera
Motore graficoVoxel Plus
Supporto4 CD-ROM, DVD-ROM

Blade Runner è un videogioco del tipo avventura grafica basata sull'omonimo film diretto da Ridley Scott, ispirato a sua volta da un racconto di Philip K. Dick, intitolato Do Androids Dream of Electric Sheep?.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco si svolge in una brumosa megalopoli del futuro, popolata di esseri umani artificiali, chiamati replicanti, concepiti per essere usati nei lavori più umili e destinati ad avere una vita brevissima. Molti dei replicanti, terrorizzati dall'idea di morire, diventano dei pericolosi fuorilegge, spesso con l'intenzione di trovare un modo, seppure illegale, di allungare le loro brevi esistenze. Per assicurare l'ordine e la sicurezza, delle speciali unità di polizia, note come Blade Runners, hanno il compito e l'autorità di "ritirare", ovvero uccidere, tutti i replicanti che girano liberi sulla Terra, compresi quelli non violenti.

Il giocatore si cala nei panni dell'agente Ray McCoy, un cacciatore di androidi, che durante l'avventura avrà modo di conoscere la reale condizione delle sue vittime, anche dal loro punto di vista.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto dai Westwood Studios nel 1997, il videogioco si concentra più sul lavoro investigativo che sugli enigmi di stampo classico. Le decisioni prese dal giocatore durante il gioco si ripercuoteranno sull'esito della storia, portandola ad una delle sei possibili conclusioni.

Le scene d'intermezzo sono state realizzate ricorrendo alla tecnologia Motion capture, permettendo in tal modo di scannerizzare i visi degli attori, ottenendo un livello di dettaglio particolarmente alto per l'epoca. Alcuni attori dell'omonimo film di Ridley Scott, come Sean Young e Joe Turkel hanno prestato il loro volto e la loro voce originale.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ray McCoy: un cacciatore di androidi recentemente promosso all'unità Blade Runner; protagonista e voce narrante della storia.
  • Crystal Steele: efficiente cacciatrice e tiratrice infallibile; unico suo interesse è il ritiro dei replicanti allo scopo di incassare i bonus previsti per la loro eliminazione. Nella scena iniziale sembrerebbe tuttavia mostrare un interesse per il suo inesperto collega.
  • Tenente Edison Guzza: il nuovo capo della sezione Blade Runner; affida a Ray, ufficialmente per carenza di personale, la delicata missione della strage di animali al negozio di Runciter.
  • Clovis: leader del gruppo di replicanti ai quali Ray sta dando la caccia; personaggio riflessivo e carismatico ma disposto a tutto per ottenere il "premio" di una vita più lunga.
  • Lucy Devlin: replicante quattordicenne con funzioni "domestiche" al servizio di Runciter, della quale l'anziano proprietario si approfitta; sarà la traccia che porterà Ray a seguire i componenti del gruppo.
  • Sadik: replicante di colore esperto di esplosivi.
  • Dektora: replicante amante di Clovis.
  • Zuben: replicante con funzioni di combattente nelle colonie extra mondo ed il primo ad essere incontrato da Ray.
  • Gaff: anziano cacciatore che funge da guida a Ray.
  • Bob: proprietario di un negozio di armi.
  • Izo: trafficante d'armi.
  • Gorbo: ambiguo personaggio che Ray incontra spesso durante le sue indagini.
  • Spencer Grigorian: membro dell'associazione "cittadini contro la schiavitù dei replicanti", sospettato di favorire la fuga degli androidi.

Oltre a Gaff nel gioco compaiono altri personaggi del film: Leon Kowalsky, che appare brevemente allo Yukon Hotel, Hannibal Chew nel suo laboratorio, J. F. Sebastian, Rachael ed il dottor Eldon Tyrell, mentre Deckard, Holden ed il capitano Brian vengono solo nominati.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi