Blackshape

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blackshape Aircraft
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaS.p.A.
Fondazione2009 a Monopoli
Fondata daLuciano Belviso, Angelo Petrosillo
Sede principaleMonopoli
SettoreAeronautico
Dipendenti70 (2013)
Sito webwww.blackshapeaircraft.com

La Blackshape Aircraft è un'azienda italiana di produzione aeronautica per usi civili, con sede a Monopoli, in Puglia, dove opera all'interno del distretto aerospaziale pugliese.

L'azienda si dedica alla produzione di aeromobili ultraleggeri da turismo, che vengono realizzati interamente in fibra di carbonio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Blackshape è stata fondata nel 2009 dall'ingegnere Luciano Belviso e dall'avvocato Angelo Petrosillo, usufruendo di un finanziamento a fondo perduto di 25.000 euro messo a disposizione dalla Regione Puglia all'interno dell'iniziativa "Principi attivi" (promossa dal programma "Bollenti spiriti") per il finanziamento di idee innovative dei giovani pugliesi [1]. Il progetto BlackShape, proposto da Belviso, riguardava la "Progettazione e produzione di elementi di design in materiale composito" [2]. Nel 2010 si è trasformata in società per azioni, con l'ingresso nel capitale sociale di Vito Pertosa (proprietario della Mermec, impresa pugliese specializzata in sistemi di sicurezza per la misura e il monitoraggio della rete infrastrutturale ferroviaria) che ha deciso di investire nella società[3]. La Blackshape, nel 2011, è divenuta la quinta azienda aeronautica italiana per capitalizzazione, mentre lo stabilimento di Monopoli rappresenta il secondo investimento del distretto aeronautico pugliese, dopo lo stabilimento Boeing dell'Alenia a Grottaglie[3].

Nel 2011 è iniziata la produzione del primo modello, Blackshape Prime[3], un ultraleggero da diporto dotato di motore Rotax 912, che ha riscosso un notevole successo commerciale[4][5]. Nel gennaio 2013 l'azienda ha annunciato un accordo di distribuzione con il centro di addestramento privato Test Flying Academy of South Africa (Tfasa) per l'area che comprende Sudafrica, Namibia, Botswana, Mozambico, Swaziland e Lesotho[6]. Nel marzo 2014 l'azienda annuncia un accordo di distribuzione per il Canada e gli stati orientali degli Stati Uniti [7].

Il volume di produzione, nel 2013, è di poco meno di due velivoli al mese[8]. I dipendenti, che erano 12 nel 2011[3], sono passati a 70 nel 2013[8].

Aerei prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://bollentispiriti.regione.puglia.it/index.php?option=com_k2&view=item&layout=item&id=187&Itemid=423.
  2. ^ Graduatoria bando Principi attivi 2008 (PDF), su regione.puglia.it (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  3. ^ a b c d Piero Ricci, Noi, i signori degli aeroplani con i prestiti di Principi attivi, la Repubblica, 16 settembre 2011.
  4. ^ L'astronauta Vittori: dallo Shuttle alla Blackshape di Monopoli, su sudestnews.it, 7 giugno 2012. URL consultato il 7 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2013).
  5. ^ Filippo Santelli, Decolla l'ultraleggero pugliese che ha conquistato gli emiri, la Repubblica, 30 marzo 2013.
  6. ^ Ludovico Fontana, Aerei ultraleggeri pugliesi in Sudafrica. Accordo con la BlackShape di Monopoli, in Corriere del Mezzogiorno, 17 gennaio 2013.
  7. ^ Ludovico Fontana, Blackshape atterra in Canada, in Corriere Innovazione, 13 marzo 2014.
  8. ^ a b Riccardo Luna, "Un aereo per stupire il mondo": due ragazzi hanno messo le ali ai loro sogni, la Repubblica, 13 agosto 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]