Black Arrow (lanciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Black Arrow
Black Arrow.jpg
Il razzo Black Arrow.
Informazioni
ProduttoreRoyal Aircraft Establishment
Westland Aircraft
Nazione di origineRegno Unito Regno Unito
Dimensioni
Altezza13 m
Diametrom
Massa18,130 t
Stadi3
Capacità
Carico utile verso
orbita terrestre bassa a 220 km
135 kg
Carico utile verso
orbita terrestre bassa a 500 km
102 kg
Cronologia dei lanci
StatoRitirato
Basi di lancioWoomera Test Range
Lanci totali4
Successi2
Fallimenti2
Volo inaugurale27 giugno 1969
Volo conclusivo28 ottobre 1971
Primo satelliteProspero X-3
1º stadio
PropulsoriGamma 8
Spinta256,4 kN
Impulso specifico265 s
Tempo di accensione131 s
PropellenteRP-1/HTP
2º stadio
PropulsoriGamma 2
Spinta68,2 kN
Impulso specifico265 s
Tempo di accensione116 s
PropellenteRP-1/HTP
3º stadio – Waxwing
Propulsori1 a propellente solido
Spinta27,3 kN
Impulso specifico278 s
Tempo di accensione55 s
PropellenteSolido

Il Black Arrow era un razzo vettore britannico sviluppato durante gli anni sessanta. Il nome del razzo fu attribuito in base ai cosiddetti Rainbow Codes (codici arcobaleno) secondo cui i prodotti dei programmi di ricerca condotti dalle Forze armate britanniche venivano designati con la combinazione di un colore e di un nome. Il progetto del Black Arrow fu autorizzato nel 1964 e derivò da studi condotti dal Royal Aircraft Establishment per lo sviluppo di un razzo vettore derivante dal razzo Black Knight.

Il Black Arrow era costituito da tre stadi; era lungo complessivamente 13 metri, aveva un diametro di 1,98 metri e poteva collocare un carico di 73 kg in un'orbita dell'altezza di 200 km. I primi due stadi del razzo erano alimentati da propellente liquido costituito da cherosene e perossido di idrogeno, mentre il terzo stadio era alimentato da propellente solido.

Il Black Arrow fu usato per quattro lanci tra il 1969 e il 1971. I primi due furono lanci di prova; con il terzo lancio si tentò di mettere in orbita il satellite Orba, ma il lancio fallì; il quarto lancio, effettuato il 28 ottobre 1971, ebbe successo e mise in orbita il satellite Prospero. Era previsto un quinto lancio per mettere in orbita un altro satellite, ma il programma venne cancellato per motivi economici. Il governo britannico decise che futuri lanci di satelliti nazionali sarebbero stati effettuati con vettori forniti dagli USA e il razzo Black Arrow che era stato costruito per un ulteriore lancio venne esposto al Museo della Scienza di Londra.

Il Regno Unito è stata finora l'unica nazione ad avere sviluppato e successivamente abbandonato un proprio razzo vettore per il lancio di satelliti. Tutte le nazioni che hanno raggiunto quest'obiettivo lo hanno poi mantenuto mediante lo sviluppo ulteriore di razzi vettori nazionali o, nel caso della Francia, mediante la partecipazione ad un programma comune con altre nazioni (programma Ariane).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]