Black (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Black
Black Trailer.jpg
Titolo originaleBlack
Paese di produzioneIndia
Anno2005
Durata123 min
Generedrammatico
RegiaSanjay Leela Bhansali
SceneggiaturaSanjay Leela Bhansali, Bhavani Iyer, Prakash Kapadia
ProduttoreSanjay Leela Bhansali, Anshuman Swami
FotografiaRavi K. Chandran
MontaggioBela Sehgal
MusicheMonty Sharma
Interpreti e personaggi

Black (Hindi: ब्लैक, Urdu: بلیک) è un film del 2005 diretto da Sanjay Leela Bhansali. La storia di Black ruota intorno ad una ragazza sordoceca, ed alla sua relazione con il suo insegnante che, a sua volta, sta sviluppando la malattia di Alzheimer. La prima metà del film è un adattamento dell'autobiografia di Helen Keller The Story of My Life.

Il film è stato presentato in anteprima al Casablanca Film Festival ed all'International Film Festival of India.[1] Il film ha vinto il National Film Award il miglior film in Hindi ed undici Filmfare Awards. Time (Europa) ha selezionato il film come uno dei dieci migliori film dell'anno 2005 in tutto il mondo, posizionandolo alla quinta posizione.[2] Indiatimes Movies ha posizionato il film nella lista dei 25 Must See Bollywood Films.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A seguito di una malattia, Michelle McNally è diventata cieca e sorda all'età di appena due anni. Di fronte alla propria figlia con cui non riescono a comunicare, i genitori di Michelle sono impotenti e devono passare otto anni prima che si affidino a Debraj Sahai, un insegnante specializzato nel campo. Quest'ultimo, a forza di pazienza e perseveranza, riesce a trovare un sistema di comunicazione con Michelle, utilizzando un sistema di segni abbinati ad un significato. Grazie a Debraj Sahai, Michelle riesce a riprendere i contatti con il mondo che la circonda. Anni dopo, quando è ormai diventata adulta, Michelle trova il suo ex insegnante gravemente colpito dalla malattia di Alzheimer. La ragazza farà il possibile per aiutarlo.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Black inizialmente doveva essere distribuito il 10 dicembre 2004, ma Bhansali decise di posticipare la sua uscita all'ultimo momento.[4] Black è stato quindi distribuito il 4 febbraio 2005 in 170 differenti città in India, un numero piuttosto piccolo in confronto alla maggior parte delle grosse produzioni di Bollywood.[5] Black è stato inoltre presentato in anteprima in numerosi festival del cinema internazionale come il Casablanca Film Festival.[6]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Black ha incontrato giudizi critici principalmente positivi. La recitazione di Rani Mukerji ed Ayesha Kapoor soprattutto è stata elogiata dalla critica.[7][8] Richard Corliss del Time ha selezionato Black come uno dei migliori film del 2005.[2] Il film è stato inoltre elencato dalla rivista Indiatimes nella classifica dei 25 Must See Bollywood Movies.[3]

Box office[modifica | modifica wikitesto]

Black ha incassato circa 220.000.000 rupie indiane, diventando l'undicesimo maggior incasso cinematografico indiano del 2005. Il sito specializzato India.com l'ha definito come un successo commerciale "medio" .[9] In aggiunta, Black ha incassato approssimativamente 754,819 dollari negli Stati Uniti e 473,862 euro nel Regno Unito.[10]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Black ha vinto il National Film Award per il miglior film in Hindi ed Amitabh Bachchan ha ricevuto il National Film Award per il miglior attore in occasione della cinquantratresimo National Film Awards.[11] Inoltre Black detiene il record per il maggior numero di Filmfare Awards vinti, grazie ad un totale di undici FilmFare Award ricevuti (Miglior film, miglior regista, miglior attore, miglior attrice, premio della critica al miglior film, premio della critica per la migliore interpretazione, miglior attrice non protagonista, miglior montaggio, miglior fotografia e miglior colonna sonora)[12], battendo Dilwale Dulhania Le Jayenge (1995) e Devdas (2002) che ne avevano vinti dieci a testa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Black' draws huge crowd at IFFI, Apunka Choice, 27 novembre 2005. URL consultato il 15 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2008).
  2. ^ a b Richard Corliss, 2005's Best Movies, in Time, 23 dicembre 2005. URL consultato il 15 gennaio 2010.
  3. ^ a b Rachna Kanwar, 25 Must See Bollywood Movies, Indiatimes, 3 ottobre 2005. URL consultato il 15 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2010).
  4. ^ The wait's over, in The Telegraph, 14 dicembre 2004. URL consultato il 13 gennaio 2010.
  5. ^ Black on Star Gold, in Screen, 23 settembre 2005. URL consultato il 13 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2008).
  6. ^ Subhash K. Jha, Rani Mukherjee honoured at Casablanca Film Fest, Sify, 4 agosto 2005. URL consultato il 15 gennaio 2010.
  7. ^ Sita Menon, Black: Bhansali's passion, pain and pleasure, Rediff, 4 febbraio 2005. URL consultato il 15 gennaio 2010.
  8. ^ Nikhat Kazmi, Black, Indiatimes, 3 febbraio 2005. URL consultato il 15 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2009).
  9. ^ Box Office 2005, BoxOffice India.com. URL consultato il 15 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2008).
  10. ^ Black, IBOS. URL consultato il 15 gennaio 2010.
  11. ^ National awards: Big B, Sarika win top honours, in Times of India, 8 agosto 2007. URL consultato il 15 gennaio 2010.
  12. ^ Bhuvan Lall, Black sweeps the board at Indian Filmfare awards, in Screen, 26 febbraio 2006. URL consultato il 15 gennaio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema