Bitbucket

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bitbucket
sito web
Logo
URLbitbucket.org/
Tipo di sitoHosting di repository
LinguaInglese
RegistrazioneObbligatoria
Commerciale
Scopo di lucro
ProprietarioAtlassian
Creato daAtlassian
Lancio2008
FatturatoAbbonamento
Stato attualeattivo
Scritto inPython

Bitbucket è un servizio di hosting web-based per progetti che usano i sistemi di controllo versione Mercurial (sin dal lancio) o Git (dall'ottobre 2011[1]). Bitbucket offre sia piani commerciali che account gratuiti. Esso offre account gratuiti ed un numero illimitato di repository privati dal settembre 2010. Bitbucket è scritto in Python usando il Framework per applicazioni web Django[2][3]

È simile a GitHub, il quale usa principalmente Git. In un blog post nel 2008, Bruce Eckel comparò favorevolmente Bitbucket con Launchpad[3], il quale utilizza Bazaar.

Piani tariffari[modifica | modifica wikitesto]

Bitbucket offre molteplici piani a pagamento che permettono ai proprietari di aggiungere più utenti ai propri repository. Gli utenti sprovvisti di un abbonamento possono infatti invitare fino a 5 utenti, arrivando ad 8 se si invitano 3 utenti a registrarsi sul sito attraverso apposito link referral[4].

Bitbucket ospita anche repository[5] pubbliche gratuite e wiki pubbliche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Bitbucket era precedentemente una startup indipendente, fondata da Jesper Nøhr. Il 29 settembre 2010, Bitbucket fu acquisita da Atlassian.[6] Inizialmente Bitbucket offriva supporto di hosting solo per progetti Mercurial. Il 3 ottobre 2011 Bitbucket annunciò ufficialmente il supporto per hosting Git[7].

Nel settembre 2015 Atlassian rinominò il loro prodotto Stash in Bitbucket Server[8].

[modifica | modifica wikitesto]

Il simbolo originale sull'etichetta del secchio è il simbolo alchemico e planetario di Mercurio, e si riferisce all'hosting di Bitbucket di repository Mercurial. Il contenuto del secchio blu è metallo mercurio.

Quando Bitbucket annunciò il supporto di Git, l'icona dell'etichetta cambiò nel logo principale di Atlassian.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bitbucket now rocks Git, su blog.bitbucket.org, 3 ottobre 2011. URL consultato il 17 giugno 2014.
  2. ^ Django Success Story Bitbucket, su code.djangoproject.com, 8 giugno 2008. URL consultato il 27 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2011).
  3. ^ a b Bruce Eckel, BitBucket/Hg vs. Launchpad/Bzr, su artima.com, 13 novembre 2008. URL consultato il 30 settembre 2010.
  4. ^ Bitbucket home page, su bitbucket.org. URL consultato il 30 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2010).
  5. ^ "Pricing for Git and Mercurial repo hosting for Bitbucket by Atlassian"
  6. ^ Jenna Pitcher, Atlassian snatches Bitbucket, su ITWire, 30 settembre 2010. URL consultato il 30 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2015).
  7. ^ Bitbucket now rocks Git, su Bitbucket official blog, 3 ottobre 2011. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  8. ^ Bitbucket Server official site

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica