Birra Nastro Azzurro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nastro Azzurro
Bottiglia di birra Nastro Azzurro.jpg
Categoria Birra
Tipo pilsner
Marca
Nazione Italia
Alcol 5.1% vol.
Colore giallo paglierino
Tipo di fermentazione a bassa temperatura
Gusto secco
Temperatura di servizio 7 - 9 °C
Sito www.nastroazzurro.it

La Nastro Azzurro è una birra premium pilsner italiana prodotta a partire dagli anni sessanta dal birrificio Peroni di Roma. Il gusto è quello tipico di una pilsner con un accenno di agrumi e di luppolo. La gradazione alcolica è 5,1% vol.

La birra deve il suo nome ad un omaggio nei confronti del transatlantico italiano Rex che nel 1933 riuscì a conquistare il premio Nastro Azzurro.[1]

Il marchio Nastro Azzurro è stato sponsor del pilota motociclistico Valentino Rossi.[2]

Uno dei suoi ingredienti migliori è il Mais Nostrano, una varietà prodotta in esclusiva nelle aree agricole italiane, non geneticamente modificato e selezionato grazie alla collaborazione nata con l'Unità di Ricerca per la maiscoltura di Bergamo.[3]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Mentre in Italia viene venduta priva della scritta Peroni sull'etichetta, all'estero si vende con il nome Peroni Nastro Azzurro.
  • Ad oggi è la birra italiana più venduta al mondo, esportata in tutti i continenti e in oltre 75 paesi.[4]
  • La Nastro Azzurro torna alla ribalta nei primi anni 2000 con lo slogan C'è più gusto a essere Italiani declamato dal motociclista Valentino Rossi. Ciò avvenne subito dopo che la proprietà italiana vendette al gruppo sudafricano SABMiller.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici