Biri (paroliera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Biri, pseudonimo di Ornella Ferrari (Sesto San Giovanni, 11 aprile 1909Milano, 25 febbraio 1983), è stata una paroliera italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta a Milano, si dedicò inizialmente al giornalismo e ai concerti musicali, come pianista. Iniziò a scrivere testi di canzoni in maniera professionale solo nel secondo dopoguerra, assumendo lo pseudonimo "Biri", con il quale firmò tutti i suoi testi, divenendo una delle primissime paroliere italiane, insieme a Misselvia.

Il suo primo grande successo è Addormentarmi così, scritto su una musica di Vittorio Mascheroni per Lidia Martorana; da questo momento in poi la sua carriera è piena di soddisfazioni.

Partecipa al festival di Sanremo nel 1951 con La luna si veste d'argento (che si classifica al secondo posto, nell'interpretazione di Nilla Pizzi e Achille Togliani), nel 1952 con L'attesa, nel 1953 con L'altra, nel 1954 con Rose, nel 1955 con Zucchero e pepe, nel 1957 con Scusami (che si classifica al terzo posto, nell'interpretazione di Gino Latilla e Tonina Torrielli), nel 1958 con Io sono te e Tu sei del mio paese, nel 1959 con La luna è un'altra luna, nel 1961 con Febbre di musica e nel 1962 con Stanotte al luna park.

Partecipa allo Zecchino d'Oro nel 1960 con A-E-I-O-U Cha Cha Cha (su musica di Nino Ravasini) e nel 1961 con C'era una volta (su musica di Piero Soffici).

Si ritira dall'attività a metà degli anni '60, rendendosi conto che i gusti del pubblico stanno cambiando.

Principali canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biri su michelebovi.it

Controllo di autoritàVIAF (EN306417100 · WorldCat Identities (EN306417100