Birdy (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Birdy
Fotografia di Birdy
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Folk
Indie folk
Indie pop
Periodo di attività 2008 – in attività
Etichetta Lady of The Lake, 14th Floor, Warner Bros., Warner Music
Album pubblicati 3
Studio 2
Live 1
Sito web

Jasmine Lucilla Elizabeth Jennifer van den Bogaerde, conosciuta con il suo nome d'arte Birdy (Lymington, 15 maggio 1996), è una cantautrice e musicista inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome d'arte, Birdy, nasce dal soprannome che le affibbiarono i suoi genitori, poiché quando era piccola mangiava "come un uccellino". È pro-nipote da parte di padre del famoso attore inglese Dirk Bogarde. È conosciuta per aver vinto, all'età di dodici anni, il talent show britannico Open Mic UK,[1][2] dove ha eseguito dal vivo una canzone scritta da lei intitolata So Be Free,[3] Dopo aver vinto la competizione, Birdy ha firmato un contratto con Christian Tattersfield per le etichette discografiche Warner Bros. Music UK e 14th Floor Records.

Nel 2009 Birdy si è esibita live al programma Pianothon su BBC Radio 3 a Londra.[4] Il 30 gennaio 2011 è uscito il singolo di debutto di Birdy, una cover di Skinny Love dei Bon Iver.[5] Il singolo ha avuto successo non solo nel Regno Unito, dove ha raggiunto la diciassettesima posizione,[6] ma anche nell'Europa continentale (Paesi Bassi, Fiandre e Vallonia), dove ha raggiunto rispettivamente la prima, la terza e la quarta posizione.[7]

Il singolo è stato seguito da Shelter (originariamente cantato dagli xx) a giugno[8] e da People Help the People dai Cherry Ghost ad ottobre.[9] Il suo album di debutto, Birdy, è uscito il 4 novembre 2011 ed è entrato in top ten nelle classifiche di Paesi Bassi e Fiandre e alla tredicesima posizione nel Regno Unito.[10] Nel marzo del 2012 la cantante registra un brano per la colonna sonora del film di fantascienza Hunger Games, intitolato Just a game, mentre nel giugno dello stesso anno incide un brano intitolato Learn me right, in collaborazione con il famoso gruppo indie folk britannico Mumford & Sons, inserito nella colonna sonora del film d'animazione della Disney Pixar Ribelle - The Brave.

Il 7 agosto 2012 pubblica il primo live della sua carriera, intitolato Live In London, registrato durante il primissimo concerto tenuto dalla cantautrice presso il Tabernacle, una ex chiesa oggi usata come centro culturale per musicisti e artisti vari. Il disco contiene otto tracce, tra le quali una cover di The A Team di Ed Sheeran e Just a game dalla colonna sonora di Hunger Games. Dopo aver conquistato il primo posto nella classifica dei singoli in Francia, gira a Parigi un video promozionale per il suo precedente singolo People Help the People.

Il 29 agosto 2012 Birdy si è esibita davanti a migliaia di persone a Londra eseguendo una cover degli Antony and the Johnsons, intitolata Bird gerhl, in occasione della cerimonia di apertura dei XIV Giochi paralimpici estivi. Nel mese di dicembre del 2012, per festeggiare le straordinarie e inaspettate vendite del suo album di debutto in Australia, incide una cover dei The John Butler Trio, una rock band australiana molto famosa in patria, intitolata What you want. Birdy canta anche nella band dove suo fratello è batterista, i Native Roses.

Il 16 febbraio 2013 partecipa come ospite all'ultima serata del Festival di Sanremo, condotto da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.[11] Il 23 settembre 2013 viene pubblicato il primo album di inediti di Birdy, intitolato Fire Within. L'album contiene, nella sua versione standard, undici brani interamente scritti/co-scritti da Birdy. Il singolo che ha anticipato l'uscito dell'album è Wings (pubblicato il 29 luglio 2013), il cui videoclip è stato pubblicato il 2 agosto 2013. L'album ha debuttato in Italia alla posizione #73 della FIMI.

Il 31 ottobre 2013 è stato pubblicato sul canale youtube ufficiale della cantante il video ufficiale di Light Me Up, brano contenuto in Fire Within. Lo stesso giorno si è concluso il piccolo tour in UK che ha previsto tre tappe: Edimburgo, Manchester e infine Londra: nella Capitale britannica, al Kentish Town Forum, ha registrato un sold out. Birdy ha adesso annunciato un tour europeo che ha preso via nel 2014. È stata ospite della seconda puntata del serale di Amici il 5 aprile 2014, duettando con Deborah Iurato il brano People Help the People.[12]

Nel 2014 i brani Not About Angels, Tee Shirt, e Best Shot (in collaborazione con Jaymes Young), vengono inseriti nella colonna sonora del film Colpa delle stelle.[13] Successivamente collabora con David Guetta nel brano I'll Keep Loving You, a cui partecipa anche Jaymes Young, inserito nell'album Listen del DJ francese.[14]

Il 1 gennaio 2016 Birdy pubblica il primo singolo del terzo album "Beautiful Lies", "Keeping your head up". L'11 marzo viene rilasciato il secondo singolo, "Wild horses", per il cui video collabora con la ditta "Studios underwater". Il 25 marzo è presentato il nuovo sforzo discografico. Per il progetto l'artista si ispira alla cultura giapponese: nella copertina la cantautrice è raffigurata nelle vesti di una geisha. Il disco tratta per lo più il passaggio alla maggiore età, gli eventi difficili e la forza necessaria per superarli. Vengono rilasciate due versioni dell'album, una standard di 14 brani e una deluxe con 4 tracce in più; la versione deluxe rilasciata sugli store digitali presenta anche la canzone "Wings" in versione acustica. I generi predominanti sono l'indie folk e l'indie pop, e si alternano tracce lente, malinconiche e sognanti ad altre più movimentate. Il disco è registrato a Londra in vari studi, Birdy è affiancata da un team composto da numerosi produttori, quali Jim Abbiss (Björk, Emeli Sandé, Adele), Steve Mac (Leona Lewis, James Blunt, One Direction), il duo dei Myriot, TMS, Jamie Hartman, Felix Joseph, Al Shux, Rømans.

La cantante inoltre collabora con l'impresa Red Valentino.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Birdy.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Review: Open Mic UK national grand final, Guildhall, Portsmouth. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  2. ^ (EN) Birdy set to fly high, and take on the UK top 40, after winning singing competition in 2008!, openmicuk.co.uk. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  3. ^ (EN) New Forest Fairs news page, newforestfoodfairs.co.uk. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  4. ^ (EN) BBC 3 Classical Music, bbc.co.uk. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  5. ^ (EN) Skinny Love: Birdy: Amazon.com: Music, amazon.co.uk. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  6. ^ (EN) Chart Stats - Birdy - Skinny Love, chartstats.com. URL consultato il 23 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2012).
  7. ^ (NL) BIRDY - SKINNY LOVE (NUMMER), dutchcharts.nl. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  8. ^ (EN) Shelter - Single, itunes.apple.com. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  9. ^ (EN) People Help the People - EP, itunes.apple.com. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  10. ^ (EN) Birdy, itunes.apple.com. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  11. ^ A Sanremo la dolcezza di Birdy, La Stampa, 15 febbraio 2013. URL consultato il 21 maggio 2015.
  12. ^ Birdy e Deborah in: "People Help The People", Witty TV. URL consultato il 21 maggio 2015.
  13. ^ iTunes - Musica - Colpa delle stelle (Colonna sonora) di Various Artists, iTunes, 23 maggio 2014. URL consultato il 21 maggio 2015.
  14. ^ iTunes - Musica - Listen (Deluxe) di David Guetta, iTunes, 21 novembre 2014. URL consultato il 21 maggio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN240626067 · LCCN: (ENno2012053340 · GND: (DE1021368237