Billy Magnussen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Billy Magnussen

Billy Magnussen, nome completo William Gregory Magnussen (New York, 20 aprile 1985), è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a New York e cresciuto nel Queens, all'età di dieci anni si trasferisce con la famiglia a Cumming in Georgia. Si è diplomato nel 2003 alla South Forsyth High School e successivamente ha studiato presso la North Carolina School of the Arts.

Debutta nel 2007 a teatro, partecipando alla produzione di Broadway de Il vizietto americano, dove recita al fianco di Rosie Perez. Diviene noto per il ruolo di Casey Hughes nella soap opera Così gira il mondo, interpretato dal 2008 al 2010. Nel 2009 ottiene il suo primo ruolo cinematografico in Happy Tears di Mitchell Lichtenstein, dove recita al fianco di Parker Posey e Demi Moore.

È apparso come guest star in varie serie televisive, tra cui The Beautiful Life, In Plain Sight - Protezione testimoni, Blue Bloods, CSI - Scena del crimine e Boardwalk Empire - L'impero del crimine. Per il cinema ha recitato in Twelve, Damsels in Distress - Ragazze allo sbando, Botte di fortuna e The East.

Nel 2012 torna a recitare in teatro in Vanya e Sonia e Masha e Spike, con David Hyde Pierce e Sigourney Weaver. Per la sua interpretazione di Spike ha ottenuto una candidatura al Tony Award al miglior attore non protagonista in uno spettacolo.

Nel 2014 interpreta il principe di Raperonzolo nel film Into the Woods, adattamento cinematografico dell'omonimo musical di Broadway, mentre nel 2017 ottiene il ruolo del principe Anders, appositamente creato per la trasposizione live action di Aladdin, diretta da Guy Ritchie.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Billy Magnussen è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Disney’s Aladdin Live-Action Film Casts Billy Magnussen, su Comingsoon.net, 6 settembre 2017. URL consultato il 6 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN195850696 · LCCN: (ENn2011077001 · ISNI: (EN0000 0003 5715 6842 · GND: (DE1078929890