Bill S. Ballinger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

William Sanborn Ballinger, più noto come Bill S. Ballinger (Oskaloosa, 12 marzo 1912Tarzana, 23 marzo 1980), è stato uno scrittore e sceneggiatore statunitense.

Nato ad Oskaloosa nello Iowa, William Ballinger ha studiato all'Università del Wisconsin, dove si è laureato nel 1934. Ballinger in seguito ha lavorato come pubblicitario e come sceneggiatore per la radio, la televisione e il cinema; fra i film che ha sceneggiato Criminale di turno del 1954.

Ha scritto numerosi romanzi, sia polizieschi, sia di spionaggio sia di fantascienza, usando anche gli pseudonimi Frederic Freyer e B.X. Sanborn.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Non chiamate la polizia! (The Body in the Bed, 1948); I classici del giallo n. 6, Arnoldo Mondadori Editore, 1967
  • The Body Beautiful, 1949
  • Portrait in Smoke, 1950
  • The Darkening Door, 1952
  • Rafferty, 1953
  • The Black, Black Hearse, 1955 (come Frederic Freyer)
  • Il dente e l'unghia (The Tooth and the Nail, 1955); Serie Gialla n. 95, Garzanti, 1957
  • Nel vortice del tempo (The Longest Second, 1957), finalista Edgar Award 1958; Serie Gialla n. 159, Garzanti, 1959; I Classici del Giallo n. 1330, Mondadori, 2013
  • The Wife of the Red-Haired Man, 1957
  • Beacon in the Night, 1958
  • Formula for Murder, 1958
  • The Doom-Maker, 1959 (come B.X. Sanborn)
  • The Blonde on Borrowed Time
  • L'uomo che non voleva uccidere (The Fourth of Forever, 1963); Il Giallo Mondadori n. 924, 1966
  • Agente Hawks: rapido per Pechino (The Chinese Mask, 1965); Segretissimo n. 122, 1966
  • Not I, Said the Vixen, 1965
  • Agente Hawks: destinazione Bangkok (The Spy in Bangkok, 1965); Segretissimo n. 145
  • The Spy in the Jungle, 1965
  • The Heir Hunters, 1966
  • The Spy at Angkor Wa, 1966
  • The Spy in the Java Sea, 1966
  • The Source of Fear, 1968
  • The 49 Days of Death, 1969
  • Heist Me Higher, 1969
  • The Lopsided Man, 1969
  • The Corsican, 1971
  • The Law, 1975
  • L'ultimo guerriero (The Ultimate Warrior, 1975), con Robert Clouse; Urania n. 807, Mondadori, 1979

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN31992374 · ISNI: (EN0000 0001 2277 9949 · LCCN: (ENn85031227 · GND: (DE104671122 · BNF: (FRcb118900178 (data)