Bice Mortara Garavelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bice Mortara Garavelli (Montemagno, 18 maggio 1931) è una linguista italiana, studiosa di grammatica e retorica.

Nata Bice Mortara, ha preso il secondo cognome in seguito al matrimonio col magistrato Mario Garavelli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si diplomò nel 1950 al Liceo classico “Plana” di Alessandria, per poi laurearsi in Lettere classiche nel 1954, all'Università di Torino,[1] dove fu allieva del glottologo Benvenuto Terracini.[2]

Dopo alcuni anni trascorsi insegnando in varie scuole medie e superiori, passò nel 1972 all'Università di Torino, dove divenne docente ordinario di grammatica italiana.[3]

Già socia corrispondente dal 1991, dal 1995 è accademica ordinaria della prestigiosa Accademia della Crusca [4] ed è membro dell'Accademia delle Scienze di Torino.[5]

Per la Casa editrice Einaudi ha collaborato al Dizionario di linguistica e di filologia, metrica, retorica (Torino, 1994), diretto da Gian Luigi Beccaria.

Si è occupata di linguistica testuale, di linguaggi settoriali, di stilistica linguistica e letteraria e di retorica, attraverso una lunga serie di apprezzate pubblicazioni.[6]

Nel 2002 le è stato dedicato il libro La parola al testo. Scritti per Bice Mortara Garavelli, a cura di Gian Luigi Beccaria e Carla Marello (Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2002). Un'ulteriore opera in suo onore è stata pubblicata nel 2013: Linguistica applicata con stile. In traccia di Bice Mortara Garavelli, a cura di Francesca Geymonat (Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2013).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Piazzetta, Alessandria, n. 9, giugno 2005, p. 9.
  2. ^ Arianna Gusmano, voce “Mortara Garavelli, Bice”, in AA.VV., Letteratura Italiana. Gli Autori, vol. II, Torino, Einaudi, 1991, p. 1231.
  3. ^ “La Piazzetta”, cit., p. 9.
  4. ^ Accademia della Crusca - Annuario dei soci (lettera M).
  5. ^ Accademia delle Scienze di Torino - Soci corrispondenti.
  6. ^ Vedi tutte le sue opere segnalate dal «Sistema Bibliotecario Nazionale».

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arianna Gusmano, voce “Mortara Garavelli, Bice”, in AA.VV., Letteratura Italiana. Gli Autori, vol. II, Torino, Einaudi, 1991, pp. 1231.
  • Bice Mortara Garavelli, ne La Piazzetta, Alessandria, n. 9, 2005, p. 9.
Controllo di autorità VIAF: (EN44384726 · ISNI: (EN0000 0001 1059 8550 · SBN: IT\ICCU\CFIV\094311 · BNF: (FRcb12405494m (data)