Biblioteca comunale centrale Antonio Tiraboschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Biblioteca comunale centrale Antonio Tiraboschi
Ubicazione
Stato Italia Italia
Città Bergamo
Indirizzo Via San Bernardino 74
Caratteristiche
ISIL IT-BG0290
Numero opere 106.000
Architetto Mario Botta (ampliamento del 2004)
Apertura 1975
Sito web

Coordinate: 45°41′14.06″N 9°39′47.66″E / 45.687239°N 9.663239°E45.687239; 9.663239

La Biblioteca Antonio Tiraboschi è una biblioteca situata nel centro di Bergamo.

Inaugurata inizialmente nel 1975 come piccola biblioteca del quartiere "San Tomaso", in un edificio dell'inizio del XX secolo, venne intitolata al linguista e storico bergamasco Antonio Tiraboschi a partire dal 1986.

Al centro di un progetto di ampliamento e rivalutazione, nel 2004 il progetto architettonico venne affidato all'architetto ticinese Mario Botta che sviluppò un edificio dal forte carattere moderno e del tutto calato sui tratti distintivi del proprio stile come l'utilizzo di rivestimenti in mattoni e l'alternanza di queste superfici piene con ampie vetrate dalle forme stilizzate, ravvisabili anche in altri suoi progetti.[1]

L'inaugurazione avvenne in data 1º giugno 2004: la superficie totale usufruibile dal pubblico è pari a 2.500 metri quadrati disposti su cinque piani, con circa 500 posti a sedere.[2]

La biblioteca raccoglie un totale di 152.820 libri (dei quali 45.000 a scaffale aperto).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]