Bibi Russell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bibi Russell

Bibi Russell (Chittagong, 1950) è una stilista bengalese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Russell è nata nel 1950 a Chittagong, Bangladesh, figlia di Mokhlessur Rahman e Shamsun Nahar.[1] È cresciuta a Dhaka, ha studiato alla scuola superiore Govt Girls di Kamrunnessa e successivamente al College of Home Economics, Azimpur, Dhaka.[2] Si è laureata in moda nel College di Moda di Londra, London College of Fashion nel 1975. Nei successivi 5 anni, ha lavorato come modella per diversi giornali, tra cui Vogue, Cosmopolitan and Harper's Bazaar. Ha lavorato anche come modella nei fashion shows fino al 1994, lavorando con Yves Saint Laurent, Kenzo, Karl Lagerfeld e Giorgio Armani. Di ritorno in Bangladesh nel 1994, Russell ha aperto Bibi Productions, una casa di moda, fondendo elementi culturali indigeni del Bengali nei suoi modelli. Dal 2004, la sua compagnia ha dato lavoro a 35,000 tessitori delle zone rurali del Bangladesh.

Fashion show[modifica | modifica wikitesto]

Assistita dall'UNESCO, Russell ha organizzato il suo primo fashion show Europeo a Parigi nel 1996. Ha anche organizzato un fashion show, The Colours of Bangladesh (I colori del Bangladesh), in Spagna nel 1997. Recentemente, ha partecipato alla settima edizione dell'India Runway Week in India nel 2016, in cui ha presentato la sua ultima collezione, Rajasthan khadi. La collezione ha strabiliato l'industria della moda indiana. Nel 2016 ha mostrato la sua collezione per l'apertura dello show alla settima stagione dell'Indian Federation for Fashion Development's India Runway Week.[3]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Moner Manush (2009)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Nazionale del Bangladesh per migliore design di abiti da scena- 2009 per Moner Manush
  • Russell ha ricevuto il Cross of Officer of the Order of Queen Isabella dal Re di Spagna.[4] Presentato dall'ambasciatore spagnolo in Bangladesh, Arturo Perez Martinez. Russell è anche membro del Bangla Academy. Il giornale Asiaweek l'ha riconosciuta come "Una delle 20 persone del Millennio da tenere d'occhio". Le è stato consegnato il premio Honorary Fellowship dell'Istituto di Londra nel 1999. L'UNESCO l'ha premiata con il titolo di Designer for Development (Progettista per lo Sviluppo) nel 1999. Ha anche ricevuto il titolo di Artist for Peace (Artista per la Pace) dall'UNESCO nel 2001 e il Premio per la Pace dalle Associazioni di Spagna alle Nazioni Unite nel 2004.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata. URL consultato l'8 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2017).
  2. ^ http://archive.thedailystar.net/magazine/2004/02/03/coverstory.htm
  3. ^ indianexpress.com, http://indianexpress.com/article/lifestyle/fashion/bibi-russell-to-bring-khadi-line-to-india-runway-week-ramp-3015053/.
  4. ^ thedailystar.net, http://www.thedailystar.net/lifestyle/2010/03/01/index.htm.
  5. ^ Copia archiviata, su bibirussell.org. URL consultato il 13 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN296254036 · GND (DE1032141913 · WorldCat Identities (EN296254036