Biagio Proietti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Biagio Proietti (Roma, 23 giugno 1940) è uno sceneggiatore, regista e scrittore italiano che è stato attivo in cinema e televisione fra gli anni settanta e gli anni ottanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha legato il suo nome ad alcune produzioni per il cinema horror, fra cui Black Cat (Gatto nero) diretto Lucio Fulci.

In televisione il suo primo successo è stato Coralba; in seguito ha firmato, creato e sceneggiato tutti gli episodi della serie televisiva Dov'è Anna? e della miniserie Philo Vance sull'omonimo investigatore-dandy, portato sul piccolo schermo da Giorgio Albertazzi.

Ha lavorato anche per la radio, per la quale ha scritto e diretto Il lungo addio e Aspetterò di Raymond Chandler, e gli originali Tua per sempre, Claudia e Così è la vita in collaborazione con la moglie, Diana Crispo.

Per il teatro ha scritto due pièce dedicate a due mostri sacri della letteratura del mistero, L'ultimo incubo di Edgar Allan Poe e Hammett N. 3241.

Nel 2014 è uscito il romanzo Dov'è Anna?, rielaborazione della sua omonima miniserie, anch'esso scritto con la consorte.

Attualmente fa parte del Consiglio di gestione della SIAE e del direttivo di Writers Directors Worldwide.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Soggetti e sceneggiature[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Soggetti e sceneggiature[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Carosello[modifica | modifica wikitesto]

  • Baci Perugina (aiuto regia, 1964)
  • Birra Peroni (collaborazione regia, 1966)
  • Hollywood (soggetto e sceneggiatuta, 1971)

Opere letterarie[modifica | modifica wikitesto]

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Gerosa, Biagio Proietti. Un visionario felice, Edizioni Il Foglio, Piombino, 2018

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66207815 · ISNI (EN0000 0000 7910 3280 · SBN IT\ICCU\RAVV\083823 · LCCN (ENno2005074737 · BNF (FRcb16762117x (data) · WorldCat Identities (ENno2005-074737