Biagio Brancato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

« ..artista autentico, il suo spirito creativo è sempre stato spirito astratto. »

(Piero Guccione[1])

Biagio Brancato (Comiso, 2 gennaio 1921Comiso, 30 agosto 2002) è stato un pittore, scultore e incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere frequentato la scuola d'arte nel paese natale, nel 1937 vince una borsa di studio che gli consente di trasferirsi a Urbino.

Formatosi come incisore, espone alla Quadriennale di Roma del 1951, a Zurigo e a Parigi.

Note[modifica | modifica wikitesto]